Che c'entrano quegli arresti con la Lega?

Abbiate pazienza, ma io proprio non capisco una cosa: che c'entra quello che ha detto Saviano sulle infiltrazioni della mafia in Lombardia e sui rapporti tra criminalità organizzata e alcuni esponenti della Lega con gli arresti dei mafiosi effettuati dalle forze dell'ordine? Cioè, per quale motivo si menzionano quelle operazioni di polizia per dimostrare che lo scrittore napoletano ha raccontato delle fandonie?
Non so, avesse detto che la mafia è infiltrata tra i poliziotti, che il ministero degli interni pullula di camorristi, che i carabinieri rispondono agli ordini di cosa nostra, allora quegli arresti lo inchioderebbero dimostrando che è un bugiardo: però si dà il caso che Saviano abbia parlato di una cosa diversa, e che la risposta di Maroni sia del tutto inappropriata semplicemente perché non c'entra niente.
Quei mafiosi sono stati arrestati dai carabinieri e dalla polizia, non dalla Lega Nord: e il fatto che a capo del ministero da cui dipendono i carabinieri e la polizia ci sia un leghista, a mio modesto modo di vedere, non dimostra proprio un bel niente.
Se proprio dovete ribattere a Saviano, insomma, trovate degli argomenti migliori: altrimenti preoccupatevi per quello che sta succedendo in Lombardia, invece di prendervela con chi lo racconta.

Questo post è stato pubblicato il 17 novembre 2010 in ,,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

11 Responses to “Che c'entrano quegli arresti con la Lega?”

  1. Ci dicesse Maroni se condivide il pensiero di Miglio di "costituzionalizzare la mafia"

    RispondiElimina
  2. Condivido al 100% quello che scrivi. Maroni dovrebbe smetterla di "farsi bello" politicamente con gli arresti dei mafiosi. A parte il fatto, che, come dici tu, il merito va casomai a Polizia e Carabinieri e non alla Lega. Ma poi la mafia non è quel monolito che crediamo, è fatta di tante bande e magari quei mafiosi che sono stati arrestati appartenevano ad una banda contrapposta alla 'ndrangheta che, come dice Saviano e come conferma un recente rapporto dell'agenzia investigativa antimafia, si sarebbe infiltrata nelle file del "feudo" leghista al Nord, soprattutto in Lombardia. D'altra parte il denaro mafioso non ha colore nè odore e neanche i leghisti, benchè dotati di buon naso, non penso siano ancora arrivati a riconoscere il denaro sporco dall'odore.

    RispondiElimina
  3. Se il teorema di una Lega ammanettata con i mafiosi fosse vero, il suo ministro dell'Interno avrebbe tutto l'interesse a impedire questi arresti.
    Invece investigatori, carabineri e poliziotti c'erano anche prima ma solo con questo governo sono stati arrestati 24 dei 30 più pericolosi criminali d'Italia.
    Non sono un certo un fan di B. ma bisogna essere obiettivi e riconoscere che se gli arresti vengono fatti vuol dire che c'è anche un livello politico a monte che fornisce gli strumenti per renderli possibili.

    RispondiElimina
  4. Eupalla ma che fesserie vai raccontando? Il PDL e' il partito referente della mafia dopo la disgregazione della Democrazia Cristiana. Marcello Dell'Utri fondatore di FOrza Italia condannato a 7 anni per associazione mafiosa, VIttorio Mangano boss mafioso che faceva da stalliere ad Arcore, e via via scorrendo la lista di condannati, inquisiti e pregiudicati come D'Alia,Mauro,Matranga eccetera.....

    Fai na bella cosa: comincia a studiare libri come L'ODORE DEI SOLDI......

    RispondiElimina
  5. io ho provato a fare un ragionamento a cui tu sei capace di rispondere solo con gli insulti

    questo è l'elenco dei criminali arrestati nel fgoverno Berlusconi
    2010

    Pasquale Barbaro, 33 anni, ndrangheta, atrestato il 19 novembre

    Antonio Iovine (Camorra), ricercato dal 1996 ed arrestato il 17 novembre 2010 a Casal di Principe

    Gerlandino Messina (Cosa nostra), ricercato dal 1999 ed arrestato il 23 ottobre 2010 a Favara (AG).

    Franco Li Bergolis (Sacra corona unita), ricercato dal 2009 ed arrestato il 26 settembre 2010 a Monte Sant'Angelo (FG).

    Cesare Pagano (Camorra), ricercato dal 2009 ed arrestato l'8 luglio 2010 a Licola (NA).

    Giuseppe Falsone (Cosa nostra), ricercato dal 1999 ed arrestato il 25 giugno 2010 a Marsiglia (Francia).

    Giovanni Tegano ('Ndrangheta), ricercato dal 1993 ed arrestato il 26 aprile 2010 a Reggio Calabria.

    Nicola Panaro (Camorra), ricercato dal 2003 ed arrestato il 14 aprile 2010 a Lusciano (CE).

    Paolo Di Mauro (Camorra), ricercato dal 2002 ed arrestato il 27 gennaio 2010 a Barcellona (Spagna).

    2009

    Raffaele Arzu, ricercato dal 2002 ed arrestato l'8 dicembre 2009 a Talana (OG).

