L'Aquila: l'ennesimo regalo alla Curia


Il Governatore della Lombardia a vita, che a forza di frequentare il clero deve aver cominciato a sentirsi un po' Papa, ha fatto in modo di "donare" l'ennesimo obolo alla Curia: 7,5 milioni di NOSTRI euro, 30 anni di incassi dalla gestione e l'edificabilità di un terreno che non lo era. Leggete un po' qua i dettagli.

Questo post è stato pubblicato il 02 dicembre 2009 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

5 Responses to “L'Aquila: l'ennesimo regalo alla Curia”

  1. CL è una mafia e Formigoni è il suo padrino!
    Jane K.

    RispondiElimina
  2. CL e Compagnia delle Opere sono una mafia che frutta 70 miliardi l'anno e che svuota da dentro lo stato di risorse.
    A Formigoni piacerebbe essere un padrino, ma sfortunatamente per lui è poco più che un picciotto che prende ordini.

    RispondiElimina
  3. L'economia parallela della chiesa porto' al tracollo l'impero romano...figuriamoci x quanto ancora questa italietta potra' sopportare quest'emorragia verso la chiesa mentre l'interesse sul debito si piglia tutto il resto
    mirko

    RispondiElimina
  4. Metil ti informo che la procura aquilana sta indagando per peculato:

    http://giovanicomunistilaquila.blogspot.com/2009/11/per-la-gestione-pubblica-della-nuova.html

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post