Ecco a voi gli elettori di Berlusconi

Un commento su questo blog:

Silvio vai avanti, siamo con te!
Non dar retta a questi rosicanti sinistri che, essendo sfigati, preferiscono farsi rompere il culo piuttosto che scoparsi le ragazze fighe!
Signore e signori, ecco a voi gli elettori di Berlusconi.

Questo post è stato pubblicato il 01 novembre 2010 in . Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

58 Responses to “Ecco a voi gli elettori di Berlusconi”

  1. Purtroppo questi sono gli effetti di una democrazia monca, cioè a suffragio universale ma senza nessuna predisposizione al confronto politico.

    Paolo

    RispondiElimina
  2. E che dire dei commenti che appaiono su youtube in cui si augura la morte di Berlusconi o roba simile? L'affermazione presente in questo post è semplicemente ridicola. Non si fa di tutta l'erba un fascio. Che delusione.... Domenico

    RispondiElimina
  3. Non arrivo a comprendere come può un cervello umano partorite queste opinioni, mah.

    RispondiElimina
  4. @metil

    da te questa generalizzazione non me l'aspettavo. caduta di stile clamorosa. come se a sinistra fossero tutti Einstein.

    RispondiElimina
  5. Caro Domenico, sono io ad essere deluso.
    Deluso da chi prima dice di non fare di tutta l'erba un fascio e poi si mescola a questi individui ostinandosi a non vedere chi abbiamo di fronte. Chi finge di non vedere è complice di questi beceri: e se rivendica la sua superiorità rispetto a loro, è perfino più colpevole di loro.

    RispondiElimina
  6. Chi ha postato il commento è probabilmente un pedofilo lui pure.

    RispondiElimina
  7. Mi domando che fine faranno tutti questi mentecatti "meno male che silvio c'è" una volta che il loro idolo non ci sarà più... Ha una certa età e probabilmente l'evento capiterà abbastanza presto.

    Probabilmente si agganceranno a ciò che di peggio ci sarà in quel momento. Sono fatti così, come le mosche.

    RispondiElimina
  8. Generalizzazione? Far di tutta l'erba un fascio? (che parola adatta, peraltro, fascio, e che dovrebbe far rabbrividire chi è di destra e onesto e Berlusconi non lo può, QUINDI, vedere)

    Signori, Berlusconi E' QUELLO LI'. E quindi, sostenerlo vuol dire sostenere LUI. CON TUTTO QUEL CHE FA.

    Non c'è nessuna generalizzazione.

    PS: sul fatto che a sinistra non siano tutti Einstein non c'è nemmeno bisogno di commentare, visto quanto è palese, ma mi sfugge cosa c'entri.

    RispondiElimina
  9. UN VECCHIO DI 74 ANNI KE SI VUOLE INCULARE UNA RAGAZZINA DI 17 ANNI VI PARE NORMALE ?? UN CAPO DI GOVERNO CHE PREME SUL RILASCIO DI UNA RAGAZZINA SPACCIANDOLA X PARENTE DI UN CAPO DI STATO ESTERO VI PARE NORMALE ???? ALLORA SIETE VOI ELETTORI SUOI KE GLI DATE LE KIAPPE , XCHè AVETE TANTO BISOGNO DI UNA FIGURA KE VI RASSIKURI ????? AVETE PAURA ??????? O NN AVETE CERVELLO ?????

    RispondiElimina
  10. A me fa pensare ad un troll, il commento troppo stereotipato, senza fantasia.

    RispondiElimina
  11. anonimo dell 18.05, se il solo commento che potete fare è il solito rimpallo del "e perchè voi che avete fatto, e perchè voi chi siete, ecc ecc" non mi meraviglia che ci sia gente come l'eccelso pensatore oggetto di questa discussione; NON AVETE ALTRI ARGOMENTI PER DIFENDERE L'INDIFENDIBILE! a me sinceramente tutti i sostenitori di berlusconi mi provocano il voltastomaco: più si svela il lerciume del vostro idolo e più mi repelle il suo elettorato.

    RispondiElimina
  12. Beh Valentina non è che i suoi elettori brillino in fantasia, visto che si fanno pascere nutrire ed educare da quello che i servi del capo ammanniscono.

