Come mai, Santo Padre, la rabbia e la vergogna valgono solo se i preti sono irlandesi?


Questo post è stato pubblicato il 12 dicembre 2009 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

17 Responses to “Come mai, Santo Padre, la rabbia e la vergogna valgono solo se i preti sono irlandesi?”

  1. MA CHE BRAVO. C'HAI PERSO PURE TEMPO A RACCOGLIERE TUTTA QUESTA ROBA. CHE FINE HA FATTO IL TUO GARANTISMO? QUELLO Sì CHE è A SENSO UNICO!

    VERGOGNATEVI

    RispondiElimina
  2. Della lista risultano realmente colpevoli solo 2, massimo 3 sacerdoti. La maggior parte delle accuse (e sono queste che riportate) si risolvono in modi diversi dalla condanna.
    Per la legge tutti gli indiziati sono innocenti fino a prova contraria.

    Fate elenchi con 30 nomi ma poi nemmeno un decimo hanno commesso il fatto. Avete messo addirittura Don Rolle che non ha fatto nulla di sessuale, perseguitato per un bacio come se ne danno tanti solo che lui non poteva perché prete.

    RAZZISTI

    RispondiElimina
  3. Anonimo vigliacco, con quale faccia da culo riesci a guardare un bambino negli occhi? Sono curioso di saperlo, perchè quelli come te non li vedo tanto diversi da quei preti.

    RispondiElimina
  4. della lista risultano colpevoli solo massimo 3 sacerdoti? e questo dato da dove lo hai tirato fuori di grazia?

    RispondiElimina
  5. ma anche se fosse solo 1, cambierebbe la validita' della domanda?

    Nessuno sta cercando di dire, penso, che *tutti* i preti/sacerdoti commettano simili reati; il fatto e' che la reazione (giustissima) verso i preti irlandesi non c'e' mai stata verso quelli italiani.

    RispondiElimina
  6. Il post, con ogni evidenza, è finalizzato a rendere la portata di un fenomeno, mettendo in luce (non è la prima volta che lo faccio, del resto) la colpevole ipocrisia con la quale esso viene ignorato dalla gerarchie ecclesiastiche.
    Quanto al garantismo, non viene affatto meno: si tratta semplicemente di un discorso diverso, che evidentemente il nostro amico anonimo non coglie. Ah, un cosa: la prossima volta che ti permetti di scrivere qua dentro con tutte quelle maiuscole, come ad esprimere una violenza che altrimenti non riusciresti a rendere, ti cancello e basta. Intesi?

    RispondiElimina
  7. purtroppo la lista è enormemente più lunga.
    Curioso, ho letto dichiarazioni violentissime contro le maestre di pistoia, quando invece ci sono di mezzo i pretofili, tutto tace...
    bhà.

    RispondiElimina
  8. Scusate: la zietta dopo quanti giorni è intervenuta dopo la pubblicazione del rapporto?

    RispondiElimina
  9. Io ci ho scritto un post il 20 maggio 2009. Si vede che il Santo Padre non legge i giornali con troppa frequenza.

    RispondiElimina
  10. "Il post, con ogni evidenza, è finalizzato a rendere la portata di un fenomeno"
    ....ma peccato che ne mette in evidenza un altro: l'accanimento fazioso e intollerante contro il cristianesimo.
    "Quanto al garantismo....si tratta semplicemente di un discorso diverso, che evidentemente il nostro amico anonimo non coglie"
    Potresti argomentare meglio? sai, così è deboluccio...
    Comunque ragazzi cari grondate faziosità e intolleranza da tutti i pori: da quel sobrio gentiluomo che mi da' del "vigliacco faccia di culo" (brutta cosa essere senza argomenti, eh?) a te che mi cancelleresti in base al tipo di font che uso, condendo il tutto con fantasiose interpretazioni sul CAPS LOCK (usato per "esprimere una violenza che altrimenti non riusciresti a rendere"...interessante questa).
    La violenza invece tu la rendi bene, a partire dal quel "TI CANCELLO E BASTA" che, anche scritto in educati caratteri minuscoli, ti qualifica per quello che sei: un intollerante fazioso.

    RispondiElimina
  11. Saccente stanotte e' nata mia nipote. Alora , sto ancora spettando i soldi dei fantomatici movimenti per la vita che hano promesso mari e monti a mia cugina. CHe faccio, chiamo la postale e faccio rintracciare il tuo indirizzo IP per riscuotere l'assegnino?

    RispondiElimina
  12. anonimo e tu sei un catto telabano.

    RispondiElimina
  13. Anonimo/i, sarebbe l'ora, nel 2009, che imparaste la differenza tra una religione ed una confessione.
    Nessuno parla di cristianesimo (religione), ma di rappresentati del cattolicesimo (confessione) pedofili, e di un numero impressionante. E non è solo questo il problema, seppur grave, intollerabile, vigliacco e orrendo, ma il comportamento mafioso, ipocrita ed omertoso delle gerarchie cattoliche.
    Non ti attaccare agli insulti (pur sempre sbagliati), i martiri di questa storia sono altri.
    Esponilo il tuo argomento (a proposito, qual'è?) verrai ascoltato. Oppure dovremo pensare che t'infastidisce l'argomento?
    Il garantismo qua non c'entra nulla, qui siamo di fronte a centinaia di migliaia di abusi sessuali accertati, nei confronti di minori, dall'irlanda agli stati uniti, dai paesi del sud del mondo, fino alla nostra italietta clericale. Bambini affidati alle cure della chiesa.

    Carlo Ruggeri

    RispondiElimina
  14. Metil ti segnalo la notizia di multe se si levano i crocifissi. Questa volta a Giulianova.

    http://www.primadanoi.it/notizie/24068-A-Giulianova-multa-a-chi-toglie-il-crocifisso-dai-locali-pubblici

    RispondiElimina
  15. Caro vigliacco faccia da culo, di argomenti se vuoi te ne dò a iosa.
    Ma non credo tu sia uno di quelli che meritano argomentazioni.
    Non per quelli che in nome di una "fede" chiudono gli occhi su un semplice FATTO. E cioè che l'essere


    CONTRONATURA


    genera comportamenti contronatura.
    Ad esempio quello dei preti.
    Contronatura perchè generati dall'opprimere se stessi in nome di un "sentire" comune dato dal vostro Cristianesimo putrefatto e mistificato in nome di un potere esclusivamente votato al CONTROLLO per cui le innumerevoli e meravigliose manifestazioni della sessualità sono innanzitutto materia di contrizione e pentimento.

    Siete contronatura perchè negate ed opprimete una parte fondamentale dell'essenza dell'Uomo.
    La vostra "Fede" non vi salverà dal ludibrio eterno, il reato del negare noi stessi non è giudicato su questa terra, ma pagato con una sofferenza infinita in cui voi sguazzate e che vorreste appioppare all'intero genere umano.

    Ora vai pure a farti una sega, mi sento buono.

    RispondiElimina
  16. Bel lavoro. Sei davvero instancabile nelle tue ricerche. Continua così.
    Ricordo il caso del film "Magdalene".
    Quando uscì, anni fa, i cattolici urlarono che erano tutte balle. Poi sappiamo com'è andata a finire: il rapporto delle autorità irlandesi (migliaia di pagine) su decenni di abusi, maltrattamenti, violenze ecc. commessi dal clero irlandese; i responsabili degli istituti Magdalene che ammettono essere veri i fatti narrati nel film.
    C'è voluto qualche anno però.
    Alessandro B.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post