Se diventassimo come i leghisti per dieci minuti

Una domanda semplice: se è vero, come affermano i leghisti, che per loro l'Italia è un paese straniero, e se è vero anche, sempre come dicono loro, che gli immigrati extracomunitari andrebbero tutti espulsi a calci nel culo perché bisogna privilegiare gli italiani, che atteggiamento dovremmo assumere, volendoci comportare come loro suggeriscono, con tutti i padani che vengono a casa nostra a rubarci il lavoro, a occupare i nostri appartamenti e a guardare il culo alle nostre donne?
Così, tanto per immaginare che succederebbe se decidessimo di desumere le logiche conseguenze di quanto blaterano.

Questo post è stato pubblicato il 15 giugno 2010 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

24 Responses to “Se diventassimo come i leghisti per dieci minuti”

  1. La legge del contrappasso vorrebbe.... Ma non è il caso di seguire i leghisti sul loro becero terreno dei calci nel fondoschiena e degli slogan razzisti.

    Diciamo che per loro sarebbe già una punizione sufficiente capire come "gli altri" li vedono...

    RispondiElimina
  2. i log parlano da soli...intolleranza, Lega Nord, Padania, razzismo...che si deve dire di più! sembrano dei sinonimi...o forse lo sono....

    RispondiElimina
  3. La Lega è un partito assolutamente vergognoso e l'unico motivo che sono riuscita a trovare per la marea di voti che hanno preso e grazie ai quali ora ce li ritroviamo al Governo è che un uso a dir poco distorto dell'informazione ha fatto sì che il termine immigrato divenisse sinonimo di delinquente. Nessuno mai si chiede cosa è che spinge queste persone ad abbandonare tutto, a scappare dalle loro terre, dai loro affetti per venire qui. E queste persone si comportano come se se la fossero guadagnata la fortuna di nascere in un paese come l'Italia. La verità è che sono loro i primi a non rispettare il nostro paese. Vergogna.

    RispondiElimina
  4. intanto vengono con le loro roulotte nel sud a svaccarsi sulla costa.. tanto per dirne una.

    RispondiElimina
  5. scusate la volgarità di questo commento...ma una volta in un cesso della mia università ho trovato una scritta bellissima:
    "la Lega e la Sega: 2 movimenti del caxxo"

    Questo è di per se riassuntivo della storia, della mentalità e del "patrimonio" umano di tutti i leghisti.

    RispondiElimina
  6. http://vec.wikipedia.org/wiki/Italia ed ecco a voi la pagina di wikipedia della voce Italia in dialetto veneto.

    RispondiElimina
  7. mi chiedo se certi gesti come fare il dito alla Bandiere Italiana durante l'inno Italiano non è da denuciare,ma vi rendete conto che la seccessione è a alla porta, come al solito l'Italia dorme.. o non vogliono vedere

    RispondiElimina
  8. mi piace ricordare come ( per fortuna ) tra la marea " verde" ci sia anche qualche mosca di altro colore... che purtoppo ogni volta che si sposta dalle terre della lega si sente dire ( come nel mio caso ) " sei di bergamo ? allora sei leghista! " pensate che culo....

    RispondiElimina
  9. NO! NEANCHE PER SCHERZO! :-O preferirei crepare piuttosto che essere della loro razza verde, e se lo fossi mi fare sterilizzare. :-S

    RispondiElimina
  10. se fossimo TUTTI leghisti per 10 minuti questo non potrebbe succedere: http://www.corriere.it/sport/speciali/2010/mondiali-calcio-sudafrica/notizie/14-giugno-radio-padania_e6751cda-77f4-11df-9d1c-00144f02aabe.shtml
    ... ma è una magra consolazione.........
    simona vlaic

    RispondiElimina
  11. devo essermi persa qualcosa: io i leghisti li discrimino già!

