Ricchioni! Perché non ci lasciate le vostre ragazze?

Quando omofobia, maschilismo e squadrismo si fondono in modo così sublime, viene da chiedersi se per questo paese esistano ancora delle speranze, oppure se sia meglio rassegnarsi e mettersi l'anima in pace.
L'occasione mi è gradita per presentare ancora una volta i miei omaggi a tutti coloro -politici, prelati, personaggi pubblici e compagnia cantando- che hanno contribuito e a creare un clima letteralmente irrespirabile a forza di anatemi, battute becere e dichiarazioni da caserma; e per congratularmi con quelli -in genere sono gli stessi, ma non si sa mai- che ancora si ostinano a blaterare che una legge sull'omofobia non è affatto necessaria.
Grazie davvero.

Questo post è stato pubblicato il 01 giugno 2010 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

8 Responses to “Ricchioni! Perché non ci lasciate le vostre ragazze?”

  1. il bello che poi quasi tutti questi figuri fanno parte o ruotano nel cosidetto partito dell'amore. :-/

    RispondiElimina
  2. Quando era ai voti la legge Concia per inserire l'aggarvante in caso di aggressione con motivazioni di discriminazione sessuali (come c'è quella per l'odio razziale) è stata "silurata" perchè secondo loro discriminava gli omosessuali.... 1) eppure per il razzismo c'è da anni e nessuno si è mai lamaentato 2) anche nel tanto citato articolo 3 si dice sì che tutti sono uguali di fronte alla legge, ma anche che è compito dello stato rimuovere gli ostacoli economici e sociali che impediscono il pieno sviluppo della persona umana... è ovvio che se uno subisce discriminazioni e violenze da parte della massa avrà più bisogno di tutela rispetto ad uno che è perfettamente integrato

    RispondiElimina
  3. I pretacci dovrebbero sapere e quindi ricordare che le argomentazioni del demonio sono sottili e cavillose.

    RispondiElimina
  4. C'è una enorme coalizione di persone che direttamente o indirettamente fomentano l'omofobia e permettono che in Italia si raggiungano picchi stratosferici... Ce n'è per tutti i gusti. Dal prelato al politico, tutti che ne fanno una ragione di natura da salvare... Dovrebbero vergognarsi eppure sono lì, grassi e statici che sparano sentenze... Mah...

    RispondiElimina
  5. Del resto i fasci dovrebbero invece essere contenti di cosi' tanti eventuali omosex: questo permeterebbe loro di innalzare a dismisura le gia' scarsissime chances che hanno di poter scopare.

    RispondiElimina
  6. Tra gli omofobi-picchiatori ai tempi dello sfascismo o negli anni 70 vi erano anche gay egodistonici che si mettevano quella maschera per alcune ragioni: per la paura di esser scoperti nella loro vera identità a quei tempi storici, per odio vs quei loro simili che trovavanono modi differenti e non-violenti di viversela, in privato, senza indossare gli abiti e le armi di sorta e per odio vs i loro dissimili oppositori. I ricchioni di tutto il mondo costituiscono una "città internazionale" a parte,essi son come un'etnia, fan squadraccia solo fra loro e solo delle loro scarsamente importanti questioni si curano, essi sono nella stragrande maggioranza autoritari, pretendendo, al cospetto del globo, che questioni molto più serie e di prioritaria importanza passino in secondo e terzo piano-fame nel mondo, ricerca sull'autismo, sull'hiv,sulla distrofia muscolare, il problema degli aiuti ai senza tetto, il buco nell'ozono, la deforestazione dell'Amazzonia, sfruttamenti e criminalità varie, e via discorrendo..io ho conosciuto uno di questi mascarati ex picchiatore giacchè ha mietuto un'ingenuotta, giovine vittima e si è separato dopo averci fatto tre figli, di cui uno frocio.Segnale di riconoscimento tra froci? I froci- stilisti. Americanos se vanno negli States, italianos se vanno in Europa. occhio alle pop-stars, non solo ai pubblici actors.

