Dal blog della Polverini ancora "misteri"



Regionali Lazio / Gli internettiani Radicali lanciano la sfida alla Polverini: riuscirà a spiegare anche perchè messaggi taroccati e di denigrazione nei confronti di Emma provengono da un indirizzo dell'azienda di Velardi?

Dichiarazione di Luca Nicotra (Segretario dell'associazione radicale Agorà Digitale, blogger su www.lucanicotra.org) e Alessandro Capriccioli (Membro del Comitato Nazionale di Radicali Italiani, blogger su metilparaben.blogspot.com)

A voler pensar male si potrebbe dire che il lupo perde il pelo ma non il vizio. Ormai non solo il sito della Polverini, ma anche molti blog, sono pieni di colpi bassi provenienti da un IP (il numero che permette di identificare il computer da cui proviene un messaggio) che guarda caso risulta proveniente da "Reti Spa", l'azienda di lobbying che sta seguendo la sua campagna di comunicazione.

Con lo stesso nickname ("Kalle Blomkvist"), sedicente elettore del Lazio, sono stati firmati molti messaggi non solo sul sito di Renata Polverini, ma anche sul blog di Luca Nicotra (www.lucanicotra.org) e quelli dei blogger più famosi (tra cui quello di Alessandro Gilioli) che avevano ripreso la precedente vicenda dei messaggi di sostegno presenti nel sito della Polverini prima ancora che andasse ufficialmente online.

Dopo i messaggi "taroccati" (o meglio, come ieri si è lasciata sfuggire in conferenza stampa lei stessa, "telecomandati") di incitamento alla Polverini, ecco quindi un altro "mistero": messaggi di elettori indecisi diretti contro Emma Bonino, i Radicali, Radio Radicale, contro la sinistra e addirittura contro tutta la rete, e accuse ai frequentatori del sito della Polverini che chiedevano spiegazioni su tessere e evasioni fiscali di essere sostanzialmente gli stessi dei gruppi facebook "Ammazziamo Berlusconi". Tutti stranamente inviati con lo stesso nick, di cui alcuni ancora più stranamente, mandati dalla sede dell'azienda di lobbying di Velardi.

Roba da non credersi? Vedere per credere! Tutte le prove si trovano sul blog di Luca Nicotra (www.lucanicotra.org), che per primo si è insospettito dei messaggi e ha dato un'occhiata più da vicino, e quello di Alessandro Capriccioli (metilparaben.blogspot.com).

Mentre chiediamo alla Polverini e al suo staff di chiarire questo nuovo enigma, li invitiamo, se vogliono vedere cosa siano la trasparenza e la comunicazione senza "stranezze", a fare una visita su www.listaboninopannella.it da lunedì 1° febbraio.

E intanto lanciamo la sfida a tutti gli internettiani: quante altri vicende poco chiare come queste riusciremo a scovare di qui alla fine della campagna elettorale?

L'indirizzo IP di Kalle:
Rindirizzoipkalle

L'indirizzo IP di Reti:
Ripretionline

I commenti di Kalle sul sito della Polverini:
Rkalle1ticket
Rkalle2grazie
Rkalle3piccolaparentesi Rkalle4perunanuovaregione
Rkalle5perunanuovaregione

I commenti di Calle sul Blog di Luca Nicotra:
Rkalle6lucanicotra Rkalle10luca

Il commento di Kalle sul blog di Alessandro Gilioli:
Rkalle7gilioli

Un commento anonimo (sospetto?) su Metilparaben:
Ranonimosospetto1metil

Questo post è stato pubblicato il 29 gennaio 2010 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

37 Responses to “Dal blog della Polverini ancora "misteri"”

  1. E vi meravigliate? Non c'e' niente di nuovo sotto il sole, anzi, sotot l'ip.
    Voi li sgamate perche' siete bravi in informatica ( a prop, quanto vi invidio!), ma sono anni ormai che i blog piu' in vista e ritenuti pericolosi per tipo di discorsi e numero di accessi, ad esempio quello di Grillo, sono invasi da troll professionisti prezzolati(perche' lavorano sistematicamente
    in orario di ufficio), con tattiche sistematiche: o insulti, accuse, inneggiamenti al b o alla padania o al duce, oppure insinuazioni varie alla iago di otello, fingendosi fan, per seminare zizzania.

