Alzi la mano chi riuscirebbe a dirlo meglio di così


Gli elementi che avrebbero potuto portare i giudici a dichiarare l'innocenza degli imputati, secondo Rogas prevalevano, in tutti gli otto casi, su quelli di cui si erano serviti per motivare la colpevolezza, la condanna. E sommamente ingiusto gli sembrava poi l'elemento dei "precedenti", in cinque sentenze su otto usato, nella dicitura di "provata capacità a delinquere", come argomento incontrovertibile e definitivo. Se uno aveva a dodici anni rubato prugne nell'orto del vicino, a trenta poteva bene avere ucciso a scopo di rapina. Se poi le prugne le aveva rubate nell'orto della canonica, tutto lasciava credere che dieci anni dopo potesse avere ucciso sua madre.
(Leonardo Sciascia, Il Contesto, 1971)

Questo post è stato pubblicato il 23 dicembre 2009 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

2 Responses to “Alzi la mano chi riuscirebbe a dirlo meglio di così”

  1. ma come sei virtuoso
    peccato che il post sopra, quello contro la signora mastella, non è così corretto e garantista come le frasi di sciascia che riporti
    per tacere dei commenti al post, molto poco carini

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post