    RispondiElimina
  12. bla bla bla bla... intanto non si muove foglia che Lega non voglia.... 8,3% di voti, terzo partito in italietta... sono ridicoli, sono beceri, sono ignoranti, sono incivili, tutto quello che volete, ma ci governano. Le chiacchere stanno a zero.

    RispondiElimina
  13. quando si comincia? si riaprono le maglierie nel biellese? che provino a comprarsi un maglioncino o una canottiera "fatta a casa nostra"! All'epoca (quando la produzione era italiana) ti costava tre giorni di lavoro! Per non parlare della lavorazione della seta: raccogli i bachi, falli bollire..
    io questi li farei campare tre mesi, a fare la vita autarchica al 100%..
    la nonna che raggranella risparmi con la pensione, però, va accudita dalla nipotina padana, quando deve andare in bagnoo...
    .. e le mucche padane? chi le tiene pulite? e senza i finanziamenti all'agricoltura a quanto va il latte? e la frutta?
    mamma mia, quante me ne vengono in mente..

    RispondiElimina
  14. ...e soprattutto che ne sarà di me che sono del nord ma non sono leghista? Mi dovrò sentire come un apolide per sempre?

    RispondiElimina
  15. infatti anonimo delle 13.31 io andrei lassù e porterei via tutti gli immigrati che ci lavorano a vario titolo, tipo ratto delle sabine...così, dalla sera alla mattina...dalle ville alle campagne...
    io dico che smetterebbero di fare gli stronzi...

    RispondiElimina
  16. Se diventassi, da brava lombardo-veneta, leghista per dieci minuti, immagino farei seppuku per la vergogna!
    La cosa ridicola poi è che questa "gente" e il lro partito, e nessuno dei loro elettori tronfi pare più ricordarselo, sarebbe in origine nata come costola della sinistra... corta memoria, fanfaluche storiche a gogò per crearsi una identità mitica perché inesistente e cafonaggine sottratta la vocabolario del Sud contraddistinguono uno dei partiti più beceri e ignoranti del panorama politico attuale. Ed è tutto dire!

    RispondiElimina
  17. Cori da stadio, slogans idioti a prova d'imbecille, da ripetere fino allo sfinimento(esempio: la mamma di Cota aveva ragione, meglio un aborto che un figlio coglione) e li batteremo con le loro stesse armi. Quando tutti i leghisti correranno a nascondersi per la vergogna, potremo recuperare la nostra sanità mentale. Cosa che loro non potrebbero mai fare.

    RispondiElimina
  18. io con la bandiera della Padania mi ci pulisco il culo (semi-cit)

    RispondiElimina
  19. se i leghisti si sentono stranieri? tornassero a casa propria ahahahaha

    RispondiElimina
  20. I leghisti non sanno cosa sia la logica.

    RispondiElimina
  21. @Silvia, @SkizoFreeNik
    Purtroppo però sanno benissimo come essere presenti sul territorio e come dar voce ai peggiori pensieri degli abitanti del Settentrione. Pensate a Salvini che canta cori da stadio anti-napoletani, e a chi se n'è compiaciuto: il dileggio è l'anima del fascismo.

    RispondiElimina
  22. sono razzista, smplicemente perchè razze, costumi ed usi diversi contraddistinguono le varie etnie e a nessuno chi sta e chi arriva interessa confronto e crescita comune.
    nn fate chiacchiere a vanvera, fatevene carico e pagate per loro voi che fate i buoni, troppo facile farlo sempre con le mani nelle tasche degli altri... tutti pubblici dipendenti ??

    RispondiElimina
  23. [...] Nun te rette ’mpiccio quanno mezzo meridione
    s’appresentaje là ’ncoppe c’a’ valigia e’ cartone
    benvenuto terrone, ato che secessione
    t’è piaciuto e t’abbuffà ’ncoppe a disperazione, [...]
    99 posse - Facendo La Storia/Making The History lyrics

    firmato
    un 'bastardo', ovvero mezzosangue, senza terra e senza dialetto, bistrattato sia al nord che al sud :)

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post