12.893

Sono le preferenza totalizzate da Renzo Bossi, primo tra i candidati della Lega Nord a Brescia.
Quando si tratta di prendere voti, aver avuto tanti compagni di classe può essere determinante.

Questo post è stato pubblicato il 30 marzo 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

32 Responses to “12.893”

  1. ricordo che è riuscito a prendere la maturità (non uso il termine "essere maturo") solo dopo tre tentativi e dopo che, alla seconda bocciatura, il padre ha alzato la voce...
    da milanese, l'unica cosa che posso aggiungere è che il padre sarà probabilmente il prossimo sindaco di milano.
    emigrerò

    alberto tadini

    RispondiElimina
  2. Io sto gia' preparando il rinnovo del mio passaporto.
    Metil davvero non scherzo. Sto facendo la specialistica ma sono pronto a stoppare per cambiare vita. Provo un profondo senso di schifo e nausea.

    RispondiElimina
  3. Strano, la Bonino è da 50 anni che fa "politica" e ha perso contro una fascistella in jeans...

    RispondiElimina
  4. Rosicate con stile, almeno.

    RispondiElimina
  5. Che tipo di stile preferiresti? Magari simile al tuo, che non ti firmi?

    RispondiElimina
  6. lo stile "ora rivengono tutti a galla"...

    RispondiElimina
  7. Non firmarsi in un blog è una scelta legittima, tanto è vero che ci è data l'oipzione dalla tua piattaforma. Quindi prima di scrivere stupidaggini ti invito a riflettere sui meccanismi dei nuovi media, blog compresi.

    Detto questo, spero che la Bonino colga l'occasione per andare a sotterrarsi in qualche luogo remoto e che si tolga dagli zebedei.

    Insieme ai radicali, a Pannella, e a tutte le cariatidi politiche che sono la rovina di questo paese (Berlusconi, Andreotti, Pannella, Bonino, et cetera).

    Ma si sa. Fino a quando pupperete i profumati soldi dei contributi elettorali, da lì nessuno vi schioda, a meno che un giorno il popolino italiano non si incazzi di brutto... e allora...

    RispondiElimina
  8. Certo che non firmarsi è una scelta legittima: pero, se non sbaglio, tu parlavi di stile, mica di legittimità. E il tuo stile, amico mio, mi fa cagare tanto quanto a te fa cagare il mio. Solo che tu sai chi sono, e io no.
    Questa è la differenza tra te e me, fregnacce sui finanziamenti, sulle presunte stupidaggini degli altri e sul popolino italiano a parte.
    Stammi bene, cuor di leone.

    RispondiElimina
  9. "Se vince Berlusconi me ne andrò dall'Italia"
    "Io sto gia' preparando il rinnovo del mio passaporto"
    "Emigrerò"
    Queste frasi le ho sentite da almeno metà degli esponenti della cultura di sinistra, poi però sono sempre tutti qui a lamentarsi ogni volta..
    Invece di continuare a parlare dovrebbero iniziate a passare ai fatti.
    Stesso discorso nella politica, la gente vota sempre di più i partiti che rispondono ai bisogni reali e sempre meno quelli che fanno della parola il loro programma elettorale.

    RispondiElimina
  10. L'elezione di Renzo Bossi, a mio avviso, è la notizia peggiore.

    RispondiElimina
  11. "...spero che la Bonino colga l'occasione per andare a sotterrarsi in qualche luogo remoto e che si tolga dagli zebedei..."

    eh beh, questo si che è stile...

    RispondiElimina
  12. Dopo la Moratti, anche pulcinella può fare il sindaco di Milano...
    Obiettivamente, la Bonino a me pare abbia fatto un risultatone,anche perdendo.
    Giocarsela alla pari fino alla fine in una regione zeppa di rigurgiti fascisti e di condizionamenti clericali di stampo corleonese, a me sembra una impresa...

