La Polverini e il preservativo

Interviste per strada ci regala un avvincente intervento di Renata Polverini; liste elettorali e colpe dei radicali a parte, a me pare assai significativo il passaggio che riguarda i distributori di preservativi nelle scuole:

Penso che non può essere quella la risposta,
Ah, quindi è contraria.
nelle scuole bisogna andare
dove?
ad un sistema
Ah, "andare ad un sistema"... Interessante...
di informazione
Certo, si capisce, ci vuole l'informazione.
integrata
Eh?
dove comunque
Sì?
c'è una educazione
Ok, questo s'era capito, ma insomma dove vogliamo andare a parare?
per evitare che ci sia
Cosa?
anche
Oltre a cosa?
la trasmissione di malattie attraverso atti sessuali.
Ah, quindi, diciamo, ci vuole il preservativo. Cioè è contraria, ma favorevole. Purché sia una cosa "integrata". Tutto molto chiaro. Grazie.

Questo post è stato pubblicato il 11 marzo 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

11 Responses to “La Polverini e il preservativo”

  1. Direi che il "preservativo integrato" è un tantino scomodo. :)

    RispondiElimina
  2. Oggi un mio amico mi ha chiamato dal Friuli Venezia Giulia e mi ha detto che nonostante una direttiva regionale che invita le scuole medie e superiori ad installare i distributori di preservativi, da due anni nessuno lo ha fatto, per il mancato accordo in seno ai consigli di istituto. Ma cosa raccontano sul sesso i genitori ai propri figli?
    Antonella

    RispondiElimina
  3. Probabilmente la Polverini è favorevole all'installazione di distributori automatici di crocifissi

    RispondiElimina
  4. Secondo me dice ..." Un sistema di formazione integrata", no " informazione".
    Quindi diventa tutto più chiaro... O forse no?? :D

    RispondiElimina
  5. Ma cos'è un "sistema di formazione integrata" che dovrebbe essere alternativo o complementare alla distribuzione dei preservativi? Qui ci vorrebbe un generatore automatico, ma da come si esprime sembra quasi che suggerisca un'ora settimanale insieme a Eugenia Roccella e Rocco Siffredi insieme!

    RispondiElimina
  6. Direi che in modo confuso e cerchiobottista la Polverini sostiene un po' quello che dice Antonella nell'ultimo commento. Ossia che più che mettere i preservativi a scuola e via col self service, la scuola si dovrebbe fare carico di impartire un'educazione sessuale. Poi spaventata dall'affermazione l'ha annacquata in un pigolio di integrazioni...

    enrigol

    RispondiElimina
  7. la Polve non ha ancora quella capacità linguistica che permette di dire minchiate senza farlo notare troppo.. è giovane e inesperta, ha da crescere la ragazza!

    RispondiElimina
  8. ...e dire che un annetto fa, sentendola a un talk show in tempi non sospetti di alleanze berlusconiane, non mi era sembrata stupida...boh. D´altronde per accettare tutti i maneggi e le bugie di questi giorni fatti anche in suo nome, e per aver accettato di rappresentare quell´uomo e quel partito, ha giá ampiamente dimostrato un buon livello di "miserevolezza". Dovrei smetterla di stupirmi, quindi.
    Lucia

    RispondiElimina
  9. Cerchiobottaia baciapantofole papali...
    Che gente che circola...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post