Antimafia e appalti: a Roma sì, a Milano no.

A Roma nasce la Stazione unica degli appalti contro le infiltrazioni mafiose: un popò di cosa messa insieme dal ministro dell'Interno Roberto Maroni, dal procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, dal prefetto della capitale Giuseppe Pecoraro, dal presidente della provincia Nicola Zingaretti, dal sindaco Gianni Alemanno, dai vertici delle Forze dell’ordine e dai sindaci di molti comuni, che si avvarrà del concorso di tutte le istituzioni territoriali. Wau, era ora.
A Milano no. Ma d'altronde, a Milano, la mafia non esiste. E se esiste, non ha rapporti con la Lega. Già.

Questo post è stato pubblicato il 23 novembre 2010 in ,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

2 Responses to “Antimafia e appalti: a Roma sì, a Milano no.”

  1. Sarebbe necessario anche in vista dell'EXPO...

    RispondiElimina
  2. Sarebbe necessario, sì. Ma poi chi li vota più?

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post