Quanti comportamenti sono peggiori di una bestemmia?


Al Grande Fratello, come molti sanno, se ne vedono di tutti i colori: invidie, maldicenze, sotterfugi, falsità, insulti, botte e chi più ne ha più ne metta. Ogni volta si scatena un po' di maretta, si minacciano provvedimenti disciplinari, ma i protagonisti vengono immancabilmente perdonati e lasciati amorevolmente proseguire il gioco.

Invece sono pronto a scommettere che questa volta, dopo che perfino il Codacons ha ritenuto di scomodarsi, si procederà senza colpo ferire all'espulsione, sulla scorta della solita ipocrisia -tutta italiana, e quindi tutta casa e chiesa- in base alla quale è più grave insultare una divinità (la cui esistenza, ne converrete, è quantomeno controversa) che prendersela con una persona in carne e ossa.

E' bene sottolineare che non si tratta di una novità: nel calcio, ad esempio, alcuni comportamenti violenti contro gli avversari vengono sanzionati da regolamento con un cartellino giallo, ma se uno rivolge una parolina poco edificante a Dio o alla Madonna non si scherza, rosso diretto e andare a pentirsi sotto la doccia.

Non nutro, lo preciso, grande simpatia per le bestemmie; ritengo, tuttavia, che esse costituiscano un esempio assai meno negativo di altri comportamenti come la violenza fisica e verbale verso gli altri, l'ipocrisia, la grettezza, l'intolleranza e un'ulteriore serie di atteggiamenti riprovevoli: potendo scegliere, insomma, preferirei che i miei figli fossero costretti a sorbirsi una bestemmia piuttosto che una lite velenosa, magari con qualche ceffone, tra due persone in carne ed ossa.

Voi che ne dite: è colpa mia, che sono un miscredente senza rimedio, oppure sono loro, ad essere un tantino ipocriti?

Questo post è stato pubblicato il 24 gennaio 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

11 Responses to “Quanti comportamenti sono peggiori di una bestemmia?”

  1. credo che l'ipocrisia sia il pane quotidiano di questo Paese...quindi appoggio la seconda ipotesi.

    RispondiElimina
  2. "[...] si minacciano provvedimenti disciplinari, ma i protagonisti vengono immancabilmente perdonati e lasciati amorevolmente proseguire il gioco".

    Pare quasi di stare in Parlamento.

    RispondiElimina
  3. sarà che in queste zone le bestemmie sono intercalari piacevoli in un qualsiasi discorso (ivi comprese le prediche dei preti)

    in ogni caso preferisco sentire un bell'epiteto divino piuttosto che guardare il grande fratello

    RispondiElimina
  4. Sono molto ipocriti e fin qui non ci piove. Credo comunque che da contratto non possano bestemmiare, pena l'espulsione.
    In fin dei conti sono dei reality, fatti da cretini per cretini, se levassero gli insulti tra concorrenti perderebbe tutto l'appeal e probabilmente il plot su cui si basano questi programmi.
    Da anticlericale sostengo comunque che le bestemmie siano il peggior modo di esprimersi, alla fin fine non mi dispiace (nonostante non me ne freghi nulla del GF) se vengono sanzionati questo tipo di atteggiamenti.

    RispondiElimina
  5. L'ipocrisia di fondo è un'altra. Obiettivo di un reality show è presumibilmente quello di fornire allo spettatore uno spaccato della realtà. E la bestemmia, per quanto possa offendere la sensibilità dei credenti, fa parte innegabilmente dei costumi del nostro paese. My two cents.

    RispondiElimina
  6. Sono d'accordo con te sul fatto che ci siano cose peggiori delle bestemmie ma non è il fatto di essere miscredenti o credenti... la bestemmia è proprio brutta da sentire!

    Nella casa del GF secondo me c'è poco da salvare... fanno di tutto e di più :) in effetti a questo punto potrebbero pure bestemmiare tanto mi sembra peggio di così... ma lo sai com'è... poi devono salvare la faccia dinanzia a... non si sa nemmeno chi... si si ipocrisia piena...

    Però non è il grande fratello, lo rinominerei il grande bordello!

    RispondiElimina
  7. Perchè non lasciano al Dio Onnipotente in questione la decisione? Se LUI si ritiene offeso dal bestemmiatore, provvederà a punirlo facendogli perdere il premio del Grande Fratello, oppure lo manderà all'inferno, chissà.

    RispondiElimina
  8. Perfettamente d'accordo con te, si tratta esattamente del discorso fatto con alcuni colleghi qualche giorno fa. Purtroppo viviamo in un Paese nel quale insultare una persona o prenderla a botte è considerato meno grave che insultare una figura la cui esistenza è indimostrabile. é il vecchio "scherza coi fanti ma lascia stare i santi"...

    RispondiElimina
  9. Non riesco davvero a capire tutto questo fervore anti bestemmia.
    Siamo nel 2010 e ancora si considera la bestemmia come una limitazione autorizzata/tollerabile della libertà di parola? Perchè offende qualcuno? ECCHISSENEFOTTE!
    Se dovessimo vietare qualsiasi espressione che offedna qualcuno, al di là dell'intenzione di offendere (se bestemmio mica vuglio offedere il mio vicino)dovremmo vietare qualsiasi espressione verbale, dal porca vacca, al porca troia, dal maremma maiala al cazzo di budda!
    MA BASTA!
    E comunque la soluzione è semplice. I Cristiano chiamino il loro dio con un nome proprio, invece di un sostantivo generico come dio, e non ci saranno più problemi!
    Oppure facciamo come fanno i bravi stati fonhdamentalisti che tanto vengono vituperati! Ma almeno ammettetelo, siete dei fondamentalisti, più vicini ai talebani che alla costituzione italiana!

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post