Un bel segnale

fiaccole
Enzo Ghigo, coordinatore del PdL per la regione Piemonte, commenta così la fiaccolata organizzata dal centrodestra contro i ricorsi elettorali:
E' un bel segnale, un successo, e la folta partecipazione, non solo di militanti ma anche di cittadini legittima il voto popolare.
Nella foto, un particolare del bel segnale.

Questo post è stato pubblicato il 30 giugno 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

18 Responses to “Un bel segnale”

  1. "stasera le caccole" suonava più veritiero....
    ...che pensiero delicato però...è proprio il partito dell'ammmore..

    RispondiElimina
  2. Ma chi è il chitarrista dei Litfiba? Stronzate a parte questa uscita è infelice, ma questi non hanno dignità...

    RispondiElimina
  3. Metil, se allarghi la foto, leggerai la seconda parte del cartello dove viene chiaramente specificato l'uso privatissimo che verrà fatto dei due strumenti...
    Ops,
    Alessandro

    RispondiElimina
  4. Contesto nel merito, ma non nel metodo.

    RispondiElimina
  5. Gli specialisti della "rivoluzione permanente", i fomentatori di professione del popolo, gli aizzatori di mestiere, quelli che quotidianamente cercano di diffondere il malcontento e la ribellione, che porta il pazzo Tartaglia ad attentare alla vita di Berlusconi, fanno finta di preoccuparsi per un cartello.

    RispondiElimina
  6. Allora...sta gentaglia infame è stata votata ergo gli italiani sono un popolo di merda!
    Andate tutti affanculo!

    RispondiElimina
  7. Che c'è da commentare? Sono delle merde !

    RispondiElimina
  8. Attendo con ansia domani, non solo li manderemo a casa, ma anche in galera!
    Ale

    RispondiElimina
  9. qui http://www.youtube.com/user/BojafaussPiemont l'intervista al leghista col cartello.

    RispondiElimina
  10. Markus ma statte zitto trolleggione. I leghisti fanno istigazione alla violenza bella e buona e diversi di loro come Tosi e Gentilini hanno avuto anche pesanti condanne, con Borghezio cheha messo fuoco a dei migranti.

    RispondiElimina
  11. Non preoccupiamoci, questi, al momento opportuno, si cacheranno in mano, altro che fucili!!!!! E verranno presi a calci nel culo, come meritano!

    RispondiElimina
  12. Markus e anonimi successivi:
    non si capisce che siete la stessa persona -_-''

    RispondiElimina
  13. vorrei capire come l'illuminato ghigo riconosce i militanti dai cittadini qualsiasi, forse dalla puzza di merda che emanano i leghisti e dalla faccia da imbecilli dei simpatizzanti

    RispondiElimina
  14. Anonimo ha detto...

    Allora...sta gentaglia infame è stata votata ergo gli italiani sono un popolo di merda!
    Andate tutti affanculo!
    30 giugno 2010 15.52.00 GMT+02.00

    quoto

    RispondiElimina
  15. Lasciateli alla loro euforia. Prima o poi si sgonfieranno come un palloncino.
    Bossi ha detto che ha 10 milioni di fucili pronti a scendere in piazza. Mi piacerebbe proprio vedere questa gente che scende per difendere il culo a un menomato che non ha mai avuto ne arte ne parte; solo una bocca larga da riempire con i manicaretti di Roma ladrona.

    RispondiElimina
  16. Chi porta il cartello - o il suo vicino, a onor del vero non sono sicura - mi dicono sia il locale direttore della ASL, evidentemente eletto a furor di popolo...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post