Quello che è giusto è giusto

Oggi mi serviva una foto autenticata dal Comune per il duplicato e il rinnovo della patente: così alle ore 14:15 sono entrato nella sede del II Municipio di Roma a Via Goito, per uscirne alle ore 14:21 con il documento pronto in tasca.
Così, tanto per non dare l'idea di essere un rompicoglioni che scrive solo quando le cose non vanno bene.

Questo post è stato pubblicato il 24 giugno 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

18 Responses to “Quello che è giusto è giusto”

  1. Mettiamoci la faccia, com'è giusto che sia...
    F.M.

    RispondiElimina
  2. vedendo la foto aggiungerei che se vai casting per la controfigura di Tomas Milian, tempo 10 minuti e la parte è tua.
    :-)

    RispondiElimina
  3. chissà perchè nelle foto di un documento abbiamo sempre la faccia un politico del del PDL? :-/

    XD

    RispondiElimina
  4. ogni tanto qualcosa funziona....ci stupiamo di qualcosa che dovrebbe essere normale in un Paese civile.
    Ah giusto non siamo in civiltà.

    RispondiElimina
  5. Pero' è un colpo basso, Metil...
    Meno di 2 ore dall'inizio della partita dell'Italia...Chi ha potuto se l'è data e non hai trovato "coda"...

    RispondiElimina
  6. esatto.... Erano tutti in preparazione pre-partita!

    RispondiElimina
  7. Alle 2 e mezza, ad 1 ora e mezza dalla partita dei mondiali, non c'è la fila al municipio, ammettiamolo dai bisogna sottolineare le cose che funzionano... la prossima barzelletta quale sarà?

    RispondiElimina
  8. Ammazza che brutto che sei!!!

    RispondiElimina
  9. Erano tutti davanti alla tele: birrone gelato e rutto libero, di fantozziana memoria.
    Ed è finita proprio alla fantozzi ahahahah...
    Stragodo solo per quel buffone tronfio di lippi.
    Ben gli sta!

    RispondiElimina
  10. METIL ... vista la foto in perfetto stile Thomas Milian .. ti dispiace se d'ora in avanti ti chiamiamo Er'monnezza ?

    RispondiElimina
  11. Quindi eri sotto casa dei miei genitori. Abitiamo nella stessa circoscrizione della stessa città, quando sono anche io a Roma. Fico, magari la prossima volta ci si prende una birra a piazza Acilia?

    RispondiElimina
  12. Funziona così anche nell'XI municipio anche senza mondiali in corso.
    Rinnovo carta d'identità meno di dieci minuti.
    Potrebbe essere al contrario un segno di inefficiente uso delle risorse.
    Provare l'ufficio contravvenzioni del comune di Roma all'ostiense.Una cosa allucinante.
    Razionalizzare, questo sarebbe il tema.

    RispondiElimina
  13. Anche a Padova, seppure avvantaggiata dall'essere assai piu' piccola di Roma, succede lo stesso: distaccamento di quartiere dell'anagrafe, 10 minuti ed e' fatta, con tanto di sorrisi, cortesia e ampio parcheggio gratuito.
    Peccato che l'impiegata abbia detto che la sede distaccata sara' presto chiusa per esigenze di bilancio comunale.

    RispondiElimina
  14. XV circoscrizione, l'11 agosto scorso, impiegati in ferie, ma ho fatto ex novo la carta di identità in mezz'ora (e l'impiegata, non gentile nei modi ma chissenefrega, ha chiuso la mia pratica in pausa pranzo)
    quanno ce vo, ce vo!

    RispondiElimina
  15. l'ho sempre saputo che sei l'uomo della mia vita, altro che controfigura...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post