    RispondiElimina
  13. E' giusto il suffragio universale? Domanda impegnativa che richiederebbe un'approfondita e seria discussione. In un'epoca in cui il villaggio globale e quindi la formazione delle opinioni,viene profondamente e massicciamente influenzata dai mezzi di comunicazione di massa è lecito(e non vuole essere una posizione elitaria già,peraltro storicamente morta) è lecito,ripeto,pensare ad un altro sistema di conferimento della fiducia ai governanti? Sarebbe illogico far votare chi dimostrasse indipendenza ed autonomia concettuale ed alto senso civico e di moralità? Anche i laici hanno i loro vincoli morali che tendono a rispettare più e meglio di altre "categorie" sociali.

    RispondiElimina
  14. silvio e' solo un mafioso....

    RispondiElimina
  15. beh...qualcuno daltronde lo deve pur aver votato...e che vi aspettavate per caso "intelligenza" da questi qua? ordinaria amministrazione commenti simili...

    RispondiElimina
  16. Io credo che chi fa commenti pro o contro lo fa per passare il tempo senza pretese di indagare la situazione politica e sociale dell'Italia e degli italiani.Tutto ciò in linea con la confusione che regna in questo Paese dove tutti,TV compresa,credono di avere la verità.Non voglio scomodare il Diritto o l'Economia,con la lettera maiscola,ma basta fare una piccolissima indagine all'interno della vostra stessa famiglia.In quanti lavorate? quanti siete quelli che formano il nucleo familiare?che speranza di lavoro hanno i vostri giovani figli e quanta possibilità avranno alla fine della vita lavorativa di percepire una pensione?E' bene che si distrugga la sanità pubblica per attivare quella privata con i soldi della Regione(soldi pubblici egualmente mirando al profitto piuttosto che a curare la gente)?stessa cosa dicasi per la scuola.Ci sarebbero tanti altri interrogativi che lascio a voi.Questi signori hanno un sogno:quello di far diventare l'Italia come l'America,però ancora non si son resi conto che gli Americani non fannno più gli Americani perchè c'è qualcosa che nel loro sistema non funziona(vedi la crisi finanziaria e quella del'29)vogliono addirittura adottare un sistema sanitario all'Italiana...e noi lo stiamo demolendo per degli scellerati.

    RispondiElimina
  17. all'anonimo delle 18.44

    http://blogghete.blog.dada.net/post/1207164914/SILENT+INVASION#commentil

    RispondiElimina
  18. Alla frutta? al Prozac! La follia di ha creduto ha un venditore di fango, oggi che questo fango lo sta sommergendo invoca il più becero vittimismo. Mi spiace ma questi nuovi orfani non mi fanno paura perchè sono senza dignità.Ry

    RispondiElimina
  19. pretendere che berlusconi, faccia ciò che gli pare perchè ha vinto le elezioni, dà la misura di quanto sono pericolosi per la DEMOCRAZIA chi lo ha votato. siete liberi di scegliere DEMOCRATICAMENTE, a quale categoria appartenere, hai farabutti , ho a gli ottusi, che il concetto di DEMOCRAZIA non sanno cosa sia ,danneggiando cosi se stessi,e quello che è peggio anche quelli che il concetto lo conoscono. VITTORIO

    RispondiElimina
  20. Che grande occasione di libertà é il web,
    possono scrivere le più svariate str....te
    anche quelli come m.. paraben

    RispondiElimina
  21. @Anonimo delle 18:20

    Io deploro moralmente parlando Roman Polanski e spero che sia arrestato e passi il resto della sua vita in gattabuia. Tuttavia, non posso non ammettere che The Ghost Writer (giusto per citare l'ultimo) sia un film geniale, quasi perfetto, e che Polanski sia uno dei migliori registi cinematografici in circolazione.

    Allo stesso modo, il giudizio morale non dovrebbe essere soggetto del dibattito politico, almeno per come la vedo io: se un politico si fa i Bunga Bunga nella sua villa, fino a che non commette reati (e tutto lascia supporre che la Ruby non se la sia fatta), può fare quello che gli pare, a patto che poi governi bene.

    Poi Berlusconi NON governa bene, è un bugiardo e un approfittatore, ma questo è un altro tipo di discorso: ed è questo che, a mio avviso, andrebbe approfondito.

    RispondiElimina
  22. @GragHouse

    Infatti il problema non è la "moralità" o meno di andare a puttante. E' l'abuso di potere legato a certe vicende già di per sé squallide.

    RispondiElimina
  23. ma siamo seri. quello quotato nel post non puo' essere un elettore... avra' sienno' dodici anni...

