Povero crocifisso, se questi sono i suoi difensori


Questo post è stato pubblicato il 08 novembre 2009 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

20 Responses to “Povero crocifisso, se questi sono i suoi difensori”

  1. Chissà come mai, però, s'è dimenticata dei preti pedofili...

    RispondiElimina
  2. praticamente ha descritto la totalita' dei patriarchi cristiani presentati nella bibbia.

    RispondiElimina
  3. ecco un video
    http://www.youtube.com/watch?v=gMhiksdEgec

    qualcuno mi ricorda quanti anni avesse Maria al momento di andare in sposa a Giuseppe?

    Quanta ignoranza...

    RispondiElimina
  4. La cosa veramente vomitevole è stato il tutto: ho visto solo una parte di questa trasmissione in cui è intervenuto il magistrato che per primo si rifiutò di fare udienza in un'aula col crocifisso. Vi lascio immaginare il canile che si è scatenato tra Sgarbi, il prete, la Santanché e quella specie di psicologo che neanche ricordo come si chiama.
    E poi, quello Sgarbi sullo sgabello ad urlare su tutto e tutti la dice davvero lunga sulla Tv italiana.
    Complimenti al dibattito....

    G

    RispondiElimina
  5. I cattolici dovrebbero essere i primi ad essere disgustati e dissociarsi da questa becera fascista

    RispondiElimina
  6. Son tutti cristiani coi crocefissi degli altri

    RispondiElimina
  7. La santanchè si è dimenticata di leggere il deuteronomio, l'antico testamento è pieno di pedofili poligami,i padri della chiesa.

    RispondiElimina
  8. sottoscrivo DF1989.. i preti pedofili dove li lascia la signora santanchè? p.s. complimenti per il blog!

    RispondiElimina
  9. Quello che mi ha spaventato non erano quei tre esaltati della Santalché, Sgarbi e Meluzzi, ma tutti quei cristiani che vedendoli si battono il petto orgogliosi di essere da costoro rappresentati.

    Poi assolutamente esilarante è stato lo psicologo quanto dice che i cristiano non hanno mai ammazzato nessuno... ma ha mai aperto un libro di storia non mediorientale, ma italiana?

    RispondiElimina
  10. Dunque dunque, da quel poco che so di questi argomenti, mi pare che sia vero che Maometto ebbe in sposa anche una bambina. Sul confronto con i patriarchi, che poi sono gli stessi da entrambe le parti (ovviamente), io vorrei fare la seguente distinzione: Maometto è un personaggio storico reale un tantino più documentato di patriarchi dai mirabolanti poteri para e super naturali, vissuti centinaia d'anni eccetera.

    Che poi in quelle epoche ed in certi contesti quella fosse spesso la normalità è un altro conto, ma ciò non toglie che come argomento generale questa circostanza è una tra le tante che mette in dubbio l'asserzione che i testi sacri (quali che essi siano) possano veramente ispirare i nostri migliori valori morali.

    Ecco, si dovrebbe discutere di questo secondo me. La Santanchè 99 volte su 100 dice cose difficilmente (per me) condivisibili o persino comprensibili. Ma questo non costituisce, almeno a casa mia, una dimostrazione matematica che anche la centesima è una cazzata.

    RispondiElimina
  11. Aldilà della veridicità storica del matrimonio di Maometto, è palese l'intenzione provocatoria della Santanchè. Senza tener conto dell'assurdo confronto tra la religione islamica e quella cattolica. Per il sottoscritto diviene marginale l'attendibilità di ciò che dice la Santadechè in quanto il fatto è palesemente strumentalizzato al fine di diffamare l'islam e i suoi milioni di seguaci sparsi per il mondo

    RispondiElimina
  12. È assolutamente vero che ancora oggi, in molti Paesi islamici, vengono maritate ragazzine e addirittura bambine prepuberi.
    Lo scorso anno si era parlato in tutto il mondo della bambina yemenita di otto anni fuggita dalla prigione domestica e recatasi a piedi dal suo villaggio al tribunale di Sanaa per chiedere il divorzio in tribunale:
    http://www.corriere.it/esteri/08_aprile_15/sposa_bambina_divorzio_8353652e-0b15-11dd-98e1-00144f486ba6.shtml

    In Arabia Saudita, sempre lo scorso anno, una madre aveva presentato opposizione al matrimonio della figlia di 8 anni con un uomo di 53, ma l'autorità giuridico-religiosa aveva rigettato il suo ricorso. Nella tragedia, è comunque positivo che una donna abbia avuto il coraggio di prendere questa iniziativa, e che i media locali ne abbiano dato conto.

