Emergenza omosessuale


Visto che si tratta dell'ennesimo episodio di una serie interminabile, e siccome non mi pare che siano in molti a percepire lo stato di allerta assoluta che gli omosessuali di questo paese si trovano a dover affrontare, mi corre l'obbligo di ricapitolare le puntate precedenti: limitandomi al solo 2009, ché altrimenti mi ci vorrebbe tutta la giornata, e corredando le immagini dei titoli con i link delle relative notizie (basta cliccarci sopra).

Ditemi voi se non è una situazione da emergenza nazionale.

Questo post è stato pubblicato il 02 dicembre 2009 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

17 Responses to “Emergenza omosessuale”

  1. Ma questi in fondo scherzano con i gay. Son bravi ragazzi. Di buona famiglia borghese. Brava gente che vuol solo divertirsi un po'...

    Invero delle autentiche MERDE immonde.

    RispondiElimina
  2. sono solo un centesimo di cio che davvero accade.
    Da gay,e con decine di amici gay, potrei testimoniare in prima persona che per lo piu,se non necessita una visita ospedaliera,i gay preferiscono non far sapere cosa accade loro,per vergogna o per paura di ritorsioni.
    Invece spesso si viene accusati di manie di protagonismo e voglia di apparire, anche se in realta',nella vita di tutti i giorni poi ti si ritorce contro... vittima 2 volte... un po come le donne stuprate di 40 anni fa
    Mirko

    RispondiElimina
  3. E' emergenza nazionale da un pò. Ma agire significa andare alla radice di quello che ha instillato una cultura delle diversità viste come disordine sociale, abominio morale e scardinamento di valori. E non è colpa mia se la Chiesa in questo è da sempre in prima fila. D'altra parte è stato proprio un gay a dirmi che le lotte fra loro sono terribili ;-)

    RispondiElimina
  4. e magari a 'sti froci manco je piace!


    p.s.
    magari m isi è sbiellato il cervello,
    mi si è frullata la memoria,
    ma anche solo dieci anni fa tutto questo schifo era assolutamente marginale,
    com'è che è diventato "normale" entrare in un macdonald e massacrare un tizio?

    RispondiElimina
  5. "E non è colpa mia se la Chiesa in questo è da sempre in prima fila."

    questa è una menzogna grande come una casa
    la parola di cristo è stato l'unico messaggero di solidarietà tra uomini
    chi fa del male lo fa perchè non ha accolto Gesu'
    anche coloro i quali attaccano i diversi lo fanno perchè sono lontani dall'amore per il prossimo che ci è stato insegnato da Nostro Signore Gesù

    RispondiElimina
  6. @Anonimo: ho accolto un sacco di gente dai cui insegnamenti non è scaturita una guerra che sia una. Vai a raccontare le tue panzane al Convento delle Suorine Sudate e Prostrate di Santa Caramella perchè qui non c'è n'è pane secco.

    RispondiElimina
  7. vedo che l'unico argomento che avete come al solito sono sarcasmini insolenti e battutine
    non si parlava di quello che hai acolto tu ma di quello che è stata una rivoluzione epocale nella morale dell'uomo
    cerca di guardare un po' al di là dei tuoi piccoli orizzonti personali
    su questo blog non si leggono altro che superficiali aattacchi alla chiesa e agli uomini di buona volontà
    l'unica scusa di quelli come metilaparaben è la loro ignoranza e il fatto che vivono in un'epoca opulenta e senza problemi e non hanno mai dovuto davvero riflettere sul Mistero dell'esistenza
    e così anche temi gravi come quelli dell'intolleranza e dell'omosessualità sono spesso ridotti a pretesti per giocare al giovane laicista

    RispondiElimina
  8. Tanto per rovinarti la cena. Shakyamuni Siddharta Gautama l'ha preceduto di qualche migliaio di anni.

    Leggiti cosa dice a proposito delle diversità e dei conflitti.

    Poi fammi un elenco di guerre e genocidi perpetrati in suo nome.

    La panzana di Gesù primo uomo rivoluzionario ti ripeto, sai già dove ti ho detto di andare a predicarla.

    E puoi risparmiarti anche i piagnistei, anche quelli fanno parte del marchio di fabbrica. Sfortunatamente per te conosco il cattolicesimo ed i cattolici meglio di quanto tu possa mai concepire.