    RispondiElimina
  13. come resistere alla tentazione di votare uno con la faccia così sveglia?

    RispondiElimina
  14. Metylparaben, tu sei un fascio, mantenuto dai finanziamenti pubblici, e come tale vuoi avere l'ultima parola, l'ultima manganellata.

    Te la lascio dare. Salutami la Bonino e il moribondo Pannella.

    RispondiElimina
  15. ...e pure il pederasta sessuomane Brass e gli stragisti Mambro e Fioravanti, il cui apporto però non è stato sufficiente

    RispondiElimina
  16. Io voglio solo vedere come verranno governati i nuovi territori conquistati dalla peste leghista.

    RispondiElimina
  17. Il geniale Renzo era stato messo in una delle circoscrizioni più sicure per la Lega, alla faccia di Roma Ladrona...

    RispondiElimina
  18. L'ho visto in giro per la provincia di Brescia. Esattamente una settimana fa era a Desenzano, giorno di mercato sul lungolago. E' veramente pessimo. Girava tra commercianti, casalinghe, disoccupati e pure immigrati (che suo malgrado non stavano rubando, spacciando o rubandomi l'identità italiana che non esiste) e diceva nulla. Passi il fatto delle sue tre bocciature: ognuno deve avere i propri rappresentanti, è giusto così e lui rappresenta tanti ignoranti quanto lui. Lui camminava affiancato da belle ragazze con la bandiera del Movimento Giovani Padani e qualche altro compagno di partito e si limitava a dare bandane verdi, diceva nulla. E mi sono chiesto: questo è scemo o è scemo chi lo vota? Ho avuto la risposta. Un signore, sapendo che collaboro con un giornale di provincia, mi ha chiesto perché non lo intervistassi: gli ho risposto che non saprebbe rispondermi.

    PS: Anonimo, sei pessimo.

    RispondiElimina
  19. @Enrico
    Bah...girare con i guardiaspalla e le gnocche per i mercati, facendo sentire la propria presenza fisica è la stessa tecnica con cui marcavano il territorio i camorristi di una volta...

    RispondiElimina
  20. ah ah ah ...
    Bella questa!


    ...


    ... perché era una barzelletta! VEROOO?
    quasi 13mila voti. non ci posso credere.

    RispondiElimina
  21. Ma al di là di essere figlio "d'arte", che razza di competenze potrà portare alla ragione Lombardia uno così?
    Ha 21 anni! E' riscito a farsi zappare pure in un istituto privato! La sua esistenza è troppo impregnata di ideali leghisti perchè il ragazzo sia abituato a ragionare con la sua testa!

    Che sconforto questi dati elettorali.
    Ale, scrivi qualcosa di graffiante x tirarmi un po' su di morale, x piacere! ;)

    Valentina Rosselli

    RispondiElimina
  22. Signori...quando capirete che per levarci dalle palle la peste bubbonica leghista e l'erotomane nano occorre eliminare il conflitto di interessi e far pagare al suddetto nano le concessioni governative per le sue televisioni?
    La gente italiana si è rincoglionita in 20 anni di tv spazzatura di quella lurida persona. E il buon dalema che fa: gli consente di tenersi le sue emittenti quasi gratis.
    Ci deve essere qualcosa che non funziona...o sbaglio?

    RispondiElimina
  23. ...del resto Brescia è una provincia giovane: stuprano già a 14 anni