    La denuncia di queste situazioni non va lasciata ai crociati tipo Santanché. Il mondo islamico non è immobile; è necessario dare voce e sostegno a chi, in esso, si batte per una laicizzazione delle istituzioni civili o, quanto meno, per una interpretazione non letterale del Corano.
    Tra i testi sacri delle religioni monoteiste, a colpi di citazioni, si può stabilire una bella lotta in fatto di mostruosità, se si evita di considerarli storicamente.
    In Arabia, prima di Maometto, il destino di molte bambine era di essere seppellite nella sabbia del deserto appena nate. All'epoca, il Corano aveva migliorato la condizione femminile.

    RispondiElimina
  13. "Tra i testi sacri delle religioni monoteiste, a colpi di citazioni, si può stabilire una bella lotta in fatto di mostruosità, se si evita di considerarli storicamente."

    Scusa Serena, ma non è proprio questo il punto? Non è esattamente questo che hai sottolineato nel tuo messaggio testimoniando di esempi concreti? Non hai testimoniato esattamente l'attualità storica, in una parte del mondo, di quelle usanze, a differenza delle altre brutture letterali dei vari testi sacri?

    Voglio chiairre che concordo con tutti sul fatto che i toni vadano adeguati. Sono in disaccordo totale invece sul fatto che di questi temi non si parli mai da noi. Giustamente si parla di casi di pedofilia tra preti e ci si indigna. Ma quando in alcuni luoghi del pianeta vi è addirittura la teorizzazione di ciò? Sensibilizziamo pure le componenti moderate, ma per favore non demandiamo eslcusivamente ad esse l'autorità per persino parlarne di alcuni problemi (voglio comunque far notare che nel Regno Unito la maggioranza della comunità musulmana, pur moderata, in un sondaggio dichiarò che preferirebbe la sharìa alla dottrina costituzionale).

    RispondiElimina
  14. Maria ha concepito nell'età della pubertà, quindi Dio è pedofilo?

    RispondiElimina
  15. Se fosse per le parole della Santanché io il crocifisso dalle aule lo toglierei subito.

    RispondiElimina
  16. Serena se ti fossi trovata nello Stato Pontificio e stata nel Basso Medioevo e avresti saputo la matematica saresti stata bruciata al rogo in quanto accusata di stregoneria.

    L'unica vera liberazione è l'abbattimento di tutte le religioni.

    RispondiElimina
  17. @Paolo de Gregorio: non hai capito, io ho detto che BISOGNA parlare, denunciare il fatto che lo stupro matrimoniale istituzionalizzato, o non perseguito, di bambine è una pratica diffusa in alcuni Paesi.
    Ma, a differenza della Santanché, non usando il falso argomento che gli islamici e gli Stati dove la religione islamica è prevalente sarebbero sempre stati, e condannati "naturalmente" a essere, tutti cattivi, perversi e violenti, mentre l'Occidente cristiano sarebbe, e sarebbe sempre stato, il campione dei diritti umani: perché è capitato che i Paesi dominati dall'Islam fossero più tolleranti e civili di quelli con sovrani cristiani.
    E perché tutte le società, non escluse quelle islamiche, si evolvono nel tempo, e tutte hanno al loro interno individui e gruppi – a cui dare voce e sostegno – che si battono per cambiare in meglio.
    Non mi riferisco a sedicenti "islamici moderati".

    Un esempio, relativo alla lotta contro le mutilazioni genitali femminili, condotta CON associazioni locali:
    http://www.radicali.it/view.php?id=148945

    Niente crociate, guerre "di civiltà", niente "o ti converti o ti combatto". Vicinanza, solidarietà positiva con chi opera per precisi obiettivi, per la conquista di una legislazione e di una mentalità più civili e laiche, secolarizzate.

    RispondiElimina
  18. @ Serena

    "è capitato che i Paesi dominati dall'Islam fossero più tolleranti e civili di quelli con sovrani cristiani."

    Senza dubbio, e vale anche come monito. Il momento storico attuale in ogni caso è questo qui.
    Nella sostanza comunque sono molto d'accordo con il tuo ultimo messaggio.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post