Generatore automatico di decreti legge "interpretativi"

Fare refresh per ottenere la versione alternativa.

Questo post è stato pubblicato il 06 marzo 2010 in ,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

52 Responses to “Generatore automatico di decreti legge "interpretativi"”

  1. Vabbè vado a schiantarmi nel letto ridendo,spero di non svegliare Theo,che quello abbaia..

    RispondiElimina
  2. Ve la prendete tanto MA Napolitano ha firmato e non mi sembra che sia del PDL.

    RispondiElimina
  3. Il mio commento risulta postato nel momento in cui sono entrato in questo blog, quindi non lo scriverò, vado a mangiarmi un panino.

    RispondiElimina
  4. Sono affrantissima. Anche se non si dice.

    RispondiElimina
  5. Sapevi che prima o poi sarebbe successo (tanto ormai, con l'aria che tira da ieri sera poveri noi) e quindi ecco il:

    Generatore automatico di generatori automatici di Metilparaben

    Generatore automatico di giustificazioni di Capezzone per la recessione del traffico dei venditori di panini fuori dai tribunali ..

    Generatore automatico di leggine ad listam per la crisi del traffico dei test antidroga farlocchi per i politici ..

    Generatore automatico di premi dei presentatori delle liste del Pdl in ritardo per la crisi del traffico dei venditori di panini fuori dai tribunali ..

    Qui il codice http://cl1p.net/pok/

    RispondiElimina
  6. Un candidato si considera eletto, a prescindere dall'effettivo risultato elettorale , a condizione che il suddetto elettore passivo si trovi all'interno dell'istituzione per cui si è candidato prima dello spoglio dei voti.

    RispondiElimina
  7. Il pagamento telematico delle imposte si considera effettuato, a prescindere dall’effettivo versamento dell'importo, a condizione che il multato si trovi connesso ad internet al momento della scadenza dei termini.

    RispondiElimina
  8. Al governo ne stanno studiando una come questa:

    Il Presidente del Consiglio si considera assolto con formula piena, a prescindere

    RispondiElimina
  9. Devo evitare che mio figlio legga il decreto sul compito in classe...
    elena

    RispondiElimina
  10. hei... a metilparaben siete dei geni a prescidere... e basta.
    complimenti,

    un cronista Altrove

    RispondiElimina
  11. Con quale faccia tosta, da lunedì prossimo, un dirigente potrà imporre al proprio dipendente, arrivato in ufficio con un ritardo di 45 minuti (già: quel “sabato italiano”, l’ultimo di febbraio scorso, non si trattò di un minuto, furono tre quarti d’ora…: ma anche uno sarebbe stato tanto…), di “recuperare” quel ritardo? Con quale autorevolezza potrà continuare a pretendere un minimo di “rispetto delle regole”? Ecco, finalmente ho capito in cosa consistesse “la libertà” di cui tanto parlavano…

    Le ferie devono essere chieste “con congruo anticipo”? Col cavolo: d’ora in poi potete chiederle quando cazzo vi pare, diciamo magari tre mesi dopo averle fruite…

    Io comincerò da lì. Per esempio: aboliti i ritardi per i miei collaboratori, arrivino quando sarà loro più gradito… Ero “un coglione”, secondo qualcuno, un tempo…?: ecco, non mi va di esserlo ancora, stavolta lo sarei per davvero…

    D’altra parte: se dall’“alto” (ma proprio “alto” che più “alto” non si può…) ci insegnano quello che sappiamo, saremmo realmente un popolo di coglioni a non adeguarci anche noi, che in “alto” non stiamo, no? Perché dovremmo essere ligi e rispettosi se ci insegnano che esserlo è da stupidi?

    Non eravamo “invidiosi” di lui, ci diceva il ricco brianzolo? Bene: gli invidiosi cercano sempre di emulare il destinatario dell’invidia, no? E allora, approfittiamo: facciamo come lui, facciamo veramente, ma veramente, quello che cazzo ci pare…

    Ancora un esempio. Spiegatemi: d’ora in poi, come diavolo potremo, nelle nostre circolari, scrivere ancora “entro e non oltre”? Via, frase abolita dal dizionario, chi si ostinerà a scriverla ancora sarà considerato un pericoloso “sovversivo non collaborativo disfattista e triste”…

