Ecco, ora gli manca solo la pillola del giorno dopo


Dopo l'esaltazione della fedeltà coniugale e la guarigione dall'omosessualità, Povia presenta a Sanremo un bel pezzo sul caso Englaro.

Manca solo un rap contro la pillola del giorno dopo e una ballata sul crocifisso nelle scuole, e poi siamo a posto.

Questo post è stato pubblicato il 16 dicembre 2009 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

17 Responses to “Ecco, ora gli manca solo la pillola del giorno dopo”

  1. Si vocifera parteciperà anche il presidente ddel consiglio con un nuovissimo brano rap.
    Sono filtrati alcuni versi che riporto:

    "Sono il presidente del Consiglio!
    e cerco sempre qualche appiglio!
    Per non finire in prigione!
    Tanto c'è sempre qualcuno che mi crede che coglione!"

    RispondiElimina
  2. Ettepareva... povia non si smentisce mai!

    RispondiElimina
  3. Povia fa canzoni pensando solo ai polveroni che solleverà...
    Intanto i bambini fanno "OH E I SOLDI CHE HAI PROMESSO?"

    RispondiElimina
  4. Ma quando i bambini fanno OH è perchè c'è qualche prete pedofilo che li molesta?

    RispondiElimina
  5. Qualche mese fa sul mio blog ho scritto un post proprio su Povia. Mi ha risposto in persona. Vi consiglio, se avete tempo da perdere, di leggere la risposta.

    http://lapalombellarossa.blogspot.com/2009/09/se-luca-era-gaypovia-e.html

    RispondiElimina
  6. ma non fategli stà pubblicità gratuita è chiaramente l'ennesimo sciacallaggio a scopo di lucro

    RispondiElimina
  7. Come il rap di Elio e le storie tese su Povia e i concerti per i bambini del Darfur...ma non ditelo a Youssou'N Dour.
    Questo uomo ha la coscienza sporca.
    Guardatelo!
    http://www.youtube.com/watch?v=dSWa9PB6Iic

    RispondiElimina
  8. A proposito del caso Englaro...
    "Aggressione a Berlusconi. Bonaiuti: "Il Premier è stanco e sofferente". I medici: "Si nutre con fatica". Beppino Englaro: "Potrebbe ancora avere dei figli".
    (dalla Palestra di Luttazzi )"

    RispondiElimina
  9. per una volta che c'è un'artista fuori dal coro del sinistrese vi indignate
    li vorreste tutti allineati, tutti composti e soridenti sul divano della dandini a dire ovvietà
    oppure forse secondo voi su certi temi dovrebbe esserci il silenzio? il bavaglio? non si può parlare di eutanasia senò metilparaben si offende perchè , come tutti i radicali, ha paura che gli tolgano l'esclusiva su certi temi? Dei quali lui straparla nn si sa dall'alto di quale competenza: sei un medico? un giurista? un teologo? un filosofo?
    No, vero? allora perchè te sì e povia no?

    RispondiElimina
  10. ma in effetti qual'è il problema? avrà diritto di scrivere e cantare tutte le minchiate, minchiate sono su questo concordiamo, che vuole o no?

    RispondiElimina
  11. tiziano commnti come il tuo fano cascare le braccia
    "povia fa sciacallaggio a scopo di lucro"
    ti risulta forse che gli altri cantanti di sanremo, compresi quelli di sinistra che vi piacciono tanto, vadano a sanremo gratis a dire le loro ovvietà?
    Forse che jovanotti fa i suoi predicozzi buonisti gratis?
    ma fatemi ridere

    RispondiElimina
  12. Infatti detesto anche Jovanotti e non sono di sinistra ed evito di costruire false identità su persone che non conosco

    Povia ha costruito il suo successo su questo collaudato refrain, non è il primo e non sarà l'ultimo quindi ce ne facciamo tutti una ragione e al massimo una risata data l'involontaria comicità di pezzi come "luca era gay"

    non devo essere io a ricordarti che siamo in democrazia del gusto e della libera opinione quindi puoi pure rincollarti le braccia

    Ps: comunque non hanno accusato me di aver rubato i soldi destinati ai bimbi del Darfur (questa storia, se permetti, fa cadere un altro paio di cose):

    http://musica.excite.it/news/15371/Povia-nessuna-beneficenza-in-Darfur

    RispondiElimina
  13. No, bisogna vedere cosa dic eil testo della canzone, se trasmette un messaggio sbagliato, errato NON deve esserci!