    RispondiElimina
  24. @Batuff

    La satira dovrebbe piantarla di prendere in giro i nostri politici. Non è concepibile una parodia più estrema di quello che già sono. Non fanno più ridere, non si capisce dove finisce la caricatura e dove incomincia la realtà.

    La satira dovrebbe concentrarsi e incominciare a prendere in giro gli italiani stessi che hanno votato personaggi simili. Un'autentica miniera d'oro di caratteristiche da prendere per il culo.

    Gli italiani devono incominciare a sentire di essere presi per il culo per quello che sono.

    RispondiElimina
  25. Che danni che ha provocato quell'essere!
    Spero solo che ci sia modo, prima o poi, di fargliene rendere conto.
    Spero che venga sputtanato da quelli che più gli leccavano il culo. solo ed esclusivamente per squallido tornaconto personale.
    E' ora davvero di dire basta.

    RispondiElimina
  26. Che strano che vi meravigliate x un commento del genere!!!!

    Possibile che nessuno di voi si sia mai fatto un giro nel sito de IlGiornale????

    RispondiElimina
  27. Giusto domani ricorre il 35° anniversario dell'omicidio di PPP (mi aspetto un post metil :) ) che aveva previsto più o meno tutto, fa un po' strano pensare che sia morto anche per "loro".

    RispondiElimina
  28. @metilparaben Io sono del parere che l'imbecillità sia bipartisan. Non penso che tutti i berlusconiani siano buoni mentre gli altri sono tutti cattivi o viceversa. Hai mai pensato che è possibile votare Berlusconi anche se non si condividono alcuni suoi atteggiamenti che sono alquanto inopportuni? Prova a fare un piccolo sforzo: per chi dovrebbe votare un sostenitore della destra liberale? Per i nostalgici del fascismo come Storace? O per il caro Fini che ha subito proposto di aumentare la tassazione sulle rendite finanziarie (un'idea non proprio liberale!)? Sinceramente scelgo Berlusconi nonostante non condivida affatto la sua condotta morale.

    RispondiElimina
  29. scusami metil, ho dimenticato di firmarmi. Domenico

    RispondiElimina
  30. che meraviglioso campione di civiltà!
    ari

    RispondiElimina
  31. bisogna anche ricordare che quei commenti sono premoderati

    roba così: "il 01.11.10 alle ore 18:48 scrive:
    ma questa karima/ruby che titolo ha per stare in italia. h gia disturbato abbastanza, con costi da non dire, giudici, forza pubblica, agenti penitenziari, custodi vari, assistenti sociali. stiamo divenendo il mondezzaio del mediterraneo."

    e anche peggio, la lascia passare la redazione

    RispondiElimina
  32. @Domenico...
    Capisco il tuo dilemma elettorale, ma se scegli Berlusconi non condividendo la sua condotta morale, ti chiedi che moralità ti aspetti per un paese governato da un amorale?
    E la morale non ti sembra, poi, che sia il valore primo nella gerarchia della politica? Prima quello, poi tutto il resto... Perché senza morale, tutto il resto che resto può essere?

    Secondo poi: e chi l'ha detto che devi per forza votare a destra?

    Il nostro problema, in Italia, è proprio questo: ci etichettiamo da soli e poi cerchiamo chi ci rappresenta.
    Questa non è vera democrazia.
    E' delirio egocentrico di bisogno rappresentatività...

    Grazie, comunque, per la sincerità composta, in un momento così impopolare per chi (crede) che la rappresenti...

    Cordialmente

    LB

    RispondiElimina
  33. destra liberale berlusconi?
    ahahahahahahahahaahahahahahahaha
    Gabriele

    RispondiElimina
  34. Prima che...
    Metilparaben faccia un post sulla legnata sulle palle che l'elettorato democratico (di sinistra) americano ha dato al Nuovo Messia Obama, quello che doveva finire le guerre di Bush, far risorgere l'America, aprire dialoghi con i terroristi (dello Yemen?) e dare a tutti gli Americani che non hanno voglia di lavorare l'Assistenza Sanitaria.....

    vorrei ricordare agli e-lettori dell'Unita' che queste cose sulla loro "Pravda" non le leggono perche' c'e' la censura, che oggi milioni di Americani stanno facendo la fila per ricevere un pasto caldo dalle Societa' di Beneficienza, mentre gli Italiani sotto il Berluska magnano, bevono e se godono alla faccia dei sinistronzi catastrofisti.

