Chi è che banalizza?

condom
Da una parte c'è chi cerca di avvisare i ragazzi che i rapporti sessuali presentano alcuni rischi -sia dal punto di vista riproduttivo, sia da quello infettivo- e li incoraggia a proteggersi usando il condom; dall'altra, invece, c'è chi blatera che la strada da percorrere non è la distribuzione di preservativi, ma quella di proibire i rapporti sessuali, fingendo che il divieto abbia qualche possibilità di essere rispettato nonostante il fatto che migliaia di anni di storia dell'uomo suggeriscano il contrario.

Secondo voi chi è, tra i due, che banalizza veramente il sesso?

Questo post è stato pubblicato il 10 marzo 2010 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

14 Responses to “Chi è che banalizza?”

  1. "fingendo che il divieto abbia qualche possibilità di essere rispettato"
    Il divieto non funziona neanche all'interno della stessa chiesa

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace dissentire ma su questo hanno ragione... il sesso fatto tra ragazzi, attenti alla propria salute è banale...
    Vuoi mettere com'è molto più eccitante inculare i bambini in parrocchia?

    RispondiElimina
  3. riconosciamo loro una certa coerenza, no?
    (sput)

    RispondiElimina
  4. Visti gli ultimi risvolti, li metterei nei seminari e nelle parrocchie di mezza europa i distributori di condom...
    Anche se dubito che i preti-stupratori si premuniscano di profilattici...dopotutto è peccato...(l'uso del profilattico, of course)

    RispondiElimina
  5. il fatto è che con l'aumento dell'uso del condom avrebbero molti meno pargoli da chiamare a sè...

    bleah!

    RispondiElimina
  6. C'è un refuso, il problema non è la banalizzazione ma la bananizzazione delle sessualità !

    SSB - Sessualità Senza Banana

    RispondiElimina
  7. mi sembra di aver sentito un gallo cantare tre volte...

    RispondiElimina
  8. Non ho mai capito come fa chi ha fatto voto di castità e celibato a parlare di sesso? Che kaiser ne sanno della sessualità i porporati se non possono trombare?

    RispondiElimina
  9. direi che sarebbe quasi l'ora di dare lo sfratto al vaticano!

    RispondiElimina
  10. Ne sanno...ne sanno Dario....dai retta.

    RispondiElimina
  11. Lo sfratto? E' una impresa da far tremare le vene ai polsi...
    E comunque,tecnicamente, sono loro che stanno sfrattando mezza Roma (l'altra se la tengono) per lucrare nell'immobiliare, sfruttando privilegi e protezioni politiche.
    In paesi più seri del nostro una organizzazione del genere, sarebbe classificata come eversiva, al pari di Cosa Nostra.
    Noi invece li pasciamo.

    RispondiElimina
  12. Vabè, che c'entra quello che si è fatto nella storia. Se guardassimo la storia non saremo qui a dire che la guerra è sbagliata, nonostante la storia ci insegni che è si è sempre fatta.

    RispondiElimina
  13. “Questa non puo’ essere la risposta. Serve invece un percorso di educazione per i ragazzi che forse rientra di più nelle competenze delle scuole”.

    questo è un commento fatto dal soldato polverini renata in merito ai condom nelle scuole, che ho letto su river blog ma non riesco a trovare la citazione diretta

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post