    Anni, non giorni. Cambiano continuamente nick, ma sono riconoscibilissimi.

    RispondiElimina
  2. complimenti!!! siete davvero bravissimi!!!

    ...per il resto...ma avete letto i post della polverini? vuole fare informazioen sulla prevenzione sanitaria!!!Io preferirei sapere se ha davvero intenzione di accorpare le asl rendendo l'accessibilita' al servizio ancora piu difficoltosa,PRIMA E NON DOPO LE ELEZIONI!!!
    MI SEMBRA UN ASSURDITA'
    mirko

    RispondiElimina
  3. Ho un solo dubbio: che questi errori marchiani, queste "leggerezze" tattiche commesse da chi lavora per Polverini, siano in realtà una scelta strategica precisa.

    Ovvero: nel Lazio, un mese fa, se si fosse parlato di "un candidato pdl+udc contro un candidato del centrosinistra" si sarebbe ipotizzata una facile vittoria del primo. Con la candidatura di Bonino e il sostegno di PD e altri, invece si parla di vittoria per il secondo. Evidentemente il profilo nazionale di Bonino e la sua notorietà sono un fattore non da poco.

    E se Polverini stesse cercando, appunto, di attirare l'attenzione in ogni modo per crearsi questo "profilo nazionale" e avere una chance contro la più nota (e apprezzata) Bonino?

    RispondiElimina
  4. è fantastico vedere l'approccio di certa gente alla rete. probabilmente abituati, sui media tradizionali, a farsi propaganda e raccontare frottole senza che nessuno abbia la possibilità di sbugiardarli facilmente, ora in rete si trovano a vedersela con decine di persone che conoscono il mezzo meglio di loro e sanno come verificare quello che fanno.

    ecco perché preferiscono gettare denaro pubblico in quella ciofeca inutile di digitale terrestre, piuttosto che nel miglioramento della infrastruttura telematica e nel promuovere l'uso dei computer e della rete.

    RispondiElimina
  5. mi piacerebbe tanto assistere ad una leale campagna elettorale tra due candidati ugualmente validi: chiedo troppo?

    RispondiElimina
  6. scusate il mio OT:

    Anche io uso Linux. Bella per Ubuntu!
    TI ha mandato pure una mail,che fortunello che sei!
    Che io sappia radio radicale non riceve soldi dalloStato, mi confermi?
    Il tipo che ti ha critto la mail la sa la differenza tra sito eblog?