    Obama era un bravo ragazzo: doveva fare il prete, come Vladimir Illich Ulyanov (aka Lenin): tanti bei discorsi, ma niente sugo.
    "Yes, We Can!"
    "No, You Can't! (You Cunt!)"
    Forse sarebbe diventato Papa se avesse scelto la religione cattolica.

    Un'altra colossale figuradimmmmerda della "Gauche caviar", quella che si scandalizza per la "Gnocca".

    Eh Eh Eh

    RispondiElimina
  35. Il bello del web è che si è creata una confraternita di troll: alcuni lo fanno per passione, altri pagati dalla ditta feltri belpietro & c. Ecco sui blog di il giornale e libero i troll non si trovano, perchè vengono moderati, bertoldo a quale categoria apparterrà? se lo fa a pagamento passi se lo facesse gratis, beh è penoso. Medita Domenico medita, e ricordati che sei responsabile in solido delle puttanate del tuo eletto, e non si tratta di morale, si tratta di sostenere una politica che di liberale non ha nulla, credo che Adam Smith inorridirebbe di fronte ai monopoli che il tuo preferito ha instaurato in Italia, come inorridirebbe di fronte all'assenza di concorrenza che vi è in lombardia dove la compagnia delle opere "opera" incontrastata e vi sarebbero molti altri esempi.
    ps per Bbertoldo: Vladimir Iliich (non Illich, di a littorio che ti paghi un corso di istruzione elementare) Ulianov non avrà avuto sugo ma quelli come te li faceva fucilare, ma forse tu in quel caso saresti stato un accolito di Feliks Edmundovich Dzerzhinsky, fondatore della Ceka, i personaggi come te, stanno sempre dalla parte di chi ha il potere.

    RispondiElimina
  36. @Bertoldo

    il commento di Silvia era, forse da intendersi, che l'utilizzo del termine "gnocca" è svilente per l'obiettivo a cui è destinato, e per chi lo usa perchè indice di una capacità di pensiero molto limitata.
    Ma come al solito il vecchio adagio "Quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito." è sempre valido.
    Per quanto riguarda Obama, anche in questo caso dimostri la tua voluta limitatezza di pensiero (per ciò sei doppiamente colpevole).

    Punto uno: non mi sembra che le guerre, decantate dai Neocon, e prontamente iniziate da Bush, abbiano sortito qualche effetto, se non di aumentare il caos e arricchire la lobby di fabbricanti di armi, che hanno molti sostenitori tra i Repubblicani.
    Inoltre non si può smobilitare un esercito in un giorno, lo si fa in un lasso di tempo ragionevole, perchè solo un esercito in rotta se ne va precipitosamente lasciando tutto sul campo.
    Comunque Obama ha dichiarato le sue intenzioni di exit strategy dall'Iraq e dall'Afghanistan il 1° settembre in un discorso alla nazione.

    Punto due: la crisi é stata innescata dai banchieri amici di Bush e sostenuta dal Presidente della Federal Reserve Alan Greespan, che sosteneva l'uso dei derivati, senza però investire un solo dollaro dei suoi (chissà come mai!?).
    E come è noto per ricostruire ci vuole tempo, mentre per distruggere bastano pochi secondi.

    Punto tre: l'assistenza sanitaria in moltissimi paesi è garantita perchè è considerata compresa fra i diritti umani, e non un privilegio di pochi solo in base al reddito (spero che tu sia ricco perchè probabilmente non hai neanche la più pallida idea di quanto costi la sanità privata), e non sempre chi è disoccupato lo è per sua volonta.
    Punto quattro: ti cito testualmente "mentre gli Italiani sotto il Berluska magnano, bevono e se godono alla faccia dei sinistronzi catastrofisti.", prova a dire queste cose davanti hai cancelli di Mirafiori all'uscita del turno, vedi che ci pensano loro a toglierti il sorriso dalle labbra, ti anticipo che non sarà piacevole.

    Comunque se questi sono gli argomenti che porti a supporto delle "tue" tesi , dimostri solo una pochezza culturale e morale devastante.

    P.S.: Spero che ti paghino bene x trollare, se sono pochi centesimi a parola vuol dire che la tua dignità si compra con meno di un tozzo di pane.
    P.P.S.: la risatina finale la fai perchè sei convinto di quello che scrivi o solo perchè sei "scemo di guerra in tempo di pace"?

