E oggi Gasparri dov'è?

Mi piacerebbe tanto sapere se Maurizio Gasparri, che qualche giorno fa ha intimato all'Autorità delle comunicazioni di sospendere lo spot sull'eutanasia perché "nel nostro paese è un reato", chiederà le dimissioni immediate di un esponente delle istituzioni che incita alla fucilazione.
Oppure, come purtroppo prevedo, deciderà che è meglio fare finta di niente.

Questo post è stato pubblicato il 18 novembre 2010 in ,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

6 Responses to “E oggi Gasparri dov'è?”

  1. Lo dico senza alcuna polemica, ma solo con l'enorme scoramento che mi sovrasta ogni qualvolta sento parlare Gasparri: ma davvero è necessario sapere cosa pensa l'unico neurone atrofizzato presente nel suo cervello? No,perchè altrimenti diamo dignità politica anche al Ficus benjamina sicuramente presente nel suo ufficio...
    Bernardo

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. la smettiamo di offendere i Ficus?

    RispondiElimina
  4. Quoto Bernardo su Gasparri...parlare di gente inutile è tempo sprecato.
    Per quanto riguarda Muraro: sono veneto e devo dire che dopo aver visto tante persone perdere (letteralemte) tutto e subire danni irreparabili, non riesco a concepire nella mia testa quanto fatto dagli sciacalli. Per cui, si certo, Muraro l'ha "detta" grossa...ma l'ha "pensata" giusta.

    RispondiElimina
  5. Non è mai giusto pensare occhio per occhio dente per dente....allora chi ha perduto un figlio ucciso da un pirata delle strada? chi ha perduto un caro per un errore di un medico? chi ha visto un figlio ucciso dal chi gli vende la droga? ammazziamo tutti?

    RispondiElimina
  6. Anch'io sono veneta,più precisamente di Treviso, e mi vergogno profondamente di queste dichiarazioni. Dove sono le istituzioni quando i nostri affermano queste oscenità? Ricordo ancora quando l'attuale vice-sindaco di Treviso ha fatto dichiarazioni sconvolgenti, rispetto gli stranieri («Bisognerebbe vestirli da leprotti per fare pim pim pim col fucile»), gli omosessuali («Darò immediatamente disposizioni alla mia comandante (dei vigili urbani) affinché faccia pulizia etnica dei culattoni, i culattoni devono andare in altri capoluoghi di regione che sono disposti ad accoglierli. Qui a Treviso non c'è nessuna possibilità per culattoni o simili»), sulle prostitute («Cosa vuole, le prostitute sono le navi scuola dei giovani! Chiudo un occhio»). Senza contare le donne e i cittadini del sud Italia.

    Lo sciacalaggio mi sembra sia reato punibile, secondo legge.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post