Passavo da queste parti

Google Analytics mi informa che nei giorni scorsi alcune persone sono arrivate sul mio blog in cercando su Google le seguenti parole:

  • "cazzo" (41), "tette" (4), "fellatio" (11), "pratica del pompino" (2): lo sapevo io, che era meglio aprire un sito porno;
  • "zozzerie" (38), "scoregge" (7), "vomito malato" (12): mancano solo i rutti con il risucchio e siamo a posto;
  • "deflorazione in diretta" (9): spero proprio che non abbiate trovato quello che cercavate, gente;
  • "ebrei di merda" (42), "le donne sono stupide" (5), "le donne sono inferiori" (2): non per dire, ma se ci sono delle persone di merda, stupide e pure inferiori, quelle siete voi;
  • "dov'è il rubinetto generale acqua" (7): cioè, uno è nel bel mezzo di un allagamento, cerca disperatamente su internet qualcosa che lo aiuti a non affogare e invece trova me? Tutta la mia solidarietà;
  • "pillola dello stupro" (5): non so cosa sia e non voglio saperlo;
  • "candidate pdl nude" (5): vabbe', dai, il web è pieno;
  • "video porno in chiesa" (3): wow;
  • "come farsi le pippe" (3): in effetti dovrei aprire una sezione apposita;
  • "farsi le pippe è contro la chiesa" (2): appunto;
  • "ammazza che schifo" (1).
Ecco, su quest'ultima ho preferito fermarmi.
Non sia mai detto che abbiano trovato quello che cercavano.

Questo post è stato pubblicato il 03 giugno 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

12 Responses to “Passavo da queste parti”

  1. Sono piegato in due dal ridere! XD

    RispondiElimina
  2. oddio, ora temo che le ripetute ricerche su varie pornostar (ovviamente per uno serissima ricerca che sto attualmente conducendo) mi si ritorceranno contro :-)
    forse era davvero meglio se cercavo le candidate del pdl...

    la pillola dello stupro temo sia il roipnol e benzodiazepine simili; tra i consigli che danno a chi frequenta i pub piu' a la page (e quindi affollati) in uk c'e' quello di non lasciare mai la bevanda incustodita. un motivo ci sara'... :-S

    RispondiElimina
  3. in effetti su google sei indicizzato (con la entry "ebrei di merda") come quarto per un tuo post in cui riportavi un fatto avvenuto qualche tempo fa a roma, credo.

    aspettiamo che ti arrivino le accuse di antisemitismo in stile anti-anticomunitarista...

    RispondiElimina
  4. Tranquillo, da quando esiste il mio bloggetto ho 10-persone-10 che cercano "palo nel culo".
    Non essendo, modestamente per carità, un esperto in materia, e non avendone mai parlato neanche di sfuggita, mi chiedo come vengano fuori certe cose.
    Salud,
    Alessandro

    RispondiElimina
  5. Qualcuno invece ha raggiunto AbeonaForum con "sesso con anziane mutilate"...

    RispondiElimina
  6. effettivamente se scrivi su google "farsi le pippe è contro la chiesa" i primi 3 risultati sono i tuoi!

    RispondiElimina
  7. vado a vedere per curiosità anche nel mio, se ci sono anche da me parole così mi preoccupo, il mio è un innocuo blog di gioielli fatti a mano..oddio..spero non cerchino altre cose fatte a mano..

    RispondiElimina
  8. Spiace deludervi, ma se google è passato nei nostri blog, è perchè ha trovato la chiave che cercava, magari con una sintassi diversa, magari nei commenti di un burlone o nei feed del blogroll.
    Provare per credere, cliccate sulla chiave e lo vedrete.

    RispondiElimina
  9. Eheheheeh capita Metil... Sul mio vecchio blog arrivarono scrivendo "anoplastica per militari" e tante altre cosine interessanti...

    RispondiElimina
  10. Ah ah ah! Capita anche a me: ogni mese una decina di persone arrivano al mio blog cercandone uno aperto da una moretta (sono andata a sbirciare, lo confesso =D ) che ha usato un nome identico...solo che lei ha aggiunto al suo l'aggettivo porca...la cosa che mi diverte è l'idea della frustrazione che possono provare 'sti malcapitati quando si trovano davanti foto di ricami e deliri vari (poco profondi e per nulla sexy) della sottoscritta.
    Ciao, Daniela

    RispondiElimina
  11. Penso capiti a tutti, con le dovute proporzioni, che certa gente arrivi sui nostri blog cercando tutt'altro.
    Purtroppo buona parte dei navigatori cerca siti porno o siti violenti... questo fatto dovrebbe far riflettere su quanto si possa essere mentalmente limitati e sopratutto sul fatto che, protetti da un ipotetico anonimato, l'utente medio perda accedendo al web buona parte dei limiti imposti dalla morale.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post