La sagra dell'ipocrisia

Mentre Cannavaro e Buffon, per rispondere a Calderoli che aveva proposto di ridurre i loro ingaggi in nazionale, annunciano che ne devolveranno una parte alla fondazione per le celebrazioni dell'Unità d'Italia (con tanto di congratulazioni della Meloni: "Da italiani hanno già vinto", manco fossero stati fucilati dagli austro-ungarici), Francesco Flachi, 35 anni compiuti ad aprile, viene trovato positivo alla cocaina e squalificato per dodici anni (pena esemplare, hanno detto, ma così è troppo facile: provatevi a farlo con un ventenne e state a vedere che succede) e il Torino si ritrova a giocare il ritorno della finale dei play off per tornare in serie A senza il suo cannoniere Rolando Bianchi, reo di essersi lasciato scappare una bestemmia durante una medicazione nella partita di andata (per la gioia di chi si scandalizza se uno se la prende col padreterno, ma applaude con bovina soddisfazione se riesce a dare una gomitata in faccia a un avversario senza farsi vedere).
Vi sfido: trovatemi un ambiente più ipocrita di quello del calcio e vi invito a cena.

Questo post è stato pubblicato il 11 giugno 2010 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

32 Responses to “La sagra dell'ipocrisia”

  1. La Chiesa Cattolica.

    LE SO TUTTE!

    Mi accontento di una pizzata.

    RispondiElimina
  2. ipocrita e che massacra chi invece dice pane al pane (il che non significa che questo qualcuno abbia sempre ragione, ma insomma appena si fanno dichiarazioni al di fuori degli schemi succede il finimondo)

    RispondiElimina
  3. @Ale: non direi. Almeno la Chiesa non si ammanta con quell'aria di giovanilismo e di modernità.

    RispondiElimina
  4. il PD :D fiorentina al sangue, please!

    RispondiElimina
  5. il PD :D fiorentina al sangue, please!

    RispondiElimina
  6. @Anonimo: il PD è una buona risposta. Mi sa che la fiorentina ti spetta... :-)

    RispondiElimina
  7. @Francesco: in parlamento non c'è ipocrisia: ormai quello che devono fare lo fanno alla luce del sole, e lo rivendicano pure.

    RispondiElimina
  8. Concordo con Andrea.......ci mangiamo una pizza in tre ?

    RispondiElimina
  9. sembra la pubblicità del lotto...il parlamento e la chiesa...vi piace vincere facile, scrocconi!

    RispondiElimina
  10. chi è più ipocrita?

    i radicali che mettono nel simbolo del partito quello della pace e poi sono per i bombardamenti in jugoslavia... come li piazzeresti?

    Un Sorriso

    il più Cattivo

    P.S. la cena, essendo a dieta, non mi interessa, la risposta si!

    RispondiElimina
  11. Non si ammanta di giovanilismo? Ma se Joseph ora vuole che tutti i parroci siano su Facebook? :D

    Però sì, la rispota "il PD" vince e merita la magnata.

    RispondiElimina
  12. Lopposizione del PD, l'essenza stessa dell'Udc, i mastelliani, la lega al governo dell'Italia, le sparate di Di Pietro, AN al governo di una Repubblica democratica, il caso Morgan, le maglie politica-vaticano, le politiche antimafia, la vittoria di un rom a un reality e la presenza in parlamento di un trans, Denny Mendez miss Italia, la nazionale di calcio, gli investimenti etici di nike e cocacola in sud america, etcetcetc. I SILENZI, LE COSE NON DETTE, LA VERITA' SEMPRE AMMICCATA NEL FIUME DI PAROLE. SEMPRE. PIU' VAI IN ALTO, PIU' IMPARI A ESSERE COSI'. SE NO, SCENDI. FUORI. Ipocrita, in definitiva, è che questo è diventato un sistema valoriale, un criterio di giudizio e di valutazione.

    RispondiElimina
  13. direi anche i giornalisti italiani, che prima si mostrano proni e chini rispetto all'asservimento delle oligarchie della destra tricolore, distogliendo l'attenzione dai seri problemi del paese quando si facevono la Cirielli, lodo Alfano, lodo Mondadori, dicendo bugie sulle prescrizioni di Berlusconi passate come assoluzioni piene ecc.... e poi si lamentano della legge bavaglio.


    Metil, qui mi sembra che il costo della cena cominci a lievitare......