    Abbiamo aggiunto ieri sera un record che mai pensavamo di ottenere: siamo il primo Paese al mondo, nella storia, ad avere abolito il concetto di “termine perentorio”… Anzi, abbiamo fatto di più: abbiamo abolito il concetto di “tempo”… la prima convenzione dell’uomo, quello su cui si basa la convivenza fra gli uomini… E, quando quel nanetto di ministro, parlerà ancora di “fannulloni” del pubblico impiego e ci fracasserà le palle con le donnine che approfittano per andarsi a fare la spesa al mercato sotto l’ufficio, o per bersi un caffé… o per mangiarsi un panino (!) e reprimere il morso dalla fame… beh, allora, saremo tutti autorizzati a seppellirlo (non ci vorrà molto…) con una fenomenale ed infinita scorreggia e a gridargli addosso, soddisfatti, di non rompere più un emerito cazzo… e scusate per l’ “emerito”, dimenticavo che uno come Milioni farà fatica a capire la parola “emerito”…

    Ha vinto l’Italia del tutto è lecito, tutto si può fare… ha vinto, stavolta sì, il popolo della…“libertà”… E allora, col cavolo che faccio vincere solo loro… ora mi metto a “vincere” pure io… tanto, ci avrò sempre un bel gentiluomo napoletano (quello che era di sinistra, no?) a venirmi in soccorso…

    PS Certo, che se, dopo il casino che hanno combinato e la vergogna che hanno emanato in 4 e 4 otto i suoi amici, dovesse essere pure trombata, la sindacalista nera, beh… la libertà di “ombrello” sarà ancora ammessa, no?
    Dario

    RispondiElimina
  12. Propongo un generatore automatico di presidenti della Repubblica che nel "95 firmarono un decreto legge per salvare il culo a Pannella e co.

    RispondiElimina
  13. Dopo questa nefandezza, il capo del governo (scusate ma le mie dita si rifiutano di digitarne il cognome) non potrà mai piu' accusare il Presidente della Repubblica (delle banane) di essere un comunista....

    RispondiElimina
  14. @ anonimo delle 12.08: dateci un taglio, con questa faccenda del 1995. All'epoca il decreto fu emanato come PROROGA di 48 ore del termine di presentazione delle liste. E fu presentato PRIMA, e non DOPO la scadenza di tale termine.

    RispondiElimina
  15. "Le pippe si considerano eseguite, a prescindere dall’effettivo schizzo, a condizione che l'onanista si trovi all’interno del cinema porno prima dell'ultima scena di sesso anale del film. "


    5 minuti,dico 5 MINUTI per smettere di ridere...

    RispondiElimina
  16. Morfeo Napolitano,Grillo aveva ragione!

    RispondiElimina
  17. Oggi 6 marzo alle 4.30 al Pantheon. Domani alle 3 a Piazza Navona: si organizza una manifestazione nazionale contro questa (ennesima) schifezza

    RispondiElimina
  18. La frenata si considera eseguita, a prescindere dall'effettiva fermata del mezzo, a condizione che il guidatore si trovi al momento del tamponamento con la smorfia del rammarico sul viso e con il piede effettivamente pentito e vicino al pedale incriminato

    RispondiElimina
  19. Se un dipendente arriva in ritardo può anche succedere che il datore di lavoro gli chieda il motivo. Se lo ritiene valido non lo punisce.
    Chi abbia un minimo di esperienza lavorativa, umanità, conoscenza, tolleranza, etc..., capisce queste cose.

    RispondiElimina
  20. gli italiani debbono considerarsi sodomizzati a prescindere dall'effettiva penetrazione anale della testa del capo del governo, a condizione che, al momento dell'atto, si trovino proni a 90° a porgere le terga all'icona del cavaliere imparruccato che appare sul tg1

    vipi

    RispondiElimina
  21. DECRETO INTERPRETATIVO ELEZIONI REGIONALI Articolo 1 - La democrazia è un elastico. Articolo 2 - Le leggi sono un ostacolo alla libera estensione dell'elastico di cui all'art. 1. Articolo 3 - La legalità è un retaggio del passato comunista. Articolo 4 - Se il signor Milioni arriva in ritardo alla presentazione delle liste la responsabilità ricade sull'ora legale (vedasi art. 3), dunque gli viene concesso altro tempo.

    RispondiElimina
  22. Ritornai... per dirvi che ci ho fatto un link al vostro di blog (questo) sul mio di blog (altrove), se non vi va fatemelo sapere che lo tolgo..

    saluti entusiasti generati automaticamente
    un cronista Altrove

    RispondiElimina
  23. Le bollette si considerano saldate, a prescindere dall’effettivo pagamento, a condizione che l'impiegata si trovi all’interno dell'ufficio postale entro la data di scadenza del postapay.