    RispondiElimina
  37. @ STEFANO

    A giudicare Obama lascia che ci pensino gli Americani. Se prende le martellate sui colleoni vuol dire che ha fatto cagare e non ha mantenuto le promesse.
    Il Terrorismo si combatte con il Metodo Bush: con il metodo Obama ti trovi lo Yemen e la Somalia che ti hanno gia' messo un siluro nello sfintere e tu non te ne eri accorto.

    A decidere quali siano i loro diritti umani ci pensano gli Americani: se loro vogliono che si lavori per avere diritto alla miglior assistenza sanitaria del mondo chi sei tu per mettere il becco negli affari americani?

    Non sono cosi scemo di dire quello che penso davanti ai cancelli di Mirafiori: lo so che prenderei le botte.
    Pero' ha ragione Marchionne.
    E gli operai di Mirafiori magnano e bevono che in America se lo sognano. E anche in Inghilterra.
    Voi queste cose sulla vostra Pravda non le scrivete.

    In America decide la maggioranza. Obama quella maggioranza per la Riforma Sanitaria se l'e' comprata come tu accusi Berlusconi di comprarsi i voti in Parlamento: se lo fa il Berluska, che schifo; se lo fa Obama, che bravo. Eh si: Obama e' dalla parte di chi soffre: pero' chi soffre lo sta prendendo a calci sui denti. E il tuo Obama non sara' rieletto e fara' la fine meschina di Carter, mezza sega pure lui.
    Much ado about nothing! Il neretto alla Casa Blanca: il Messiah della pace e della svolta.
    Le solite palle socialiste gonfie di retorica messianica e rivoluzionaria.

    Si, lo so: voi "comunisti" siete sempre piu' intelligenti degli altri.
    Pero' sono 18 anni che in Italia lo prendete nel culo; e nel Resto del Mondo non vi cagano neanche.

    Forse un esame di coscienza....

    Eh Eh Eh

    RispondiElimina
  38. @fridolin @luigi Io penso che adam smith preferirebbe berlusconi a bersani o vendola. Penso (purtroppo) che in italia il pdl sia il partito che si avvicini maggiormente alla destra liberale. Almeno berlusconi non dice che le tasse sono una cosa bellissima e, a differenza di Prodi, non le ha aumentate. Ricordo che qualche anno fa abbiamo rischiato che le tasse sulle rendite finanziarie raddoppiassero. Ma tanto, diceva Prodi, le rendite finanziarie sono roba da ricchi... ebbene, nella mia famiglia viviamo 4 persone con 1300 euro al mese e abbiamo investito i risparmi in titoli di stato. Non credete che sia risibile affermare che la mia famiglia sia ricca? Avete mai sentito qualche esponente dell'opposizione spendere qualche parola a favore dei liberi professionisti? pensate che tutti i lavoratori autonomi navighino nell'oro? Io non darò mai il mio voto a chi pensa esclusivamente a lavoratori dipendenti e pensionati. Un buon governo deve tutelare tutti i cittadini e non soltanto alcune categorie.
    Caro Luigi, a differenza tua non penso che in politica la morale sia alla base di tutto. Pur essendo deluso da certi atteggiamenti del premier, lo voto perchè mi interessa maggiormente valutare l'operato del governo piuttosto che la condotta morale di berlusconi

    RispondiElimina
  39. Un commento OFF TOPIC ma che riguarda pur sempre dei commenti: avete letto quelli sul sito de L'Unità alla notizia http://www.unita.it/news/italia/105321/radicali_noi_con_il_pd_contro_lo_sfascio_delle_istituzioni ?
    Non mi stupisce che Berlusconi sia ancora lì viste le cose che scrivono...quando si dicono i pregiudizi e la cattiva informazione...

    RispondiElimina
  40. al di là alcuni commenti deliranti, le notizie di oggi danno perfettamente ragione a metilparaben: http://www.corriere.it/politica/10_novembre_02/berlusconi-salone-motociclo-milano_d0a03188-e66c-11df-a903-00144f02aabc.shtml
    il commento iniziale non era evidentemente di un 12 enne, come anche io avrei sperato, ma era un perfetto campione statistico di un elettore di destra, di questa destra: cervello vuoto e cielodurista

    RispondiElimina
  41. @ Bertoldo

    Caro Bertoldo, se Obama doveva fare il prete (spero senza molestare nessuno!) e diventare papa, tu dovevi fare il musicista, saresti diventato Mozart tanto sei bravo a suonartela e cantartela!

