Si fa per dire


Questo post è stato pubblicato il 10 dicembre 2009 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

6 Responses to “Si fa per dire”

  1. ahahah il 70% delle parrocchie può chiudere...

    RispondiElimina
  2. Incredibile, ci sono ancora giornali che riportano i grugniti di quell'ominide di Gentilini. E Jimmy il Fenomeno che dice al riguardo?

    RispondiElimina
  3. è esilarante la motivazione:
    "non conoscono le tradizioni locali"

    in effetti polacchi e tedeschi che ne sanno delle tradizioni trevigiane,
    ma in fondo anche in sicilia o in umbria che ne sanno di quelle tradizionilocali che hanno generato i gentilini, gli zaia, i tosi, i calderoli e,
    sinceramente,
    da ateo ben vengano parroci e papi stranieri che niente hanno a che vedere con quelle tradizioni locali.

    RispondiElimina
  4. Eh ma checcentra. Per Gentilini gli stranieri sono i negri. Questi sono bianchi e allora no problem

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post