Odore di censura preventiva


ROMA - Il motore di ricerca più potente della terra non le trova più. A tre giorni dall'aggressione al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, su Google sono 'sparite' le sue fotografie con il volto insanguinato. C'erano, non ci sono più. Se si fa una ricerca per 'immagini' digitando 'Silvio Berlusconi Duomo' o 'Berlusconi ferito/insanguinato' e perfino 'Berlusconi Tartaglia', il premier appare sorridente, mentre si sistema la cravatta, con la bandana, in comizio o di fronte alla gente. Ma non ferito. Le foto con il volto insanguinato invece sono visibili nella sezione news e sono quelle che corredano gli articoli presenti. La stessa sorte è toccata anche a Massimo Tartaglia. Il suo nome è associato solo alla foto di un candidato sindaco di Colturano e a diversi casi di omonimia. Contattata, Google Italia dichiara di non aver toccato nulla.
Fonte: Repubblica

Questo post è stato pubblicato il 16 dicembre 2009 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

13 Responses to “Odore di censura preventiva”

  1. Da notare che secondo l'autore dell'articolo (anonimo, dato che non mi pare sia specificato) Google è un "social network".

    RispondiElimina
  2. per google non sarebbe la prima volta.
    vi consiglio la lettura di questo breve libro (pubblicato sotto licenza creative commons e scaricabile liberamente). http://www.ippolita.net/google

    RispondiElimina
  3. ma dai, usare Repubblica come "fonte".

    Leggi qui, che è meglio http://googleitalia.blogspot.com/2009/12/censura-su-google-ricerca-immagini.html

    RispondiElimina
  4. "A tre giorni dall'aggressione sono sparite": CAZZATE. Non ci sono MAI state.

    Ora, non so se gli spazzini del web sono già entrati in azione (eppure di Berlusconi è reperibile ben peggio che un suo mediatico primo piano insanguinato...) oppure è Google che è rimasto indietro nel tempo. Nel dubbio, mi astengo dal commentare il finto evento. (Del resto quelle immagini sono reperibili da chiunque, e ovunque.)

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Accettando l'ipotesi che questa storia sia vera, perchè dovrebbero rimuovere delle potenti immagini di propaganda come quelle?

    sarebbe controproducente semmai

    RispondiElimina
  7. E se google banalmente non le avesse ancora indicizzate?

    RispondiElimina
  8. @ tiziano:
    un buon motivo per cui si vorrebbe eliminare quelle foto potrebbe essere che noi tutti lo abbiamo visto vecchio (come si legge nei commenti ad un post precendete di metil, e come avranno pensato in milioni). come potrebbe un vecchietto mantenere il suo carisma ed essere credibile (...vabbè...) alla guida di un paese? in fondo, durante lo scandalo d'addario, uno dei punti principali degli avvocati del cavaliere era dimostrare come egli fosse ancora nel pieno della sua virilità

    RispondiElimina
  9. beh, io ho cercato tartaglia berlusconi ed in cima ai risultati c'è una foto di Berlusconi ammaccato e sanguinante. Mi tocca quindi smentire...

    RispondiElimina
  10. No Luca, ti sbagli. Rifai la stessa ricerca, poi clicca su "immagini": manca qualsiasi foto dell'evento. Ed è strano, dato che è l'evento di gran lunga più importante degli ultimi giorni. L'indicizzazione delle immagini però potrebbe essere lenta, più lenta delle voci "normali".

    RispondiElimina
  11. Ragazzi, non disperate:

    "l'amore vincerà su tutto"!!!

    La botta in testa l'ha parecchio rincoglionito, chi si crede di essere, un Cavaliere dello Zodiaco?

    RispondiElimina
  12. Complimenti per il blog, che leggo sempre con molto interesse.
    Riguardo a questo post, direi che l'allarme è stato ampiamente dimostrato falso; penso che sarebbe corretto scrivere due parole di precisazione a posteriori. Non diamo adito a troppo facili critiche da parte di chi non merita questi involontari aiuti ;-)

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post