    Gaetano Fidanzati (Cosa nostra), ricercato dal 2008 ed arrestato il 5 dicembre 2009 a Milano.

    Giovanni Nicchi (Cosa nostra), ricercato dal 2006 ed arrestato il 5 dicembre 2009 a Palermo.

    Domenico Raccuglia (Cosa nostra), ricercato dal 1996 ed arrestato il 15 novembre 2009 a Calatafimi (TP).

    Luigi Esposito (Camorra), ricercato dal 2003 ed arrestato il 7 novembre 2009 a Napoli.

    Pasquale Russo (Camorra), ricercato dal 1993 ed arrestato il 1º novembre 2009 a Sperone (AV).

    Salvatore Russo (Camorra), ricercato dal 1995 ed arrestato il 31 ottobre 2009 a Somma Vesuviana (NA).

    Michele Labate ('Ndrangheta), ricercato dal 2007 e costituitosi il 22 ottobre 2009 a Roma.

    Santo La Causa (Cosa nostra), ricercato dal 2007 ed arrestato l'8 ottobre 2009 a Paternò (CT).

    Carmelo Barbaro ('Ndrangheta), ricercato dal 2001 ed arrestato il 12 settembre 2009 a Reggio Calabria.

    Paolo Rosario De Stefano ('Ndrangheta), ricercato dal 2005 ed arrestato il 18 agosto 2009 a Taormina (ME).

    Salvatore Miceli (Cosa nostra), ricercato dal 2001 ed arrestato il 21 giugno 2009 a Caracas (Venezuela).

    Antonio Pelle ('Ndrangheta), ricercato dal 2000 ed arrestato il 12 giugno 2009 a Polistena (RC).

    Michele Antonio Varano ('Ndrangheta), ricercato dal 2000 ed arrestato il 12 maggio 2009 a Gandria (Svizzera).

    Salvatore Coluccio ('Ndrangheta), ricercato dal 2005 ed arrestato il 10 maggio 2009 a Roccella Jonica (RC).

    Raffaele Diana (Camorra), ricercato dal 2004 ed arrestato il 3 maggio 2009 a Casal di Principe (CE).

    Giovanni Strangio ('Ndrangheta), ricercato dal 2007 ed arrestato il 12 marzo 2009 ad Amsterdam (Paesi Bassi).

    Giuseppe Setola (Camorra), ricercato dal 2008 ed arrestato il 14 gennaio 2009 a Mignano Monte Lungo (CE).

    2008

    Pietro Criaco ('Ndrangheta), ricercato dal 1997 ed arrestato il 28 dicembre 2008 ad Africo (RC).

    Giuseppe De Stefano ('Ndrangheta), ricercato dal 2003 ed arrestato il 10 dicembre 2008 a Reggio Calabria.

    Patrizio Bosti (Camorra), ricercato dal 2005 ed arrestato il 10 agosto 2008 a Girona (Spagna).

    Giuseppe Coluccio ('Ndrangheta), ricercato dal 2005 ed arrestato il 7 agosto 2008 a Toronto (Canada).


    Giacinto sei solo capace di ripetere a pappagallo la pappardella di Travaglio, e già che ci sei studiati un po' di buona educazione.... cafone!!!

    RispondiElimina
  6. il solito falso vittimismo di chi non sa come rispondere. Non esist einsulto nella mia risposta,non deviare il discorso.Cafone lo dici ai tuoi amici della Lega che sparano parole xenofobe quotidianamente. Puoi citarmi tutti gli arrestati che vuoi ma quelli non sono di certo meito di Berlusconi. Il merito e' esclusivamente dela MAgistratura alla quale Alfano voleva tagliare i piccoli tribunali. Il merito e' delle forze dell'ordine alle quali sto governo ha tagliato i fondi di sostentamento necessari. QUelli citati sono tutti della parte bassa della cupola. GLi intrecci politica-mafia sono apannaggio del tuo amato PDL.

    http://www.corriere.it/cronache/10_novembre_12/ciancimino-vedova-incontri-berlusconi_33749da2-ee52-11df-8dee-00144f02aabc.shtml

    Resta il fatto che il tuo partito e' pieno di collusi e il suo fondatore e' riconosciuto collegamento.

    RispondiElimina
  7. cafone lo dico a te
    anche perché amici tra i leghisti non ne ho
    così come non amo certo il PDL
    semplicemente a differenza del tuo limitato orizzonte io cerco di guardare le cose obiettivamente

    ma d'altronde a lavare la testa all'asino
    si spreca il sapone
    continua a ragliare......

    RispondiElimina
  8. P.S: per la criminalità organizzata si muovono Procura antimafia, Dia e altre forze di polizia. le ultime due dipendono dal ministero dell'Interno.

    la dia collabora con i magistrati nella fase investigativa.

    RispondiElimina
  9. Ministero dell'Interno che non fornisce mezzi e soldi alle forze dell'ordine,tant'e' che hanno fatto due manifestazioni da Gennaio. Non sei per nulla obiettivo, ma soprattutto non dimostri nulla.

    RispondiElimina
  10. Se non fornisse i mezzi non potrebbero essere fatti gli arresti

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post