Hyper Olympics dell'ipocrisia

La procedura, a occhio e croce, consiste in una gara a chi clicca più veloce (una specie di Hyper Olympics, ricordate?), allo scopo di poter rimandare a casa di nascosto delle persone che vivono nel nostro paese da anni, in modo che possano a loro volta recarsi al consolato, ottenere il nulla osta e tornare in Italia facendo finta di non averci mai messo piede prima.
Roba che in confronto le peggiori ipocrisie che riuscite a immaginare diventano un bagno purificatore di sincerità.

Questo post è stato pubblicato il 31 gennaio 2011 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

2 Responses to “Hyper Olympics dell'ipocrisia”

  1. Hyper Olympics! Sei un mito... pensavo di esser l'unico a ricordarmene. Il mio gioco da salagiochi preferito. Ho ancora una cicatrice sull'interno dell'indice destro, tanto ci giocavo. :)

    RispondiElimina
  2. D'altronde ogni buon leghista "sa" che i 'negher' sono veloci. Che almeno ci facciano divertire un pò. (Da leggere con la voce alla Calderoli, per un miglior effetto)

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post