    RispondiElimina
  24. bravissimi!!!! rende esattamente l'idea di che coglionata sia il decreto originale, complimenti!

    RispondiElimina
  25. ciao metilparaben, ti segnalo un post che ho scritto a riguardo su facebook.. http://tinyurl.com/francia2006

    RispondiElimina
  26. bene, tutto molto divertente, ma adesso che si fa? continuiamo a divertirci coi generatori automatici o facciamo qualcosa di concreto?

    RispondiElimina
  27. @Anonimo che hai scritto il 06 marzo 2010 14.19.00:
    "Se un dipendente arriva in ritardo può anche succedere che il datore di lavoro gli chieda il motivo. Se lo ritiene valido non lo punisce...", con il nuovo "ddl lavoro" approvato al Senato, le cose andranno non molto diversamente da come le hai immaginate tu.
    per saperne di più:
    www.rassegna.it/articoli/2010/03/03/59166/il-ddl-lavoro-e-legge

    RispondiElimina
  28. A quell'anonimo che sostiene che se il dipendente fornisce il motivo del suo ritardo il datore di lavoro lo giustifica, e fa il saccentello (da buon destrorso del c...), rispondo: dici solo cazzate. Non esiste nessun motivo valido per il ritardo, ma dove lavori? Il ritardo lo segnala la macchinetta, e poi ti viene conteggiato. Punto e basta. Ognuno ha un buono, valido motivo per il ritardo, ma non siamo a scuola, sono cavoli del dipendente perchè ha ritardato, mica ogni volta c'è la processione di dipendenti dal capo per giustificarsi... Senza bisogno di arrivare a Brunetta (e te lo dico io che sono...un capo). "Chi ha un minimo di esperienza lavorativa, conoscenza, umanità, conoscenza, tolleranza", ecc. non spara le cazzate che hai sparato tu... Dario

    RispondiElimina
  29. Stai a vedere che "hanno" un qualche dossier sul Presidente della Repubblica... Roba che scotta. Roba con cui sono in grado di tenerlo per le p... Che so, droga... sesso... boh.
    o_O

    Lo so, anche me il Presidente smbra una persona molto seria, ma altrimenti tutto questo firmare TUTTO e pure al volo, non me lo spiego.

    Sarebbe il massimo :D

    Se poi dovesse dare la risposta dell'altra volta:
    "E' inutile non firmare, tanto dopo lo rivoterebbero e io sarei obbligato a farlo passare"
    beh, Signor Presidente, le suggerisco allora questo:

    Quando arriverà all'ora di cena e avrà fame, NON MANGI. Che mangia a fare? Tanto il giorno dopo a pranzo avrà fame di nuovo...

    Buon WE

    RispondiElimina
  30. Siete sicuri che l'irregolarità nella presentazione delle liste non l'abbiano fatto apposta per sviare il paese dai problemi veri, quali la corruzione, il malaffare, la crisi economica, la disoccupazione, e non da ultimo il provvedimento aggira art. 18 statuto lavoratori?

    RispondiElimina
  31. La Sabina:
    Se il ciclo mestruale arriva INVOLONTARIAMENTE in ritardo, con un apposito decretino si può far declassare il colpevole rapporto sessuale a livello di semplice petting in fase iniziale.

    RispondiElimina
  32. Gli scenari sul tavolo dopo il Colpo di Stato: http://anellidifum0.wordpress.com/2010/03/06/cosa-fare-adesso/

    RispondiElimina
  33. Te ne suggerisco un'altra:

    "I compiti in classe si considerano corretti, a prescindere dalla loro effettiva lettura e valutazione da parte del professore, a condizione che il professore si trovasse nella stessa stanza dei compiti prima dell'ora di cena di ieri."

    RispondiElimina
  34. Il Milan risulta vincitore di ogni incontro di campionato e di coppa, a condizione che i calciatori siano in campo al fischio finale dell'arbitro.

    RispondiElimina
  35. Credo sinceramente che chi dopo tutto ciò trova ancora il coraggio di votare pdl (partito dei ladroni) sia socialmente inaccettabile, incompatibile con qualsiasi contesto dove vigono delle regole.

    RispondiElimina
  36. rispondendo a un commento anonimo... non e` necessario essere del pdl per essere stronzi...