    RispondiElimina
  14. hahahah beh d'altronde anche noi siamo tanto solerti a rispondere per questione d'interesse personale(magnata, NdA)

    RispondiElimina
  15. @Metilparaben. "Almeno la Chiesa non si ammanta con quell'aria di giovanilismo e di modernità"? E che c'entra?? Non servono mica modernità e giovanilismo per essere ipocriti. Concordo con Ale delle 11.32, anzi rilancio: La chiesa cattolica E' l'istituzione più ipocrita mai esistita sulla faccia dell terra.

    RispondiElimina
  16. Quello del Wrestling?!?!?

    Prosciutto e funghi per me.
    E birra media, ovvio.

    RispondiElimina
  17. anche tutti i vari partiti "per la difesa della famiglia trandizionale" che hanno al loro interno una cospicua fetta di gente divorziata e/o convivente meritano un posto in gara per l'assegnazione del premio "Coerenza? no grazie, cerco di smettere".... però il PD merita il primo Posto :)

    RispondiElimina
  18. La stessa festa dell'unità (non quella dell'Unità) è tutta ipocrisia.
    Ma anche la festa dell'Unità che ha cambiato nome.

    RispondiElimina
  19. No, no, secondo me la Chiesa vale una bella pizza! Anche perché è la prima che m'è venuta in mente. E dai, dal punto di vista del 'giovanilismo' come la mettiamo coi papa-boys?

    RispondiElimina
  20. Oltretutto la sentenza di Flachi se paragaonata a quella di Mutu non ha alcun senso. Esemplare sarebe stata con Mutu, non con un giocatore che ha già dichiarato di aver concluso la sua carriera

    RispondiElimina
  21. Concordo con Ale (11.32) e Anonimo (13.24).
    Prevedo anche che fra qualche anno B4x4 sarà rimpiazzato (ovviamente per cause naturali!) da qualche altro bravo attore più o meno del calibro di GPII, tanto per rinverdire il "giovanilismo" e la "modernità" dalle parti di Oltretevere. Cosa non si fa per stare a galla:
    http://www.youtube.com/watch?v=RLVhUeb1Am4

    RispondiElimina
  22. Concordo anche con Klochov (14.22)
    La chiesa è la madre delle ipocrisie, tutti gli altri sono solo replicanti.

    RispondiElimina
  23. La RAI che caccia Bigazzi che s'è sbafato il micio quando c'era Lui e nessuno faceva la fame tranne chi non c'aveva una lira, noi almeno una pizza no?

    RispondiElimina
  24. Squalifica annullata!
    <...E per provarlo la società granata ha deciso di produrre anche una perizia sul labiale del giocatore. "Ha detto 'zio canè - ha spiegato il presidente del Torino, Urbano Cairo - e lo proveremo". E così è stato>
    Pure la perizia... Che pagliacciata....

    RispondiElimina
  25. La politica e la Chiesa!

    Prepara i soldi :)

    RispondiElimina
  26. la cosa assurda è che i bresciani hanno vigliaccamente denunciato il presunto reato di blasfemia di Bianchi,la lega è subito intervenuta, ma per le gomitate in faccia al Capitano del Toro nessuno si è sognato di intervenire dall'autorità sportiva...

    RispondiElimina
  27. Sbaglio o la bestemmia non è più un reato, tranne che ultimamente per la FIGC?
    E questo non per una volontà moralizzatrice, no-no, semplicemente perchè non si vuole che si bestemmi di fronte alle telecamere. Infatti chi gioca, ha giocato sà che bene o male tutti bestemmiano, quindi chissà quanti in quella partita non sono stati puniti perchè non inquadrati.
    Soluzione? Meno telecamere. Per dirla all'Alfano, se proprio vogliono scovare questo reato si adoperino altri strumenti ahah

    RispondiElimina
  28. Ziocane o altro, che importanza ha?
    Se c'è chi fa sempre il segno della Croce o ringrazia l'altissimo (quindi non il nostro eroe), è ovvio che ci sia anche chi mal lo sopporta poichè ad esempio gli risulta bizzarro che codesta entità astratta ci abbia fatto gli attributi sessuali se poi lui o i suoi vicari vogliono negarcene l'uso libero, no?

    RispondiElimina
  29. Vi sfido: trovatemi un ambiente più ipocrita di quello del calcio e vi invito a cena.

    Semplice; il salotto (o se vogliamo il portafoglio) di chi, nonostante sappia, continua imperterrito a sovvenzionare quella cricca di farabutti, violenti e coglioni.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post