Crocifisso intimidatorio


Dal blog di Marco Perduca, senatore radicale eletto nelle liste del PD:

Dopo l'aggressione subita stamani alla sede del Partito Radicale dove sono stati appesi tre crocefissi, siamo venuti a conoscenza di minacce nei confronti del cittadino che ha fatto ricorso alla Corte di Strasburgo. Minacce che, occorre dirlo, potrebbero essere anche il frutto della campagna ad personam che il sindaco di Cittadella, l'Onorevole leghista Bigonci, ha lanciato con manifesti "Wanted" raffiguranti le facce della famiglia che ha fatto il ricorso e i suoi ripetuti appelli al Sindaco di Abano affinché revochi loro la residenza.
Occorre che il Ministro degli interni adotti tutte le misure necessarie perché vengano garantite la sicurezza e incolumità personale della famiglia esposta al pubblico ludibrio, per giunta coi soldi del contribuente.

Questo post è stato pubblicato il 13 novembre 2009 in ,,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

22 Responses to “Crocifisso intimidatorio”

  1. Come ho già detto, visto come vanno le cose il crocifisso va lasciato dov'è. Anzi, ne vanno aggiunti altri.
    Rappresenta la nostra tradizione e il nostro modus vivendi perfettamente.

    RispondiElimina
  2. [22]Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiamo noi profetato nel tuo nome e cacciato demòni nel tuo nome e compiuto molti miracoli nel tuo nome? [23]Io però dichiarerò loro: Non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi operatori di iniquità.

    [Matteo 7:22/23]

    RispondiElimina
  3. Ma che bravi, questi paladini dell'occidente, nemici dell'islamizzazione. Stanno rendendo l'italia sempre più indistinguibile dall'Iran.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Vedo che la discesa verso la follia è sempre più ripida... e si stanno bruciando i freni!

    RispondiElimina
  6. Spero che la famiglia finlandese lasci l'Italia, loro che sicuramente conoscono valori civili, meglio che lascino questo paese medioevale, se fossi uno straniero non ci metterei piede in Italia, ci sono sicuramente posti migliori, posti piu' civili, moderni, avanzati, se fossi uno straniero andrei decisamente altrove, l'Italia e' fatta per gli italiani e per nessun altro popolo, dovrebbe uscire anche' dall'Europa, isolata da tutti, solo gli italiani riescono a vivere in un paese cosi', come loro stessi lo hanno voluto e combattono per non cambiar nulla, mentre fuori il mondo corre, velocissimo, l'Italia resta ferma, anzi no, mette la retromarcia.

    RispondiElimina
  7. passano il tempo a elencare i motivi per cui i paesi islamici sono "arretrati" e poi fanno di tutto per trasformare l'italia in un altra teocrazia...

    siamo alla frutta ormai

    RispondiElimina
  8. Questo è il tanto decantato "amore cristiano"...

    RispondiElimina
  9. Come ho già detto, visto come vanno le cose il crocifisso va lasciato dov'è. Anzi, ne vanno aggiunti altri.


    Lucrezia ma hai grappeggiato stamattina?

    Se fosse per te avremmo avuto ancora le donne che non potevano divorziare. RIpensando sulla tua frase quasi quasi te lo meriteresti.

    RispondiElimina
  10. Giacinto: ma Lucrezia non sta facendo dell'ironia?

    RispondiElimina
  11. ormai rispondo sempre con lo stesso video alla questione Crocifisso:

    http://www.youtube.com/watch?v=KER2COcGPlc

    RispondiElimina
  12. x Monja: spero di si.

    CMq i fascisti mai che pensino a cose importanti come la privatizzazzione dell' acqua. E il problema e' che la gente segue ste stronzate immonde.

    RispondiElimina
  13. Sì lucrezia è ironica, le avevo risposto anche io ma ho cancellato in quanto per scrupolo sono andata a cercare suoi commenti nei post precedenti capendo che era ironia.

    RispondiElimina
  14. Mi pareva elementare ...
    La prossima volta metterò un post scriptum, visto che serve.

    RispondiElimina
  15. Non c'è più dubbio:
    leghista => coglione.

    RispondiElimina
  16. Ma lasciamo che si riempiano di crocifisso fino sommergersi io tanto si seppelliranno da solo io il futuro lo pronostico così.
    - lo Stato perderà l'appello
    - altri, forti della sentenza, chiederanno il risarcimento allo Stato
    - Lo Stato prima o poi per non dover pagare altri risarcimenti, sarà costretto ad abrogare quelle due norme che rendono il crocefisso obbligatorio
    - quando il crocifisso non sarà più obbligatorio che vuole mantenerlo sui muri delle aule dovrà chiedere per forza il permesso agli altri, i quali a loro volta pretenderanno di mettere anche i loro simboli.
    - le aule in preda ai fondamentalismi religiosi di ogni religione si riempiranno di simboli e scoppieranno le liti perché i leghisti di turno vorranno solo i crocifissi
    - alla fine per evitare liti si finirà per vietare qualsiasi simbolo.

    L'importante è che vinca il principio che lo Stato non può impormi simboli religiosi nei luoghi pubblici, il resto verrà da se

    RispondiElimina
  17. Che pena mi fa sta gente.
    Quello che comincio a sospettare è che sta seconda ondata di fascismo ce la meritiamo per aver sempre assecondato e sottovalutato queste stronzate.

    RispondiElimina
  18. Come minimo bisognerebbe metter loro a disposizione la stessa scorta che c'era per il cardinale che si era visto recapitare la busta con le pallottole.

    RispondiElimina
  19. ieri ero a Padova e leggevo nei titoli dei giornali che a uno (uno anti crocifisso...ma un politico credo) gli hanno dipinto delle croci sulle mura di casa...

    RispondiElimina
  20. A quanto mi consta, l'imbrattamento dei muri di casa con sguaiati curcimorfi non riguarda iun politico, ma riguarda la famiglia medesima che è al centro della bufera...

    Lisa

    RispondiElimina
  21. blablabla....simboli scavati con le mani di umani...come se dio richiede dai umani che bisogna adorarlo in quel modo,con degli oggetti fatti da persone,quando mai,siete come gli indiani con il loro TOTEM..

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post