Non voglio la merda sul mio pullman


Non voglio la merda sul mio pullman, gli zingari no. Apriamo le finestre e cambiamo aria.
La migliore risposta, però, sarebbe stata avere il biglietto in mano.

Questo post è stato pubblicato il 17 giugno 2010 in . Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

10 Responses to “Non voglio la merda sul mio pullman”

  1. D'accordissimo nel condannare senza remore il conducente per questo indegno comportamento, ma pensiamo un po' a tutti i comportamenti illegali di alcuni rom che bruciano metalli a cielo aperto ( A Roma è un problemone), che non hanno remore nel rubare di qua e di la', ecc ecc, senza che nessuno faccia nulla per arginare il problema.
    Ora, meno male che Alessandro mi conosce, perché sapete, avrei anche paura di essere considerata razzista per aver detto ciò.
    Se legalità deve essere deve esserlo per tutti.
    Ovviamente, come insegnante, dico che occorre un piano educativo imponente e spesso questo si attua, ma... con enormi difficoltà.Aggiungo: se certa sinistra continua a NON affrontare questi problemi è ovvio che molti cittadini esasperati votino lega...
    Saluti :-)

    RispondiElimina
  2. posso capire la richiesta di controllo dei biglietti e, se sprovvisti, la discesa coatta dal mezzo.
    però mi girano vorticosamente se sento di offese generalizzate, specie se fatte a donne.
    fra le persone che sono tenuto a frequentare quelle che puzzano ( nel senso letterario della parola ) sono alcuni italiani e quelli che a occhio e croce si spaccano il culo, andando dietro a " rincoglioniti " italiani, sono delle rumene di cui una ha proprio l' aspetto tipico ( consen... permettetemi la parola tipico ) di una zingara.
    vorrei vedere l' autista alle prese con una italianissima baby gang !!!!

    marco

    RispondiElimina
  3. brutta reazione! il tizio nutre disprezzo per i rom su questo non c'è dubbio. da un po' di tempo anche i cani di media taglia possono viaggiare sugli autobus (a Roma sempre pieni). dal punto di vista del 'rom' venir cacciato dal mezzo pubblico perchè merda e sapere che lui vale meno di un cane ... beh se vogliamo riflettere, se ci va...
    milena

    RispondiElimina
  4. Sono perfettamente d'accordo con Rosalba. Se ci sono certi nomadi che delinquono o come in questo caso viaggiano senza biglietto, o mandano i figli a mendicare anziché a scuola, ed una certa sinistra continua a non affrontare il problema ed anzi accusa di razzismo chi ne parla, e` poi assolutamente ovvio che la Lega prende un pacco di voti: una soluzione al problema sia pur becera e razzista, la propone.

    Poi io sono anche convinto che quelli non fosse la prima volta che viaggiavano gratis...

    RispondiElimina
  5. il problema sta nel fatto che i rom come chiunque altro dovrebbe sempre essere messo nelle condizioni di non nuocere ne disturbare, ma nessuno è in grado di garantircelo, siamo in un paese abbandonato a se stesso, dove la priorità assoluta è non essere intercettati al telefono se poi orde di vandali di ogni etnia spadroneggiano e delinquono nelle nostre città poco importa, la guerra come sempre è tra i poveri, però nell'indignarsi di tali reazioni vi è un po' di ipocrisia e soprattutto denota una condizione sociale tale da permettersi di non vedere quanto accade nella realtà quotidiana...

    RispondiElimina
  6. aggiungo ALLEGRA SEI UNA GNOCCA!

    AHAHAH

    RispondiElimina
  7. Prima hanno inventato gli IC Plus, ovvero IC con la prenotazione obbligatoria, e che teoricamente dovevano essere più moderni, ma sicuramente più costosi.
    Poi hanno esteso la prenotazione agli IC normali, elevandone il prezzo al pari degli IC Plus senza essere nemmeno in via teorica più moderni.
    Poi hanno alzato il prezzo degli IC.
    Poi hanno tolto gli IC e li hanno sostituiti con le TAV, il cui prezzo è nel frattempo lievitato a cifre colossali.
    Roma-Bologna: in un giorno ci sono 4 IC, +o- 20 Tav e 0 Eurostar normali.

    Si parlava di autobus, non di treni, ma la delinquenza sta in un biglietto non pagato?