    RispondiElimina
  7. Ebbene sì, maledetto Carter! Kalle (Blomkvist con tanto di indirizzo e-mail che vi ho fornito e dunque anche IP) sono io, Massimo Micucci, presidente di Reti, cittadino libero che si diverte un mondo a polemizzare con voi. Pubblico su vari blog e con i nickname che mi aggradano, come fanno tantissimi altri: tutto sta nella rete. O pensate che non sappia che il nickname non è anonimato e che sono tracciabile? Ma se vi ho lasciato anche l’e-mail!
    Vi dico chi sono perché dovete chiedere a me, non a Velardi, dei miei post; perché delle mie idee, dei miei voti , dei miei computer, blog, post e account decido io. Chiaro?
    L’unica cosa riprovevole è che abbiate spiato gli IP dei commenti che non vi piacciono e pubblicato, parzialmente mascherati, l’ IP e l’indirizzo dell’Ufficio dove lavoro . Ma questo non è il Partito Radicale, è il KGB de noantri! Lo fate su tutti quelli che postano troppo spesso idee che non vi piacciono? Fate anche voi come fanno quelli del regime cinese con gli account di Google? Mi censurerete ?
    Magari allargando il campo: potete avere e diffondere l’indirizzo dell’ufficio anche di altri e chissà, come andava di moda negli anni 70, mandare qualcuno... qua sotto. Ho troppi più anni di voi, non mi preoccupate, continuerò a dire la mia, su tutto, compresi i maestrini presuntuosi del web, la sinistra masochista, eccetera. Non vi piace? Pazienza.
    A proposito della politica, completate la scheda su Kalle: sono un elettore del Lazio, circoscrizione centro, ho votato sempre a sinistra e, come risulterà dai vostri schedari, ho avuto anche la tessera del Partito Radicale, continuo da anni a ricevere le campagne di direct-mail del suddetto ed ho anche la tessera del Pd. Non seguo professionalmente la campagna della Polverini, non ho mai messo piede al comitato, e certo non chiedo permesso nemmeno a loro. Sul web, come risulta dal blog “mondo piatto”, mi piace tanto la comunicazione politica. Voi non avete risposto a nessuna delle mie domande su Radio Radicale: perché i soldi pubblici dati a Radio Radicale vanno soprattutto a sostegno della Bonino e del Partito (738 pagine di links alla Bonino di cui 15 solo a Gennaio, 15 pagine dal 2000 ad oggi per la Polverini…, ho fatto anche io uno screenshot). Perché non c’è ancora un blog della Bonino su cui discutere come su quello della Polverini?
    Non credo che voterò per la Polverini, ma grazie a voi, per la Bonino stavolta non voto quasi di sicuro. Comunque aspetto il suo Blog.
    Fto Massimo, Kalle, e quant’altro mi piace

    RispondiElimina
  8. Dottor Micucci,
    lasciando ai compagni più ferrati di me la risposta sui punti che riguardano il partito Radicale e la radio, mi soffermo su un passaggio assai singolare del suo commento:

    "Lo fate su tutti quelli che postano troppo spesso idee che non vi piacciono? Fate anche voi come fanno quelli del regime cinese con gli account di Google? Mi censurerete ?
    Magari allargando il campo: potete avere e diffondere l’indirizzo dell’ufficio anche di altri e chissà, come andava di moda negli anni 70, mandare qualcuno... qua sotto. Ho troppi più anni di voi, non mi preoccupate, continuerò a dire la mia, su tutto, compresi i maestrini presuntuosi del web, la sinistra masochista, eccetera. Non vi piace? Pazienza".

    A onor del vero il tentativo di sostenere che i nostri post sul blog della Polverini siano in realtà uno strumento subdolo per attaccarla in ragione delle sue idee scomode, oltre a denotare una spiccatissima autostima, è decisamente ingegnoso, ma invero piuttosto debole. Personalmente, fino a venti minuti fa ignoravo perfino chi ella fosse (sarà una carenza grave, non discuto, ma tant'è), e quindi è pressoché impossibile che mi sia dedicato a questa iniziativa perché in realtà miravo ad impedirle di esprimere le Sue idee, delle quali non ho mai saputo alcunché: d'altronde, com'è noto, il metodo di gridare al complotto e all'attacco personale occulto è già ampiamente utilizzato da altri, ben più importanti di me e perfino di Lei, che non mi prendo la briga di nominare perché sono ben noti a entrambi. Dia retta, Dott. Micucci, lo lasci a loro.

    RispondiElimina
  9. Certo che tutti quei punti di domanda denotano un eccesso di nervosismo...

