Bersani: immobile o soprammobile?


Dicevamo di volere un Pd che decide, con una linea unica e chiara. Chiedevamo che si facessero scelte coraggiose, e che soprattutto si cominciasse a “fare le cose”. Anche perché per troppo tempo non si era fatto altro che parlarsi addosso, sbrodolandosi di autoreferenzialità. Ci abbiamo quasi sperato, anche dopo l’elezione con le primarie, quando da Fazio disse che avrebbe messo mano ai problemucci di clientele del Sud (una specie di rivoluzione, dentro il Pd). E invece è stato quasi un mese in silenzio. Fatta eccezione per la frase ripetuta ossessivamente a tutti i Tg secondo cui, e giustamente, oramai è evidente che Berlusconi pensa solo agli affari suoi e che ai problemi della gente non ci pensa nessuno (e fosse per ciò che fa Bersani, aggiungeremmo, nessuno davvero). Finalmente una buona notizia: Bersani dixit. A proposito del “No Berlusconi Day”, la manifestazione autoconvocata “dal basso”, dalle persone, con l’aiuto dei blogger:

Il Pd non scenderà in piazza il 5 dicembre per partecipare al No B Day.
Né aderire, né sabotare. In una parola: immobili, as usual. Se per non decidere ci ha messo un mese, mi sa che perche faccia qualcosa (anche qualsiasi), dobbiamo sperare in un lungo inverno di letargo. P.S. Alle primarie si sono visti davvero pochi giovani.

Questo post è stato pubblicato il 19 novembre 2009 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

5 Responses to “Bersani: immobile o soprammobile?”

  1. Le primarie dovremmo farle come negli Stati Uniti, queste non sono primarie, sono una pagliacciata.
    Se le primarie fossero state serie, avrebbe vinto Marino.
    Bersani ha vinto perché era il più famoso e perché Franceschini è ridicolo. Non ha vinto per le sue idee anche perché le idee dei tre candidati non sono state rese note, a meno di andarsele a cercare di proposito. Dove erano i confronti tra loro? I potenziali elettori non sono stati informati.
    Bersani non è e non sarà la svolta del PD e infatti io continuerò a non votare PD come ho sempre fatto. Pazienza se perdiamo di nuovo ma per il culo non mi faccio prendere da un insipido moderato del cavolo.

    RispondiElimina
  2. Io lo ammetto, ho sperato in bersani per mesi se non anni. Poi ho comunque votato marino, ma ho sperato in bersani. E... e... niente! Cavolo. Mi ha rassicurato, non dovrò votarli, nemmeno mezzo motivo mi ha dato per farlo. Io però speravo lo facesse :|

    RispondiElimina
  3. ..ah, perchè c'è un nuovo segretario?..non me n'ero accorta..(ironia sofferente, purtroppo ci speravo anch'io ma niente..peggio di prima, almeno franceschini si faceva notare con la sua elle ferrarese..)

    RispondiElimina
  4. Dall'analisi del voto per fasce di età, pubblicata da Wittgestein e poi da Gilioli, credo di ricordare che i giovani votarono in maggioranza per Marino.
    Inutile attendersi decisioni da Bersani.
    Vedremo baffino con chi se la prenderà ora che l'hanno bocciato per gli esteri UE. Baffino è vendicativo. Ricordate quando fece cadere Prodi per fare il PdC per due anni che non hanno lasciato alcun segno positivo?

    RispondiElimina
  5. Come diceva Corrado Guzzanti, il simbolo del dinamismo politico di questa sinistra è il SEMAFORO.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post