Take a deep breath, Renato



Richard Allan, responsabile per l'Europa di Facebook, scrive a Renato Schifani:

Siamo disponibili a discutere ulteriormente con lei o con chiunque altro del suo staff e di conoscere il suo punto di vista su come noi possiamo agire ancora più efficacemente in futuro. Questo si potrebbe fare con una conferenza telefonica oppure, se lei desidera, potrei organizzare un viaggio da Londra a Roma per discutere questo argomento.
Quanto a una banale videochat Skype, Allan si è ben guardato dal proporla: visto il suo livello di conoscenza di internet, Schifani avrebbe temuto che una diavoleria del genere facesse esplodere il Senato.

Questo post è stato pubblicato il 18 dicembre 2009 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

3 Responses to “Take a deep breath, Renato”

  1. Secondo me teme che gli possa rubare l'anima, come qualche tribù crede che succeda per le foto. Bisognerà tranquillizzarlo, il povero Renato, con qualche rito sciamanico.

    RispondiElimina
  2. Per non parlare della sua pagina su Facebook. I social network generano proprio cose odiose.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post