    RispondiElimina
  8. x jinocchio

    no, la delinquenza non sta in un biglietto non pagato ( anche se non si fa e una multa o l' appiedamento ci sta tutto )
    è la stupidità che sta nel non capire dove è realmente la delinquenza!

    marco...

    RispondiElimina
  9. Certe volte a Roma m'è capitato di salire sull'autobus col cane e non fare il biglietto per l'animale: in occasioni del genere il controllore può farmi scendere dal mezzo. Ha tutte le ragioni e nessuno può muovere alcuna critica a tale comportamento. Ma se in tal caso mi si accompagnasse fuori con commenti tipo "via 'sti cani di merda facciamo un po' di pulizia" allora sarei alquanto infastidito, e stiamo parlando di un cane! La questione è che il rispetto della legalità non può autorizzare ad alcun tipo di razzismo, come d'altronde non si può tacciare di razzismo chi chiede semplicemente il rispetto delle regole (cosa che, però, non è successa a Monza).
    Comunque a me preoccupa di più il commento del tizio dell'ufficio marketing e comunicazione della Brianza trasporti che in riferimento alle affermazioni dell'autista dice: "Certe cose si possono pensare, ma non si possono esprimere". Bene, mi pare una buona linea guida per i dipendenti.

    RispondiElimina
  10. Rosalba lei e' la migliore carne da macello per la demagogia di partiti come la Lega.Ed e' per questo che si va tuti a prostitute( nel senso figurato), perche' persone come lei si fanno prendere dai ragionamenti di pancia senza dare adito a nessuna forma di razionalita'. I partiti populisti da lei citati giocano sulle facili soluzioni a problemi che sembrano chissa' quanto fenomenicamente importanti,ma vai a vedere, residuali a molte altre cose. Ecco dove sono vinceti: creano un finto problema e ne danno una soluzioncina pronta all'uso.
    Non e' ovviamente vero che i partiti di sinistra non affrontano certi"problemi', perche' quelli di sinistra veri, tanto per iniziare, non fanno patti come illo tempore la Democrazia Cristiana garantendo loro dei vitalizi in cambio del voto e case popolari per tenerseli amici. No. Quantomeno i partiti di sinistra veri innanzitutto cominciano a fare controlli e vedere che ad esempio nelle case popolari ci stava chi non ci doveva stare. E avere di conseguenza le palle per spedirli fuori.O magari far pagare gli arretrati dell'ICI degli anni precedenti. Risultato? Il sindaco della mia citta' e' stato minacciato. Ma si e' andati avanti lo stesso.Ecco cosa si deve fare....e questo e' solo un breve sunto.
    La risposta non e' di facile soluzione perche' abbiamo a che fare con comportamenti consolidatisi nel tempo e che hanno visto permessivismo dei classici partiti clientelari, comportamenti che hanno visto fiorire anche rapporti con la criminalita' organizzata campana per la cocaina. Inoltre le proposte che fanno i leghisti,signora Rosalba,mi creda, ai ROM italiani gli fa un baffo: voglio proprio farmele due risate con una ronda formata da cittadini inermi e maldestri e poco avvezzi alle leggi della strada (quella vera, non corso Buenos Aires a Milano........) che incontra un manipolo di ROM bivaccante nel quartiere di competenza. Immagino gia' ossa rotte e denti mancanti.
    Ecco la malainformazione e lo sfruttamento dell'ignoranza: gli zingarelli che o sono scappati dai paesi di guerra o cmq provenienti di recente dai flussi dell'Est Europeo sono gli ultimi paria facilmente vititme di episodi qui raccontati. ma molti di voi li confondono con i ROM italiani, che aloro volta si suddividono in quelli che sono nei campi fuori le citta' da quelli che sono radicati nei territori, come in Abruzzo,Marche, Emilia ORmagna e addirittura pure Lazio e Veneto.


    PS: io sono abruzzese, regione con il piu' alto tasso di ROM, infatti essi sono qui dal 1700 ed erano allevatori di cavalli,giocolieri e circensi, abito in un quartiere popolare con case (alcune abusive) di ROM che spacciano vicino, da bambino mi prendevo sistematicamente a botte con quelli che ora sono o ai domiciliari o vendono il fumo. QUindi so perfettamente dove andare a parare in codesti discorsi.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post