Se questo è giornalismo

Ammirate l'ultima opera d'arte di Marcello Veneziani: ritratto di Tremonti.
Mi astengo dal commentare, perché occorrerebbe abbassarsi al suo livello:

Mi piace vederlo quando fa soffrire Bondi, mi ricorda er Canaro quando chiudeva in gabbia le sue vittime e gli praticava dolorosi tagli. Mi esalta quando prende a calci Brunetta, realizzando il sogno di milioni di fannulloni.
[...]
Misogino è forse riduttivo, credo che Tremonti non sopporti nemmeno i bambini, ma ho forti dubbi anche sui vecchi e in genere sugli adulti. È insofferente verso il prossimo anche se si sforza di non darlo a vedere.
[...]
Se gli propongono una escort, Tremonti chiede quanti chilometri fa con un litro. Se lo invitano al compleanno di una ragazza, le manda una copia del suo libro La paura e la speranza, ma poi non si presenta al festino; in compenso le manda la visita fiscale. Se gli infilano una bella zoccola nel letto, ordina la derattizzazione. Se gli fanno ingurgitare con l'inganno una pillola di viagra, al più gli scompare la erre moscia.
[...]
Mi rendo conto che è riduttivo definire Tremonti semplicemente anti-italiano. Più giusto sarebbe definirlo disumano, e lo dico come un complimento. Il genere umano non è il suo genere preferito. Tremonti è un incrocio ben riuscito tra un elettrodomestico e un extraterrestre.
[...]
Standogli vicino ebbi l'impressione che usasse il baygon come brillantina per i capelli e il flit come deodorante. Non credo invece che Tremonti usi il dopobarba perché non mi pare che cresca la barba sul suo volto, al più si deposita un leggero pulviscolo, come sui display della tv e del computer.
[...]
Devo scusarmi infine con il ministro se ho messo in giro una scabrosa diceria anatomica su di lui, che sta circolando con incresciosa insistenza: nel corso di una cena insinuai che Tremonti al posto degli organi genitali avesse un euro. E che da bambino, invece, avesse la lira tra le gambe. Niente malizie, alludevo solo a un caso di deformazione professionale.
Che tocca fà per campà...

Questo post è stato pubblicato il 04 giugno 2010 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

18 Responses to “Se questo è giornalismo”

  1. veneziani come tanti altri fino ad arrivare al punto più basso del evoluzione umana antonio socci

    RispondiElimina
  2. Tremonti è un commercialista,non un Ministro....

    RispondiElimina
  3. che schifo, fa il paio con gli innominabili della "violenza sessuale di live entità"

    RispondiElimina
  4. tutto ciò è allucinante... più che un articolo di un giornale sembrano delle ingurie scritte in un bagno pubblico

    RispondiElimina
  5. Poracci l'uno e l'altro.

    RispondiElimina
  6. TREMORTI come ha detto giustamente l'ANONIMO (che poi scopriremmo SB !!!) non è un MINISTRO ma un commercialista tanto è vero che se pure ridotto lo stipendio (almeno quello che si vede !!! ovvio che SB gli da' un sottobanco PAUROSO !!! ah aha ha ha e poi parla di evasione FISCALE !!!) per far credere alla gente che LORO stanno lavorando per NOI !!! Meno male che c'è PierSilvio che invece INFISCHIANDOSENE del fatto che il PAPA' ha fatto i soldi grazie a Zio Bettino e alla commistione di MAFIA-NDRANGHETA-CAMORRA-P2-IOR, mostra PALESEMENTE e BELLAMENTE la propria potenza ECONOMICA alla faccia de NOIANTRI morti de fame !!!
    Il mio unico consiglio (spassionato ovviamente) e che tutti sti soldi rubati alla povera gente se li possano spende A MEDICINE !!!!!

    RispondiElimina
  7. Tremonti è il peggior ministro della storia della repubblica italiana... è il ministro degli evasori.

    RispondiElimina
  8. A tratti mi ha regalato qualche sorriso, ma purtroppo il guaio è che il pezzo è su "il giornale" e non su "Cioè"... Cioè c'è di molto peggio.

    RispondiElimina
  9. Questi sono gli intellettuali della destra italiana, bellezze, che pretendete?

    RispondiElimina
  10. La dimostrazione che è Tremonti il vero Presidente del Consiglio, non quel tizio basso, con il catrame sulla testa, che farfuglia cose per lui incomprensibili come "legalità" o "lotta all'evasione fiscale", che appare sempre in tivù.

    RispondiElimina
  11. Non capisco la ratio di questa cosa.

    RispondiElimina
  12. ...E meno male che i giornalisti italiani non sono tutte dolls bionde dalla voce tenue con la personalità di un tubero. (fatti e riferimenti a persone reali sono deliberatamente voluti)

    RispondiElimina
  13. Ragazzi la cosa divertente è che sul Giornale viene considerato fra i "più autorevoli ed eleganti" (in realtà cerca di scrivere con un tono più sostenuto, a volte gli riesce e a volte no, come sostanza è uguale agli altri "giornalisti" di quella testata)...ma con un direttore come Feltri e le sue sparate al fulmicotone tipo "Emergency terroristi (o alla meglio amici dei terroristi)", "Israele ha fatto bene a sparare" che gente volete trovarvi in quella cloaca che qualcuno si ostina a chiamare giornale?


    A mio parere Il Giornale è la massima espressione del filisteismo piccolo-borghese...

    Con stima e rispetto,

    azurepoet

    RispondiElimina
  14. Monotono e prevedibile. La solita operazione-linciaggio che Papi commissiona ai suoi ascari quando c'è da fare fuori qualcuno, fosse pure Sua moglie.
    Quando poi qualcuno minaccia di far pagare le tasse diventerà il paria assoluto, come Visco ai tempi.

    RispondiElimina
  15. si adora soltanto Dio ! ebbene veneziani mi PIACE mi DIVERTE e per un sudista ... vorrei avere la sua intelligenza ironica, le sua verve e sapere scrivere come lui. ciao coquine

    RispondiElimina
  16. a me sembrava un articolo ironico e nient'altro.

    RispondiElimina
  17. Ma sto pezzo di coglione scrive su quanche giornale? No dai davvero?
    Fa vomitare!

    RispondiElimina
  18. Notevoli anche i commenti all'articolo...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post