    RispondiElimina
  37. Dal 29 Marzo si passerà col rosso, l'importante è che il conducente dell'automezzo si sia fermato al semaforo per due nanosecondi.

    Il pagamento di una multa potrà essere effettuato in un qualsiasi ufficio postale, in caso di fila kilometrica allo sportello,sarà sufficiente esibire il numerino allo sportellista.

    Gaetano Armando Paolisso (Giusto per non restare anonimi :)

    RispondiElimina
  38. finalmente ho capito cosa voglia dire PDL

    Partito dei
    Decreti
    Legge

    Paolo

    RispondiElimina
  39. "Cari presidenti (del Consiglio e della Repubblica), mi viene in mente proprio adesso che alle ultime elezioni, essendo uscito di casa un po’ troppo presto, mi sono sbagliato a votare. Potreste gentilmente annullare questa legislatura per permettermi di correggere il mio voto? Vi ringrazio di cuore e vi prometto che la prossima volta starò più attento".

    RispondiElimina
  40. "Cari presidenti (del Consiglio e della Repubblica), mi accorgo proprio adesso che il 28 e 29 marzo prossimi – giorni di elezioni regionali - devo andare a trovare una vecchia zia malata lontano dalla mia città di residenza. Avendo io diritto al voto, sareste così gentili da spostare le elezioni verso metà settimana? Potremmo fare magari il 31 nel pomeriggio. Vi ringrazio anticipatamente e non mancherò di votare per voi o per qualche vostra velina".

    RispondiElimina
  41. Da domani prenderò servizio quando mi pare.....l'importante è che sono nello stabile alle 8......e guai a chi si lamenta.....e brunetta è meglio che dia le dimissioni.
    Eugenio

    RispondiElimina
  42. la prestazione lavorativa si considera effettivamente prestata, straordinari inclusi, nel caso in cui il lavoratore, svegliatosi bruscamente, si trovi nella stessa camera della sveglia...

    RispondiElimina
  43. Decreto legge 987654321 del 30 febbraio 2010.

    Sono dichiarati eleggibili:

    I gatti a 5 zampe che non abbiano compiuto i tre anni d'età il 30 febbraio del corrente anno.

    I lombrichi stellati diplomati.

    Le ostriche leggenti.

    I dinosauri volanti.

    Le donne cannone filiformi.

    Gli zoppi che abbiano vinto i campionati del mondo di atletica nel 2098.

    I nani che abbiano conquistato almeno due titoli europei di pallacanestro tra il 31 settembre 1209 e il 32 marzo del corrente anno.

    Le mosche con 6 ali.

    Le formiche con 3 zampe.

    RispondiElimina
  44. Ragazzi! Una figata!!!

    RispondiElimina
  45. fantastici.....davvero!

    RispondiElimina
  46. Dopo la bocciatura in tribunale di oggi, pare che Berlusconi stia pensando ad un nuovo decreto interpretativo:
    "Laddove ha vinto il PD deve interpretarsi che gli elettori volevano votare PDL"

    RispondiElimina
  47. Qualcuno ha scritto:Se un dipendente arriva in ritardo può anche succedere che il datore di lavoro gli chieda il motivo. Se lo ritiene valido non lo punisce.
    Chi abbia un minimo di esperienza lavorativa, umanità, conoscenza, tolleranza, etc..., capisce queste cose.
    Se il dipendente si giustifica civilmente ammettendo la cazzata puo anche essere che viene perdonato , se si presenta arrogante e disprezzante delle regole il datore di lavoro lo prende a scarpate, e cosi che gira il mondo caro mio.

    RispondiElimina
  48. Il turno di Champions si considera passato, a prescindere dalle pappine prese, a patto di trovarsi ancora all'Old Trafford entro la conclusione dei 90' regolamentari...

    RispondiElimina
  49. In arrivo un decreto salva musicisti:
    “LO STRUMENTISTA O INTERPRETE VOCALE PUO’ RITENERE LA SUA ESIBIZIONE ESEGUITA A “REGOLA D’ARTE” ANCHE SE ESEGUITA MALE O NON IN MODO COMPLETO, PURCHE’ POSSA PROVARE DI AVER ESEGUITO TUTTE LE NOTE, (ANCHE IN MODO DISCONTINUO O CASUALE), ALL’INTERNO DELLO STABILE O AREA APERTA DOVE AVVENGA LA SUA ESIBIZIONE, PRIMA DELL’INIZIO DELLA MEDESIMA.”

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post