Ragionevolmente

«A tutti i titolari di un contratto di fornitura di elettricità, siano essi famiglie o pubblici esercizi o professionisti, verrà chiesto di pagare il canone, perché, ragionevolmente, se uno ha l'elettricità ha anche l'apparecchio tv. Chi non ha la televisione dovrà dimostrarlo e solo in quel caso non pagherà»
Questa la nuova perla del ministro Romani.
Ragionevolmente non solo i traduttori vengono pagati a numero di battute.

Questo post è stato pubblicato il 25 novembre 2010 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

6 Responses to “Ragionevolmente”

  1. no.. perfavore no!
    almeno "ragionavolmente" no!
    è un insulto

    RispondiElimina
  2. In alcuni paesi è già così.
    Uno di questi si chiama Grecia ed ho detto tutto.

    RispondiElimina
  3. Del resto, chi ha la facoltà di parola ragionevolmente ha anche il cervello.
    Chi non ce l'ha deve quindi dimostrarlo, e Romani ci mette tutto l'impegno.
    Con eccellenti risultati.

    RispondiElimina
  4. Di solito si dimostra una cosa che c'è non una cosa che non c'è! sottigliezze epistemologiche d'altri tempi che non possono sfiorare la 'mente' di Romani, immagino.

    RispondiElimina
  5. "ragionevolmente, se uno ha l'elettricità ha anche l'apparecchio tv"

    a me sembra tutt'altro ragionevole... dove sarebbe la consequenzialita' nei due fatti?
    E poi come si dimostra di NON possedere qualcosa?

    RispondiElimina
  6. Non ho parole. Nella casa in cui vivo c'è una tv a tubo catodico senza neanche l'attacco antenna funzionante e in ogni caso non ho il decoder...però ho l'elettricità quindid evo pagare il canone o per non pagarlo devo fisicamente buttare il televisore? Ma poi come dimostro di non averlo? Sono sfinito.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post