    Ti consiglio quindi di immergerti nella Parola del Tuo Gesù ed illuminarti di Essa senza molestare chi ne ha viste abbastanza da tenersi alla larga da messaggeri e mestatori.

    Oh, è un consiglio eh.

    RispondiElimina
  9. Caro sassicaia, non temere, mangerò benissimo e sereno. Ci vuole ben altro...
    Se per te il confronto è molestia vuol dire solo che probabimente hai paura della verità.
    ah, dimenticavo: i miti dell'india, pace amore e spiritualità sono roba degli anni '70, vecchi come gli hippy, e sono crollati al primo approfondimento serio

    sei tu che dovresti leggere meglio certe cose senza fermarti alle note di copertina dei libri, mi sa tanto

    RispondiElimina
  10. Vedo che sei informato quanto il tuo collega Ratzinger che poco prima di diventare Papa definì il buddismo "edonista" facendo ridere mezzo mondo.

    Quanto alla connessione hippy, figli dei fiori, pace & amore dimostri solo di non conoscere neanche le basi minime di questa religione e della sua pratica.
    Vedo che quando si parla di altri culti non sei precisamente Guenòn ma me ne farò una ragione.
    D'altra parte l'ignoranza, almeno quella, in Italia non è ancora un reato.


    Per quanto riguarda gli "approfondimenti" sono curioso di leggere quali siano e da chi vengono, perchè a me risulta che il buddismo sia stato propagato ed esportato fuori dall'India già 2000 anni prima di Cristo e che tuttora sia una delle più grandi religioni del mondo, diffusa in ogni continente e con diagrammi sempre in crescita, a differenza di quella cattolica. E io non sono buddista. Era solo un modo di chiarire dove si va a parare quando si cerca di farvi uscire dal vostro piccolo guscio pieno di certezze.

    Ho visto.

    PS Aspetto fiducioso l'elenco delle guerre, delle stragi e dei genocidi perpetrati in nome di Shakyamuni Siddharta Gautama.

    RispondiElimina
  11. Ancora con il buddismo. meno male che quello poco informato sarei io.
    non mi risulta proprio che in India ci sia tutta questa tolleranza verso gli omosessuali......hai riflettuto un po' su questo? Mi sa di no. altrimenti sapresti che in India l'omosessualità è stata reato fino al'anno scorso.
    ti informo inoltre, per rovinarti la cena, che "L'attuale Dalai Lama Tenzin Gyatso, leader del buddhismo tibetano, ha condannato gli atti omosessuali con un «No assoluto. Senza sfumature" (da WIKIPEDIA).
    Te la senti di insistere ancora con siddarta?

    RispondiElimina
  12. Anonimo, non ho avuto le allucinazioni quando ho letto ciò che l'attuale Papa ha scritto sugli omosessuali: "intrinsecamente disordinati", fino ad arrivare a lasciar intendere che siano la causa dello sfacelo della società. La chiesa cattolica non ha mai difeso gli omosessuali, al massimo li ha attaccati, e nel migliore dei casi è stata zitta.

    RispondiElimina
  13. Dino, il salto logico tra la valutazione del papa (abbastanza oggettiva) e i casi di violenza e pestaggio descritti nel post sta solo nella vostra mente.
    Dite direttamente che volete attribuire alla chiesa ogni male possibile e almeno risparmiamo tempo ed energie

    RispondiElimina
  14. Prima di tutto, vorrei che mi dimostrassi la presunta oggettività di quell'affermazione.

    Per quanto riguarda il "salto logico", per me non c'è quasi nessuna differenza tra chi fa di tutto (soprattutto diffondere falsità) per convincere la gente che certe persone sono "diverse" e "sbagliate" e chi le pesta, esattamente come nella nostra legge non c'è differenza tra il mandante e l'assassino.

    RispondiElimina
  15. @ Anonimo delle 19,33: ti faccio notare che in India la religione largamente maggioritaria è l'Induismo, e non il Buddismo.
    La condanna dell'omosessualità da parte del buddismo è recente, limitata ad alcune scuole di pensiero, e priva di fondamenti scritturiali. Diciamo che in genere il buddismo critica l'attaccamento al sesso alla stregua delle altre passioni materiali, senza fare distinzione fra quello etero e quello omosessuale. La principale corrente buddista presente in Giapponeaccetta l'omosessualità già da molti secoli, e prevede riti per le nozze fra coppie dello stesso sesso.

