Che ne dite se iniziamo a farci sentire?


Qui l'elenco delle piazze che hanno già aderito.
Allora?

Questo post è stato pubblicato il 16 novembre 2009 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

10 Responses to “Che ne dite se iniziamo a farci sentire?”

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Posso fare per un attimo un discorso serio? :D Che non saprei dove fare.
    Io mi sono stancata di questo teatrino.
    Arrivati a questo punto davvero preferirei che si facesse una legge per le più alte cariche dello stato fatta bene, in modo che B non sia processato. Ora io non lo sopporto, mai sopportato, non vorrei fosse lì e penso sia un mascalzone... ma detto questo: è lì e governa e preferirei governasse davvero! Quindi diamogliela questa immunità magari iniziano a fare le leggi che ci servono. Quindi anche bersani che inizia a dire "deve farsi processare" come se l'italia ora avesse bisogno o meno di lui processato. Se mi sono stancata io alla fine penso che molti altri lo siano...

    ps. scusa ma avevo postato con altro account

    RispondiElimina
  3. Direi che la questione si regge su due pilastri fondamentali:

    1) Col PD o senza PD meglio farsi sentire e quindi se possibile essere presenti il 5 a Roma

    2) Hanno si scrive con la h.

    RispondiElimina
  4. Bisogna non farsi fregare dal logorio a cui ci sottopongono, quello deve andà sotto processo e basta!

    RispondiElimina
  5. KORE: Non faranno MAI leggi che CI servono! Faranno leggi che servono A LORO o a chi HA I SOLDI.
    Privatizzeranno la sanità, come già stanno distruggendo la scuola e l'università pubblica (mi piace la geRmini dopo una nno di polemiche è saltata ORA su dicendo:"Ma non ci sono tagli ai ricercatori, siete male informati!!!").
    Faranno leggi in modo che chi ha i soldi possa evadere più fcilmente le tasse, chi non li ha debba sottostare, guarda i lavori interninali, gli stage, che servono solo a dare lavoro GRATIS alle aziende.
    Ci vorrà mandar eun figlio all'università dovrà indebitarsi sino al collo, con le SUE banche in modo da poter essere ricattabile, ed anche il figlio per ridare i soldi presi in prestito dal padre dovrà accettare qualsiasi lavoro sottopagato.

    RispondiElimina
  6. kore, ma ti fai prendere per sfinimento? no no no, per piacere,lo so è una specie di tortura ma non diamogliela vinta, la prossima richiesta sarà piu' grossa.dai, resisti tanto quello nun governa nè ora nè mai.

    RispondiElimina
  7. Quanto la pena sarà piú pronta e piú vicina al delitto commesso, ella sarà tanto piú giusta e tanto piú utile. …
    Cesare Beccaria, Dei delitti e delle pene,1764, Cap, XIX: Prontezza della pena

    Agli argomenti usati da Beccaria è il caso di aggiungere:
    — che sono colpite dall'interminabile durata dei processi anche le vittime dei reati, penali e civili;
    — che in Italia, anche in assenza di una legge ad personam sul processo breve, ci sono ogni anno, anno dopo anno, centinaia di migliaia di processi che cadono in prescrizione lasciando i reati impuniti, negando agli imputati un giudizio di colpevolezza o innocenza, negando alle vittime qualsivoglia risarcimento;
    — che la Corte europea dei diritti dell'uomo ha condannato a ragione – oltre alla presenza dei crocefissi nelle aule scolastiche – anche le lungaggini dei nostri procedimenti giudiziari.

    Ci vorrebbero grandiose manifestazioni PER: per la riforma del sistema giudiziario (compresa l'organizzazione carceraria), che ha bisogno di più risorse ma pure – tra l'altro – di un calendario nei tribunali meno rarefatto quanto a giorni e orari lavorativi. Perché in Italia la questione sociale irrisolta affligge, in forme diverse, milioni di cittadini e i principi della giustizia.
    In materia, non vedo in giro grandi consapevolezze.

    RispondiElimina
  8. Manifestazioni, cortei, proteste...e alla fine non vanno a votare quando dovebbero...Il PD mi fa vomitare...

    RispondiElimina
  9. Hanno una sola strada di cambiamento, per riacquistare un minimo la faccia: unirsi alla manifestazione del 5 dicembre, come gia' molti loro militanti chiedono di fare, e/o faranno anche autonomamente.

    Altrimenti e' proprio tutto il solito teatrino.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post