A quando il battesimo obbligatorio?


La domanda, visto quello che sta succedendo, è tutt'altro che ironica: a forza di "provocazioni" più o meno pittoresche, il livello sta diventando di fatto quello di una teocrazia bella e buona.

E poi hanno la faccia tosta di dire che gli integralisti sono i musulmani.

Questo post è stato pubblicato il 19 novembre 2009 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

22 Responses to “A quando il battesimo obbligatorio?”

  1. Si fottano, se in casa ho la bibbia, il corano o il kamasutra sono solo cazzi miei

    perdonate la scurrilità ma la soglia di sopportazione ha un limite

    RispondiElimina
  2. Il fatto è che io la Bibbia ce l'ho già. Mentre manca spesso e volentieri nelle case di gente che si proclama cattolica e pronta a difendere strenuamente le tradizioni. Però della Bibbia non ha mai letto un solo passo.

    RispondiElimina
  3. Anche perché il presupposto è che sappiano leggere.

    RispondiElimina
  4. In fin dei conti, se nessuno avesse mai intrapreso una battaglia contro il crocifisso non si sarebbe mai arrivati a questo punto. La prossima volta imparate a fare battaglie legali contro le ingiustizie vere...

    RispondiElimina
  5. Saccente, dal tuo commento emergono due dati:
    1. tu stesso ritieni che siamo in una situazione assai anomala (se dici "a questo punto", vuol dire che è così);
    2. ci spieghi che queste misure sono una ritorsione: cioè, in altri termini, che costituiscono la reazione del fronte cattolico rispetto al tentativo di tutelare i cittadini e la loro libertà religiosa da parte della corte europea.
    Bel quadretto, non c'è che dire.

    RispondiElimina
  6. Ogni volte che si legge di una proposta idiota, illiberale, analfabeta, assurda....non ci si può sbagliare: viene dalla lega.

    RispondiElimina
  7. E il manuale per i sacrifici celtici al Dio Po dove lo mettono?

    RispondiElimina
  8. @Tiziano

    Hai ragione, fanno passare anche a me la voglia di un dibattito civile.

    La Lega tira fuori il peggio anche dai suoi detrattori.

    RispondiElimina
  9. Cioè, se io abitassi in quel di Trento, dovrei prepararmi a buttarne via una?

    @Saccente
    Non svegliare il can che dorme (solo che, nel nostro caso, fa finta), eh?

    RispondiElimina
  10. inutile commentare una cosa simile....

    scusa l'offtopic:
    ma hai una posizione sulle parole del dalai lama sul crocifisso?
    io sono rimasto sorpreso dalle sue parole, forse perché ho sempre messo la libertà sopra le tradizioni e lui invece no..

    RispondiElimina
  11. Per Gian:

    Il dalai lama è una figura affascinante, di certo ben diversa dai nostri papi o dagli imam. Ma è comunque un capo religioso, di per sè ha una quota di incompatibilità con i nostri concetti di libertà e autodeterminazione. Personalmente non capisco Pannella che lo idolatra così tanto.

    RispondiElimina
  12. In fondo non tutto il male viene per nuocere: chissà che finalmente le pecore italiane, spinte dal desiderio di combattere l'atea e infernale europa, si mettano davvero a leggere i testi sacri (bibbia, corano ecc...) e vedano che razza di schifezza sono.
    Altro che Gesù Bambino!

    Anche se ho i miei dubbi che li leggeranno davvero...

    RispondiElimina
  13. Tra l'altro la lega è così ignorante che non si rende neanche conto che quando si tratta di libri, siamo sempre su un piano di ambiguità.
    Un libro è un'arma a doppio taglio. Anche il peggiore può sempre risvegliare la consapevolezza di qualcuno.
    Lo sapevano bene i cattolici quando, per secoli, ne facevano roghi e mantenevano la gente nell'analfabetismo...

    RispondiElimina
  14. Con l'inverno alle porte un po' di cellulosa per accendere il caminetto o la stufa fanno sempre comodo.
    Lo so che bruciare i libri non è auspicabile ma tanto copia più copia meno...

    RispondiElimina
  15. Ma lo sanno i legaioli che la Bibbia è stata scritta da e per un popolo di pastori mediorientali di qualche millennio fa?

    RispondiElimina
  16. Certo che leggere la saggezza e la cultura di questi commenti tira su il morale. Il bello è che qualcuno si permette perfino di dare dell'ignorante agli altri. Lucrezia tu devi essere vissuta nei tempi in cui la chiesa faceva "roghi" con i libri immagino.

    RispondiElimina
  17. Scusa, Alessandro, ma il battesimo non è già obbligatorio? A meno che non mi dimostri che un neonato possa coscientemente e consapevolmente opporsi a questa forzatura...
    Io mi sono sbattezzato, secondo l'UAAR. Secondo i crociati ho solo compilato un modulo che non ha il valore di un sacramento.
    W la libertà.

    RispondiElimina
  18. INGERISCI ANCHE TU!
    La chiesa vuole mettere il becco nei tuoi diritti?
    Ruini decide se hai o no il diritto di abortire o di fare uso della pillola del giorno dopo?
    Bene, rendigli pan per focaccia!, proponi anche tu un ingerenza nei confronti dello stato vaticano, in fondo mica sono italiani! Io ad esempio penso che sarebbe giusto "ingerire" in tal modo:
    1 - Obbligo di cerimoniare la comunione con il sottofondo di "the great gig in the sky" dei Pink Floyd.
    2 - Il parroco deve ufficializzare tramite PACS il rapporto con la perpetua.
    3 - Obbligo per le diocesi di produrre birra al malto, come nei monasteri delle fiandre.
    4 - La messa deve incominciare con uno "Yo bro! Ar You doin'?" urlato dal parroco.
    5 - Se il parroco sbaglia una parola durante l'omelia, la messa deve rincominciare dall'inizio.
    6 - Prima della confessione, al credente bisogna far firmare una liberatoria per la privacy.
    7 - Obbligo per le suore di non essere nubili.
    8 - Stacchi pubblicitari (almeno tre) durante la messa.
    9 - Il coro parrocchiale deve essere dotato di chitarre distorte e amplificazione valvolare Marshall, il volume degli amplificatori deve essere obbligatoriamente al di sopra dei 150 db.
    10 - Le tonache e qualunque altro abbigliamento talare devono obbligatoriamente essrere dotate di una foto di Borghezio con la scritta:
    "Dio ti prego, fulminalo!"
    11 - Il parroco nel caso non voglia seguire il punto 4, può anche urlare con tutta la voce in corpo "PEREPPEPE!! ECCHIME QUA'!".

    RispondiElimina
  19. Non so quando sia iniziata la pratica di battezzare gli infanti. Di sicuro è un tradimento rispetto al Cristianesimo delle origini, a cui solo gli adulti potevano aderire, per scelta individuale, e il battesimo arrivava dopo un bel periodo di catecumenato, in cui non era neppure permesso di assistere al rito della messa.

    RispondiElimina
  20. E' inutile. I leghisti non sanno leggere. Quelli che sanno leggere non sono leghisti e se hanno anche letto la bibbia, sono anche atei.

    RispondiElimina
  21. la superficialità umana non ha limiti....

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post