    RispondiElimina
  24. Questa e` una sconfitta pesante dei radicali, e purtroppo ne determina la fine. Da notare lo 0.7 % in piemonte, che penso sia meno delle europee. La vittoria era a portata di mano, ma la classe dirigente del partito se l'e` lasciata scappare. L'ultima possibilita` di tornare a contare qualcosa nella politica italiana e` stata buttata al vento. L' avevo scritto un mese fa che alla dirigenza del partito non gliene fregava niente del lazio e della bonino. Avete lasciato per un mese la RAI in mano a minzolini & company eliminando di fatto le uniche due trasmissioni non asservite al governo. E la smettano di raccontarci la storiella che e` stata una scelta della RAI quella di chiudere completamente le trasmissioni politiche. Era lampante che una RAI in mano a Berlusconi avrebbe fatto di tutto per applicare nel peggior modo possibile il regolamento. Pannella per un mese non ha fatto altro che parlare di santoro e di floris, il male supremo in quanto inventore della Polverini. Per non parlare dei continui attacchi al PD, il non partecipare alla manifestazione etc.... Una classe dirigente pragmatica e ragionevole avrebbe compreso che bisognava puntare tutto sul lazio, a qualunque costo. Da giugno a ora la dirigenza non ne ha azzeccata una. Speriamo ci sia un cambio di direzione e che qualcuno faccia finalmente un passo indietro. Anche il 2% e` diventato un miraggio.

    RispondiElimina
  25. Mi viene sempre di più in mente il film di alberto sordi pensando ai politici tutti dal primo all'ultimo...."io so io e voi non siete un cazzo".
    Traduco: "io ci sono arrivato e di voi (elettori) non me ne può fregare di meno".
    Altro che rosicare....qui ha ragione monicelli!

    RispondiElimina
  26. Volevo solo dire all'anonimo di cui sopra:
    Sono interista. Se l'Inter perde mi rosica. Il fatto che tu dica «rosicate con stile» mi fa pensare che tu abbia confuso politica con calcio.
    Ti ricordo che anche se il centro-destra ci ha superato di 3 punti abbiamo tante persone che ci rappresentano.

    Lascia perdere.

    RispondiElimina
  27. E volevo anche dire che è vero che non firmare è un tuo diritto, ma questa è una discussione: usa un nickname, così so appellarmi a te, e chiunque leggesse questi commenti si saprebbe orientare (cosa succederebbe se tutti i commenti fossero anonimi? «Rispondo all'anonimo delle 13:00» oppure «Rispondo all'anonimo delle 14:16» ecc.)

    RispondiElimina
  28. Federico vai a cagare, con sincero cuore. Non mi conosci e non sai la mia storia. Abbi la compiacenza di stare zitto.Se sto facendo il rinnovo del passaporto spendendo 84 euro di certo non lo faccio per spendere i soldi per il piacere di farlo e tutta la trafila burocrativa perche' mi piace andare in questura. Sempre tutti qui? MA perche' sei un mago che riesce a vedere chi si lamenta e poi non fa nulla? Senza spiegarti cosa siano i cartel party e i partiti pigliatutto perche' sarebbe un digitare sui tasti sprecato,i partiti come la LEga spingono sull'acceleratore della demagogia e della polarizzazzione dello scontro.
    Del resto da adesso in poi ti ignorero', perche' fra qualche tempo non restero' a respirare la tua stessa aria che esce dalle tue fauci.

    RispondiElimina
  29. la lega è l'unico partito ad avere i propri rappresentanti mediamente migliori della gente che li vota

    RispondiElimina
  30. E oltre a lui faccio notare la super vittoria della Carlucci, della moglie di Mastella, della Carfagna, di pregiudicati e ballerine:

    http://www.blogzero.it/2010/03/31/questa-e-italia-regionali-2010/

    Sempre peggio, sempre peggio

    RispondiElimina
  31. Cioè....ma l'avete vista l'espressione di sto qui??
    Sembra che tra un orecchio e l'altro, seminascosti dal cespuglioso crine, ci sia il vuoto cosmico.
    Ma andate tutti a cagare italiani di merda!
    Votare sta gente....dio mio ma dove siamo andati a finire?

    RispondiElimina
  32. Ma questo illustre personaggio chi dovrà mai rappresentare in regione?
    Gli interessi di chi dovrà fare?
    Questo signore fai il paio con l'igienista orale eletta con il listino di formigoni.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post