Avanti il prossimo (27)

Ormai ci siamo stabilizzati così: ai giornali risultano due suicidi in più di me, che a mia volta ne conto uno in più di Ristretti Orizzonti.
E' comunque un inventario letteralmente disperante, che l'incertezza sui numeri rende ancora più drammatico, perché quando si perde il conto significa che i casi sono tanti.
La lista che vedete qua sotto rappresenta una delle espressioni più brutali del regime in cui viviamo, che ha ripristinato la pena di morte senza neppure prendersi la briga di fare una legge.
E, ciò che è peggio, nell'indifferenza generale.

  1. Pierpaolo Ciullo, 39 anni - 2 gennaio - carcere di Altamura, asfissia con gas;
  2. Celeste Frau, 62 anni - 4 gennaio - carcere Buoncammino di Cagliari, impiccagione;
  3. Antonio Tammaro, 28 anni - 7 gennaio - carcere di Sulmona, impiccagione;
  4. Giacomo Attolini, 49 anni - 8 gennaio - carcere di Verona, impiccagione;
  5. Abellativ Sirage Eddine, 27 anni - 14 gennaio - carcere di Massa, impiccagione;
  6. Mohamed El Aboubj, 25 anni - 16 gennaio - carcere S. Vittore di Milano, asfissia con gas;
  7. Ivano Volpi, 29 anni - 20 gennaio - carcere di Spoleto, impiccagione;
  8. Detenuto tunisino, 27 anni - 22 febbraio - carcere di Brescia, impiccagione;
  9. Vincenzo Balsamo, 40 anni - 23 febbraio - carcere di Fermo, impiccagione;
  10. Walid Aloui, 27 anni - 23 febbraio - carcere di Padova, impiccagione;
  11. Rocco Nania, 42 anni - 24 febbraio - carcere di Vibo Valentia, impiccagione;
  12. Roberto Giuliani, 47 anni - 25 febbraio - carcere di Rebibbia (Roma), impiccagione;
  13. Giuseppe Sorrentino, 35 anni - 7 marzo - carcere di Padova, impiccagione;
  14. Angelo Russo, 31 anni - 10 marzo - carcere di Poggioreale a Napoli, impiccagione;
  15. Detenuto italiano, 47 anni - 27 marzo - carcere di Reggio Emilia, asfissia on gas;
  16. Romano Iaria, 54 anni - 3 aprile - carcere di Sulmona, impiccagione;
  17. Carmine B., 39 anni - 7 aprile - casa circondariale di Benevento, impiccagione;
  18. Detenuto italiano, 40 anni - 11 aprile - casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, asfissia con gas;
  19. Daniele Bellante, 31 anni - 13 aprile - carcere di Rebibbia a Roma, impiccagione;
  20. Giuseppe Palumbo, 34 anni - 23 aprile - carcere di Firenze, impiccagione;
  21. Gianluca Protino, 34 anni - 26 aprile - carcere di Teramo, impiccagione;
  22. Eraldo De Magro, 57 anni - 6 maggio - carcere di Como, impiccagione;
  23. Vasiline Ivanov Kirilov, 33 anni - 8 maggio - carcere di San Vittore a Milano, impiccagione;
  24. Domenico Franzese, 45 anni - 16 maggio - carcere Cavadonna di Siracusa, impiccagione;
  25. Aldo Caselli, 44 anni - 20 maggio - carcere di Reggio Emilia, impiccagione;
  26. Detenuto extracomunitario, 30 anni - 29 maggio - carcere di Lecce, impiccagione:
  27. A.L., 34 anni - 6 giugno - carcere di Salerno, ?.

Questo post è stato pubblicato il 07 giugno 2010 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

3 Responses to “Avanti il prossimo (27)”

  1. "È invece nell'ultimo trentennio dell'Ottocento che in molti paesi europei furono realizzate le prime indagini sistematiche, che mostrarono inequivocabilmente che i detenuti si toglievano la vita più spesso degli altri." ... "In tutti i paesi occidentali, il carcere è sempre stato il luogo nel quale il tasso di suicidio è più alto. Ma nell'ultimo quindicennio, in alcuni di questi, esso è ulteriormente cresciuto." ... "Fra i carcerati sono sovrarappresentati i tossicodipendenti, gli alcolizzati e le persone che soffrono di depressione maggiore, di disturbi bipolari, di schizofrenia, tutte affezioni con alto rischio di suicidio." ... "i condannati che scontano la loro pena non in un istituto penitenziario, ma in comunità, hanno le stesse probabilità di togliersi la vita dei carcerati."
    M. Barbagli - Congedarsi dal mondo - Il Mulino 2009
    Le nostre carceri sono da terzo mondo e ci si vive in maniera disumana, alcune sono strutture fatiscenti vecchie di secoli, ma le spiegazioni di questi suicidi sono più di una. Alcune di queste cause sono difficilmente risolvibili. È triste ma è così.
    Mi scuso per la lunghezza.
    A.B.

    RispondiElimina
  2. Una media impressionante... Peggio della marea nera... R.I.P.?

    RispondiElimina
  3. Ne parlano anche su "Il Fatto Quotidiano" di oggi, a pag. 6: lì riportano che anche il n. 34 della lista si è impiccato...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post