    Se x noi Obama è il messia x te Berlusconi cos'è??? Il buon pastore che guida il gregge?
    Immagino inoltre tu paghi sempre il ticket o comunque non fai ricorso mai al servizio sanitario nazionale x non passare da sfaccendato, sicuramente è così vero?

    Poi com'è ke da noi ci sono gli operai che votano x Silvio ma ke quando perdono il lavoro salgono sui tetti con le bandiere rosse è tutta colpa della crisi mondiale, e se negli USA vanno a chiedere la beneficienza (magari gli stessi ke hanno bisogno dell'assistenza sanitaria) è colpa di Obama? Lo stesso Obama votato dagli americani, che se lo critichi tu può andare bene, se invece noi lo stimiamo non dovremmo mischiarci nelle faccende loro (!?!?!).

    Sei arrivato sino a Carter senza ricordare Clinton, come mai? Sono 18 anni ke lo prendiamo in quel posto, va bene, ma dai tuoi conti devi sottrarre i 20 milioni di brasiliani che Lula ha tolto dalla povertà!

    Per il fatto che noi "comunisti" siamo più intelligenti è meglio che te ne fai una ragione, è ogni giorno più evidente, tant'è che in un commento precedente un certo Domenico dice che vota Berlusconi xkè è un liberale di destra: intanto che noi facciamo gli esami di coscienza tu devi fare gli esami e basta.

    RispondiElimina
  42. @ giuseppe Ho soltanto detto che il PDL è il partito che più si avvicina alla destra liberale. mi sbaglio? e se non è il PDL qual è? la presunta superiorità morale della sinistra è la principale causa della sua sconfitta. Domenico

    RispondiElimina
  43. I "Comunisti" sono piu' intelligenti e lo prendono sempre nel culo. In Italia.

    All'estero ai tipi come D'Alema, Bersani, Bertinotti e Diliberto sputano nell'occhio sinistro e gli ricordano gli intelligenti successi sovietici a suon di sberloni sul muso.

    Meglio essere ignoranti.

    RispondiElimina
  44. @ Domenico: ti sbagli, ti ripeto, fattene una ragione.

    @ Anonimo 20:51 buon pro ti faccia, il problema è che i danni ke fa la tua ignoranza ricadono anche su di me, ad esempio tu che voti Berlusconi x abbassare le tasse, ieri votavi per chi ha provocato l'enorme debito pubblico e x risanare il quale paghiamo tante tasse, rimani pure ignorante ma nn andare a votare x favore.

    RispondiElimina
  45. @ Giuseppe Di fronte ad una argomentazione così irresistibile non posso replicare. Domenico

    RispondiElimina
  46. A chi scrive..."Io deploro moralmente parlando Roman Polanski e spero che sia arrestato e passi il resto della sua vita in gattabuia. Tuttavia, non posso non ammettere che The Ghost Writer (giusto per citare l'ultimo) sia un film geniale, quasi perfetto, e che Polanski sia uno dei migliori registi cinematografici in circolazione........"
    Polanski NON ha scelto di fare il Presidente del Consiglio. Non può telefonare in Questura. Non può legiferare x lo scudo Alfano. Non ha la Responsabilità di Cose mie, tue & di tutti.Nn possiede TV e GIORNALI.. devo continuare?

    RispondiElimina
  47. chiara, è l'evidenza ha tutti i lettori, spogli da ideologie politiche, che non hanno più ragione di esistere, visti i risultati raggiunti in 62 anni di REPUBBLICA.
    risultati ottimi per i politici e le lobby che rappresentano, catastrofici per il popolo, chiamato col sacrificio al risanamento dei danni, quello che è peggio sono i ricatti sul costo del lavoro che i padroni ritengono troppo alto, mentre si spartiscono bonus da capogiro alla faccia della miseria.
    siamo solo pedine da sacrificare nella scacchiera della vita
    il costo della vita aumenta
    con il consenso di chi governa
    (Destra o sinistra)
    Si favoriscono le aziende, con ritardi sul rinnuovo del contratto quando va bene di due anni più la spalmatura in tre rate, quando l’aumento sarà ultimato, dili a breve
    è prossima la nuova scadenza.
    I GOVERNI cosi facendo favoriscono le aziende , arrecando danno alla classe OPERAIA, il danno è tale, che se confrontiamo gli stipendi dei nostri OPERAI, con quello dei PAESI appartenenti alla comunità EUROPEA i nostri sono inferiori minimo del 30% grazie a questo sistema si difendono gli sfruttatori, danneggiando il POPOLO che come i gamberi torna indietro,
    Giovani svegliatevi, il vostro futuro lo stanno svendendo, stà a voi riappropiarvene. VITTORIO

