Fategliela pagare


asl

In senso letterale, intendo: si può, come d'altra parte noi dell'Associazione Coscioni andiamo ripetendo da un bel pezzo.

E voi, amici medici, se volete ostinarvi a chiamare obiezione quella che è solo l'imposizione della vostra coscienza su quella degli altri, fate pure: ma se ci scappa una gravidanza indesiderata tenetevi pronti ad assumervi le vostre responsabilità.

Se necessario, mettendo mano al portafoglio.

Questo post è stato pubblicato il 13 gennaio 2010 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

7 Responses to “Fategliela pagare”

  1. Ancora peggio: nel caso del diniego della pillola del giorno dopo parlerei tranquillamente di imposizione della morale, nemmeno della coscienza.

    RispondiElimina
  2. dovrebbero ritirale l'abilitazione medica a questi idioti e denunciarli per interruzione di pubblico servizio....tanto per iniziare.

    RispondiElimina
  3. Quel che dice Blisser è l'unico modo per risolvere la questione: il risarcimento danni, alla fine, lo pagano i contribuenti (e le Asl difficilmente si rifanno sui medici colpevoli - chiamasi magna magna).

    RispondiElimina
  4. Puta caso la Bonino vincesse le Regionali, avrebbe competenze sufficienti per prendere provvedimenti in merito?

    RispondiElimina
  5. E se si facesse causa direttamente alla chiesa?

    Si potrebbe chiamare in causa come mandante morale per questa e per molte altre ingiustizie in questo paese.

    RispondiElimina
  6. Quel mezzo milione di euro dovrebbero farli pagare materialmente a quelli che hanno rifiutato di consegnare la pillola e non alla Asl.
    Un ennesimo esempio della imbecillità di certa gente.
    Gianni

    RispondiElimina
  7. Forse scrivo fesserie, annebbiato dalla rabbia, ma a me sembra che per toglierci il clero (non la religione, badate) dai coglioni basterebbe semplicemente applicare con rigore le leggi di questo stato insulso: a cominciare dalla Costituzione.
    La chiesa cattolica non e' altro che una organizzazione che persegue il profitto economico e lo sfruttamento parassitario del 'gregge'.
    Toglietegli i soldi e il potere temporale e non restera' nulla.

    Provate quando un prete con il solito sorrisino ebete e fasullo vi chiede 'qualcosa', a rispondere che gli offrite preghiere e comprensione: osservate come il sorriso, invece di allargarsi ancora di piu', diminuisce e la faccia da raggiante diventa seria.
    A me ha risposto, con tono infastidito, che avrebbe preferito qualcosa di piu' concreto.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post