    RispondiElimina
  14. Immagino che Povia non conoscesse Eluana Englaro. E magari se avesse potuto conoscerla, non gli sarebbe nemmen piaciuta, ma visto che quella giovane donna ha avuto la disgrazia di diventare "merce di tutti" grazie agli sciacalli della stampa, il piccione non s'è fatto sfuggire l'occasione... Mi domando se almeno Povia conoscesse Beppino Englaro. Immagino di no. Però magari si sente autorizzato a fargli la paternale lo stesso e pure a dirgli quel che deve provare o meno o a fargli lezioncine non gradite di etica.
    Non ho le parole per esprimere il disgusto che m'ispira questo sciacallaggio finto-moralista. Credevo che Eluana Englaro avesse il diritto ormai di riposare in pace, senza più urla né contenziosi sul suo povero corpo martoriato quel corpo che, secondo un'oltraggiosa sparata del Pres. del Cons. che pareva inneggiare più ad uno stupro necrofilo che non alla vita, avrebbe ancora potuto "generare un figlio"...

    Per le prossime sue canzoni bacchettone a quale tragedia vuol ispirarsi Povia? Alla ragazza madre pentita (che magari, come nella cattolicissima Irlanda è successo fino al 1996, espiava le colpe sue facendo la lavandaia non pagata dalle suore)? Alla ragazzina stuprata e peccatrice che ha osato rimanere in vita?

    Quando si vuol fare dell'arte fervorini morale, si è ammazzata l'arte.

    RispondiElimina
  15. "Quando si vuol fare dell'arte fervorini morale, si è ammazzata l'arte."

    Sempre che l'arte non fosse già morta in partenza... Chiamare questo qui artista è come dire che Flavia Vento è intelligente.

    RispondiElimina
  16. Be' c'è chi come il MOIGE ritiene la stucchevolissima "I bambini fanno oh!" (il Povia evidentemente ignora che ormai anche i bambini dell'asilo bestemmiano come unni e la loro meraviglia è limitata all'acquisto di una nuova Playstation, poverini) una sorta di capolavoro filosofico... E ne esalta le banali strofette da filastrocca scovandovi concetti talmente alti che... mi fanno ridere!!!

    Ma credo che il MOIGE ignori chi sia quel blasfemo di Bob Dylan o quel poeta irriverente di De André. Io continuo a pensare che il blasfemo di Spoon River ("mi cercarono l'anima a forza di botte perché dissi che Dio imbrogliò il primo uomo, lo costrinse a viaggiare una vita da scemo, nel giardino incantato lo costrinse a sognare, a ignorare che al mondo c'è il bene e c'è il male...") valga molto più di qualsiasi piccione o ragazzino gay pentito. Ma sono gusti.

    Però che Povia (che in una intervista dichiarò di guardare i film porno ma "solo in compagnia") si immischi nel dramma di ELuana Englaro (la conosceva? Era sua amica? Crede di essere in qualche modo autorizzato a fare di una ragazza perduta per sempre una bandierina ideologica?) mi dà veramente fastidio. Perché non smette di cantare e non si trova un'altra occupazione?
    A costo d'essere tacciata di cattiveria , ma personalmente lo trovo noioso e privo di talento. Il buonismo non surroga il talento e gli ex gay di Povia che fanno magari "oh" assieme ai bambini e volano come piccioni (ma perché poi proprio i piccioni ha scelto? Sono volatili molesti e incontinenti!) scivolano e passano via...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post