    RispondiElimina
  16. Anonimo che manco c'hai la faccia di inventarti un nick, dopo lo sfoggio di sesquipedale ignoranza sul buddismo credo sia innanzitutto il caso di informarti su un paio di cosine: innanzitutto non esiste una scuola buddista che si arroghi il titolo di Vero Buddismo (cioè, c'è ma è praticamente isolata da tutte le altre scuole buddiste), così come esiste un solo Papa ed una sola Chiesa Cattolica. In India la religione più praticata è l'induismo, come ti ha fatto notare
    Gan, il buddismo è la religione più diffusa in paesi come la Thailandia, ma non ha niente a che vedere, ad esempio, col Buddismo giapponese delle sette Nichiren o Tendai o Amidiste. Gli insegnamenti di Shakyamuni sono stati tramandati oralmente per i primi 1000 anni dopo la sua morte e raccolti sotto il nome di Sutra. In NESSUNO di questi si condanna apertamente l'omosessualità mentre si parla dell'attaccamento eccessivo e dell'uso sconsiderato del sesso come fattore di illusione ed infelicità. Non ci sono condanne, nè anatemi. Neanche il sangue mestruale delle donne è considerato segno di impurità ma un semplice fatto naturale. Ci sono altre correnti di pensiero che non pretendono di avere potere sui corpi e sulle loro pulsioni se si vuole rendere l'umanità felice.
    La differenza la fa l'aver sete di potere o l'aver sete di insegnare ad essere felici. Anche il buddismo nel corso dei secoli ha patito storture, giochi di potere, relazioni con potenti e commistioni politiche (la Soka Gakkai giapponese sostiene ed nè parte per la quasi totalità di un partito, lo Shin Komeito, di una certa rilevanza in Giappone), ma il dato fondamentale è che non ha mai, dico mai, fatto roghi o istituito tribunali inquisitori nè perseguitato altri culti per spirito di conquista e nei paesi dove il buddismo ha una diffusione di rilievo ed è parte della cultura di un popolo certe intolleranze sono pressochè sconosciute. Ripeto: la forza di un insegnamento sta nella capacità di filtrare attraverso la mente corrotta dell'uomo e creare un luogo di pace. Da questo punto di vista sarebbe l'ora che i cattolici si rendessero conto di quanto siano non solo lontani ma addirittura portatori di un approccio alla vita stessa assolutamente deviante e contro natura dall'essenza e dalla struttura della Vita stessa. La Colpa, la Contrizione, l'Espiazione, il rifiuto delle diversità e le conseguenti sofferenze che ogni individuo perseguitato a causa della propria natura (perchè omosessuali si è ANCHE per natura), ogni donna offesa dalle vostre criminalizzazioni verso chi ha il dono di dare la Vita (cosa che vi è da sempre insopportabile) sono il dito puntato contro di voi dalla Vita, non da noi. La sofferenza è un vostro punto d'onore, un vostro feticcio, ma fateci il favore, tenetevelo. C'è chi non crede ad una realizzazione spirituale subordinata alla privazione ed alla colpa. Siamo nati per essere felici, tutti. Voi siete una delle più grosse palle al piede per l'Umanità. Resistete solo in ragione dell'enorme potere economico e colluso con la peggiore feccia dell'umanità, proprio coloro che la Vita concorrono per renderla sempre più insopportabile per gli umili e per gli ultimi. O tenerli sotto lo scacco della vostra Carità.
    Io sono e resto ateo perché ho imparato più ascoltando e prendendo esempio da piccoli grandi esseri umani piuttosto che da libri obsoleti e contraddittori quando non apertamente violenti.
    Ed i cattolici sono violenti. E' la storia che parla, non io.
    Quando dimostrerete di essere messaggeri di pace invece che portatori di sofferenza potremo ristabilire un discorso sulla vita, l'universo e Tutto Quanto. Ne avremo da guadagnare tutti: io, tu, l'Umanità, Ford Prefect, Zaphod Beeblebrox e forse perfino il robot Marvin.

    RispondiElimina
  17. @ sassicaia molotov: potremo sempre chiedere alla Laestosa Vantriglia di rivelarci l'ultimo messaggio di Dio al creato!

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post