    RispondiElimina
  48. @ giuseppe Ho soltanto detto che il PDL è il partito che più si avvicina alla destra liberale. mi sbaglio? e se non è il PDL qual è? la presunta superiorità morale della sinistra è la principale causa della sua sconfitta. Domenico

    RispondiElimina
  49. @fridolin @luigi Io penso che adam smith preferirebbe berlusconi a bersani o vendola. Penso (purtroppo) che in italia il pdl sia il partito che si avvicini maggiormente alla destra liberale. Almeno berlusconi non dice che le tasse sono una cosa bellissima e, a differenza di Prodi, non le ha aumentate. Ricordo che qualche anno fa abbiamo rischiato che le tasse sulle rendite finanziarie raddoppiassero. Ma tanto, diceva Prodi, le rendite finanziarie sono roba da ricchi... ebbene, nella mia famiglia viviamo 4 persone con 1300 euro al mese e abbiamo investito i risparmi in titoli di stato. Non credete che sia risibile affermare che la mia famiglia sia ricca? Avete mai sentito qualche esponente dell'opposizione spendere qualche parola a favore dei liberi professionisti? pensate che tutti i lavoratori autonomi navighino nell'oro? Io non darò mai il mio voto a chi pensa esclusivamente a lavoratori dipendenti e pensionati. Un buon governo deve tutelare tutti i cittadini e non soltanto alcune categorie.
    Caro Luigi, a differenza tua non penso che in politica la morale sia alla base di tutto. Pur essendo deluso da certi atteggiamenti del premier, lo voto perchè mi interessa maggiormente valutare l'operato del governo piuttosto che la condotta morale di berlusconi

    RispondiElimina
  50. Un commento OFF TOPIC ma che riguarda pur sempre dei commenti: avete letto quelli sul sito de L'Unità alla notizia http://www.unita.it/news/italia/105321/radicali_noi_con_il_pd_contro_lo_sfascio_delle_istituzioni ?
    Non mi stupisce che Berlusconi sia ancora lì viste le cose che scrivono...quando si dicono i pregiudizi e la cattiva informazione...

    RispondiElimina
  51. @Domenico...
    Capisco il tuo dilemma elettorale, ma se scegli Berlusconi non condividendo la sua condotta morale, ti chiedi che moralità ti aspetti per un paese governato da un amorale?
    E la morale non ti sembra, poi, che sia il valore primo nella gerarchia della politica? Prima quello, poi tutto il resto... Perché senza morale, tutto il resto che resto può essere?

    Secondo poi: e chi l'ha detto che devi per forza votare a destra?

    Il nostro problema, in Italia, è proprio questo: ci etichettiamo da soli e poi cerchiamo chi ci rappresenta.
    Questa non è vera democrazia.
    E' delirio egocentrico di bisogno rappresentatività...

    Grazie, comunque, per la sincerità composta, in un momento così impopolare per chi (crede) che la rappresenti...

    Cordialmente

    LB

    RispondiElimina
  52. Giusto domani ricorre il 35° anniversario dell'omicidio di PPP (mi aspetto un post metil :) ) che aveva previsto più o meno tutto, fa un po' strano pensare che sia morto anche per "loro".

    RispondiElimina
  53. @GragHouse

    Infatti il problema non è la "moralità" o meno di andare a puttante. E' l'abuso di potere legato a certe vicende già di per sé squallide.

    RispondiElimina
  54. Chi ha postato il commento è probabilmente un pedofilo lui pure.

    RispondiElimina
  55. @ anonimo delle 10:53 (che credeo sia Domenico)

    Ma allora tu non sei un liberale di destra scusa, se il tuo unico pensiero sono i tuoi titoli di stato, sei uno che bada al suo portafoglio. A me sta bene, ma non sbandierare tuoi presunti ideali, quando non è altro che banale egoismo seppur lecito!

    Se dovessi vendere i tuoi titoli e , ad esempio, Bersani proponesse di detassare chi come te vive con 1300 euro al mese (questa proposta l'hai mai sentita da un liberale?) che fai? Rimani liberale di destra?

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post