Wikipedia, the free Encyclopedia



Scrive il fondatore di Wikipedia, Jimmy Wales:

Wikipedia continuerà a migliorarsi. L'idea è tutta qui: una persona scrive qualcosa, un'altra la migliora di un poco e questa cosa continua a migliorare nel tempo. Se oggi la trovi utile, immagina fin dove possiamo arrivare insieme tra cinque, dieci, vent'anni. Dobbiamo proteggere lo spazio dove avviene questo importante processo. C'è bisogno di proteggere Wikipedia. Vogliamo mantenerla gratuita e libera dalla pubblicità. Vogliamo mantenerla aperta - perché tu possa usarla come preferisci. Vogliamo che continui a crescere, diffondendo la conoscenza ovunque e stimolando la partecipazione di chiunque.
Immagina un mondo in cui ognuno possa avere libero accesso a tutto il patrimonio della conoscenza umana. Questa è la nostra meta. E col tuo aiuto ci arriveremo.
Che dite, lo aiutiamo?

Questo post è stato pubblicato il 28 dicembre 2009 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

10 Responses to “Wikipedia, the free Encyclopedia”

  1. Dieci e lode per la scienza.
    Sei meno per la storia.
    Zero tagliato per l'etica.

    Questo è wikipedia, non sarà mai a livello professionale perché chiunque può metterci le cretinate che vuole e, anche se mettesse qualcosa di giusto, qualcun altro arriverebbe a cancellarlo e a mettere una nuova cretinata.

    RispondiElimina
  2. sono d'accordissimo con Saccente

    Secondo voi puo' essere serio uno che cita come fonte storiografica la Bibbia e i vengeli?
    Per poi giustificare il tutto andando a scrivere tutt'altro confondendo un sincretismo religioso pagano romano con le sovrapposizioni cristiane.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Ges%C3%B9

    Saccente stavolta sono d'accordo con te. Vali zero e non solo per l'etica.....

    RispondiElimina
  3. Al di là dei giudizi di merito, a me l'idea del sapere co-prodotto piace.

    Sulla raccolta dei fondi mi rimane però un dubbio: dal momento che le spese di funzionamento di un sito non sono una tantum, ma continuative, che si fa, una raccolta di fondi ogni anno ?

    RispondiElimina
  4. A parte che il link di "Saccente" mi fa ridere di gusto trovarlo in questo sito... Wikipedia ha una affidabilità pari alle altre enciclopedie più o meno rinomate (ci sono vari studi in rete sulla questione). E soprattutto ha un numero di voci incredibile, specie la versione inglese. E' vero che chiunque può scrivere una cretinata ma ti sfido a farlo e a dimostrare che dopo una settimana è ancora lì. Chiaro che se per cretinate si intendono le altrui opinioni va da sè che ognuno le vede dove altri non le trovano. Per dire, io un buon numero di cretinate le vedo nel link da te utilizzato, caro Saccente. Per Giacinto: la voce che citi noterai che è doppiamente lucchettata, proprio perchè è da sempre una di quelle più a tentativo di modifica impropria. Va da sè che la sua definizione non piacerà mai a tutti. Visto che la voce che citi è abbastanza nota (sono ironico, sì), citami una enciclopedia che a parer tuo riporti tale voce in modo incontrovertibile e poi vedrai in che modo altrettanto facile te la si contesta. Per Antonio: sì, la raccolta fondi è annuale. E purtroppo pur essendo uno tra i dieci siti più visitati al mondo riesce a malapena a raccogliere i fondi necessari di anno in anno. Da qui la proposta di alcuni di aggiungere un banner pubblicitario in testata che però per il momento è osteggiata dalla maggioranza degli iscritti e degli utenti.

    RispondiElimina
  5. La versione italiana è piuttosto carente e dominata dai baroni. Di solito mi affido a quella inglese e la prima cosa che faccio è controllare la pagina delle discussioni: una buona voce ha sempre una lunghissima pagina di discussioni.

    RispondiElimina
  6. Caro Pax,
    il problema è che in un'enciclopedia seria una voce come quella su Gesù sarebbe suddivisa in varie sezioni e affidata a specialisti (un teologo, un biblista, un archeologo, ecc.) che conoscono lo stato dell'arte. Invece su wikipedia chiunque si sente in grado di decidere sull'attendibilità delle fonti (che nel caso in questione rappresenta un problema non da poco).
    Ale

    RispondiElimina
  7. Già donati i miei 12 euro annuali :)

    Checchè se ne dica, io Wikipedia la utilizzo ogni giorno. La filosofia del "tutti possono scrivere" mi piace perchè è contemporanea alla filosofia del "tutti possono controllare quello che scrivono gli altri".

    RispondiElimina
  8. Pax non conosco il tuo mestiere,ma nel mio le fonti devono essere attendibili. Se affermo che e' esistito un tipo che faceva il prestigiatore fra palestinesi e giudei dovrei quantomeno riferirmi a citazioni storiografiche che :

    1- Non siano manoscritti di fantasia come Bibbia e Vangelo in cui l'acqua diventa vino e i pesci si moltiplicano. Anche l'Iliade e l'Odissea sono ambientate in un'epoca in cui tantissimi aneddoti si possono tranquillamente ritrovare come prettamente storici. Per esempio il modo di tessere le tele di Penelope o la venerazione di Zeus.Correttamente su wikipedia ci sta scritto

    ...........Ulisse (o Odìsseo, dal greco Ὀδυσσεύς, Odysseus) è un personaggio della mitologia greca........

    Altrettanto correttamento dovrebbe essere scritto

    ..........Gesu' e' un personaggio della mitologia cristiana........

    Perche' non si riesce ancora ad ammetterlo?

    2- Le fonti non cristiane che quantomeno siano di una valenza velatamente veritiera addirittura sono in contrasto fra loro. Quando e' cosi' la tesi primcipale poggia su delle sabbie mobili.

    Infine io wikipedia sono il primo a guardarlo per capire sul momento un qualcosa che non conosco. Ma so benissimo che la sua affidabilita' e' correlata a fasi alterne. Se su Berlusconi i suoi processi non sono censurati,altrettanto non posso purtroppo dire sulle controteorie dell'autoattentato dell' 11 Settembre, trattate come complotti di paranoidi. nonostante inchieste di seri giornalisti e reporter da tutto il globo..........

    RispondiElimina
  9. Pur tenendo conto delle tante obiezioni sensate che avete esposto, resta uno strumento formidabile per i presupposti da cui nasce e per i traguardi ai quali ambisce.

    Inoltre è utile ogni giorno a milioni di persone. E diamoglieli questi euro...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post