    RispondiElimina
  7. Voi gay e lesbiche siete per la stragrande maggioranza- ma siete sempre in minoranza, lo siete da secoli, Deo grazias- degli egoisti subumani, egocentrici, egotici, ve ne frega solo e soltanto dei cazzacci vostri e vi comportate come se tutto ruoti intorno a voi, incuranti del rifiuto o dell’indifferenza che spesso vi circonda. Le questioni che vi riguardano attualmente, sono finiti i tempi di Wilde, sono 4 stronzatine al confronto con i problemi sociali prioritari che ci sono nei singoli Stati e nel mondo intero. Voi sostenete qualsivoglia pubblico intrattenitore, intrattenitrice che esuli dal suo ruolo per appoggiare le vostre 4 stronzate. Vi manca qualcosa di fondamentale nel cervello. Ho le palle piene delle vostre stellette e pop-stars-le icone-lesbiche-gay from all over the world. Odiare i gay non è reato, l’indifferenza verso i gay non è reato. E’ reato la violenza nei confronti di qualsivoglia essere umano, sensibile o subumano che sia. Tra l’altro siete pieni di problemi sessuali e non è necessariamente questo il motivo per cui tra voi vi son quelli che si fan preti . Altri di voi propendono per le checche, quegli orrendi esseri. Essere gay è chiaramente una questione identitaria, non una questione sessuale. Col sesso avete problemi enormi e sarebbe ora che organizzaste una giornata mondiale in cui mettere a nudo gli effetti deleteri dell’impotenza omofilica nella vostra repellente specie. Ne ho conosciuti alcuni di voi, uomini e gay insospettabili, dichiarati oppure no, ovvero egodistonici. Alcuni di essi sono stati anche cordiali, come me d’altronde, a parte uno che era educato si ma alcontempo era pure una checca frigida e scostante, bello?? Bellissimo ma chi se ne frega. Io son donna bellissima e a me i gay non son mai piaciuti, anzi, vi dichiaro guerra. Altri gay sono dei cafoni, dei maleducati e dei frustrati indegni, a cui non bastano mille coming-out. Trovo patetiche le donne cosiddette etero che si fanno infinocchiare da sti soggetti strani che voglion figli legittimi e naturali. A volte son traumi per esse, altre volte no giacchè gli interpeti più riusciti fingono sino alla morte, ovvero al dopo-divorzio and so-on. Poi ci son quelle altre frigide- etero del nulla, prive di amor proprio, che amano troppo persino i gay dichiarati, figuriamoci quelli celati tutti casa chiesa e famiglia. Ci son famiglie con figlio frocio lui, figlia-sorella lesbica lei. Io ho conosciuto due tizi così assemblati, brother and sister. Cordiali, come no, ci siam fatti pure una bevuta al bar, ma freddi, frigidi, la checca maschiio poi era scostante e circoncluso di brutto. La mia curiosità si è esaurita lì, la lesbica che mi presentò il suo checca-brother-aspirante stilista,-io odio gli stilisti e soprattutto gli stilisti finocchi!- non ha mai saputo di codesta mia idiosincrasia. Sono stufa di sti cazzo di froci che vengono a far coming-out proprio a me- a parte uno, uomo per nulla effeminato, l’unico dotato di un po’ di umanità e che metteva la sua gaytudine in terzo piano. E che poi mi dicono: “ Eh si, tu l’hai capito subito che son gay!” Fanculo ai froci! L’unica vera principessa son io. Sul pisello.
    Gli strans- non li considero proprio. Sono favorevole ai matrimoni gay ad ogni latitudine proprio perché detesto i gay. Gli Olandesi non se li filano sti 4 ricchioni e infatti sono un pueblo largamente accogliente che ha legalizzato tutto il legalizzabile proprio per non sorbirsi quelle ridicole processioni da checche isteriche o quei giornaletti con cazzi e palle puzzolenti in vista, come fan i ricchioni in UK. Non state bene!

    RispondiElimina
  8. Anonimo caro,
    qualsiasi cosa ti sia fumato, per favore condividila con gli altri: roba forte, eh?

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post