Le vite degli altri /10

Mentre in Islanda estendono la legge sul matrimonio alle persone dello stesso sesso, a Roma il cantautore gay Emilio Rez, già malmenato in mezzo alla strada l'anno scorso, viene buttato fuori di casa al grido di "sei un frocio di merda, con noi caschi male".
Altro che serie C: stiamo precipitando tra i dilettanti.

Questo post è stato pubblicato il 14 giugno 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

9 Responses to “Le vite degli altri /10”

  1. altro che tra i dilettanti, stiamo precipitando nel terzo mondo...
    nella nostra italietta al massimo ci concedono questo...e dobbiamo pure ringraziare proni...
    http://www.gaynews.it/view.php?ID=84904

    RispondiElimina
  2. Sono " bacchettone ( non ho vent'anni...) " ed etero convinto..... Questa la premessa : a me crea imbarazzo vedere " lui e lei " baciarsi...è un momento privato...figurarsi due persone dello stesso sesso : ma so che in certi momenti il " mondo " scompare, e percepisci solo l'altra persona....
    Embeh.... ? mica penso alle spranghe, penso solo che è bellissimo l' affetto...l' amore...
    A volte credo che stiamo davvero perdendo i neuroni ad ogni soffiata di naso.....
    Se poi vedo ed ascolto signori attempati con lunghe gonne bianche menarla a me su cosa sia l' amore.....
    Rido....scusate...
    Piero

    RispondiElimina
  3. quando si dice... l'amore dei parenti

    RispondiElimina
  4. sai piero, 2 settimane fa sono stata in giappone... lì nessuno si bacia o si tocca nemmeno per sbaglio....ti garantisco che è di una tristezza infinita!!!
    l'amore non è un momento privato, dovrebbe invece essere trasmesso in ogni luogo, in ogni attimo, tra chiunque....

    peace and love

    RispondiElimina
  5. Infatti il Giappone rispetto a noi sta troppo indietro, sono davvero tristi.

    RispondiElimina
  6. beh ma questi qui, se e` corretto quello che riporta l'articolo, prima che omofobi sono truffatori e ladri che si approfittano dello stato di necessita` di soggetti deboli (altro primato italiano, ultimamente)

    certo, vuoi mettere, poterci mettere anche il fanatismo omofobo (20-30 tel al giorno?!), una vera cigliegina sulla torta, ormai in italia non ci facciamo mancare niente

    RispondiElimina
  7. Ok...tutto giusto...belli tutti i commenti...ma è quindi?
    Ke facciamo?
    Gongoliamo tutti presi dai nostri buoni sentimenti e rimaniamo dietro al computer sentendoci anni luce lontani da questi loschi individui degli omofobi?
    Ma intanto i suddetti fanno tutto quello ke gli pare.
    E intanto le persone soffrono sempre di più.
    Grazie berlusconi, grazie bertolaso, grazie alla cricca che ride sui morti nel terremoto dell'aquila...grazie per come avete fatto diventare l'italia.
    Quelli della lega li lasiamo perdere non sanno neanche allacciarsi una scarpa...hanno solo imparato alla grande a pappare a quattro palmenti.
    Grazie...grazie davvero a tutti ora è più bello e sicuro vivere in italia.

    RispondiElimina
  8. Attenzione: questo tizio, oltre a qualche presenza al Costanzo Show, è ben noto nella comunità gay romana per essere in perenne ed affannosa ricerca della visibilità ad ogni costo. Si dice sia stato messo alla porta per non aver mai pagato il canone, e che abbia montato il caso dell'omofobia come rappresaglia nei confronti dei suoi padroni di casa.

    RispondiElimina
  9. Purtroppo non tutte le ciambelle riescono con il buco... Non possiamo fare altro che incassare l'ennesima notizia a riguardo.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post