    RispondiElimina
  10. By the way , e non per chiudere assolutamente, perchè intendo continuare , ma io che Lei è Alessandro Capriccioli lo so solamente dal blog di Luca Nicotra, allora Metilparaben si e kalle no ?
    Non andrò a spulciare i blog che Lei fa per sapere gli IP di quelli che postano, chissà magari troverei soprese, che non mi interessano ,perchè mi interessano le idee. E alcune el condivido anche .Ripeto pensa che realizzatori ,che so del sito della nuova presidente della regione Lazio chiunque sia dovrebbero indagare sui post dei semplici ospiti ? O no ? Basta una risposta...e sono contento ... Kalle Massimo etc.

    RispondiElimina
  11. Mi scusi signor Micucci, se ho capito bene dal suo sito, lei di lavoro fa il "lobbyista" . Nonostante tutte le belle parole spese per indorare la pillola nella descrizione che date del vostro lavoro, posso essere sinceramente inorridito?
    Quale che sia la risposta, non crede che ,se le sue idee possiedono davvero tutta la forza che vuole concedergli, sarebbe opportuno divulgarle in prima persona, dall'alto della sua carica (posso chiamarla così?), invece di affidare le sue parole a un anonimo nome dal sapore scandinavo?
    Può dirmi che era un nickname, concesso, ma per questioni di trasparenza e di netiquette, avrebbe potuto almeno lasciare il suo nome, sì importante.
    Ad esempio io, per non farlo andare a cercare con gravi perdite di tempo nei profili, glielo lascio.
    Sinceramente non suo.
    Francesco Mocerino.

    RispondiElimina
  12. L'accusa di nervosismo sulla base dell'analisi della punteggiatura, ricorda il Gulag dove venivano messi i nervosi. Serenamente e pacatamente..

    RispondiElimina
  13. Signor Massimo, come vede c'è un Gulag per ogni gusto.

    RispondiElimina
  14. Caro Massimo (posso chiamarla così?), il punto è un altro: a parte il fatto che anche andando in giro a spulciare non troverebbe alcunché (ma ha precisato che non le interessa, quindi desisto), io non percepisco una lira per ciò che scrivo sul blog (manco la pubblicità ci ho messo sopra). Ebbene, per restare nell'esempio, qualora io avessi una società che percepisce dei soldi da Emma per occuparmi del suo blog, e qualcuno si accorgesse che vado seminando commenti pro Bonino sul blog che io stesso ho messo su, e commenti contro la Polverini qua e là nella blogosfera, il tutto dal computer della mia azienda, e se per giunta si fosse scoperto qualche giorno prima che sul blog da me predisposto c'erano degli entusiastici commenti prefabbricati, lei non ci troverebbe nulla di strano. Invece io, mi perdoni, ce lo trovo: e questa, evidentemente, è una delle idee sulle quali non siamo d'accordo.

    RispondiElimina
  15. Contento Micucci? I 15 minuti Warholiani sono tutti per te!

    (forse saranno di più se continui a trollare)

    Tiziano

    RispondiElimina
  16. @Francesco Mocerino , quando ho trattato esplicitamente per lavoro di posizioni dei miei clienti l'ho detto (può leggerlo in una nota su facebook) . La polverini come numerosi altri non è un cliente di attività di lobbying ma si avvale della comunicazione di una società partecipata di comunicazione e sondaggi come riporatno tutti i giornali e io pur essendone contento non mene occupo e non chiedo permesso...Ognuno sceglie come stare e cdero Lei non amerebbe che le imponessero un qualuncque comportamento sulla rete.nickname firme certificazioni. Io Invece continuo a ripetere alcune domande cui nessuno mi risponde su PR , radio radicale eil vantaggio della Bonino. ma soprattutto una : Il gestore del Blog della prossima presidente della regione Lazio è autorzzato per ragioni politiche a indagare sugli IP di chi posta commenti. Il fatto che dei bravi smanettatori possano farlo e lo abbiamo fatto con me , è etico ?

    RispondiElimina
  17. Gentile Massimo, la verità è che ti hanno beccato con le mani nella marmellata. Nessuno avrebbe avuto alcunché da dire se avessi disseminato i tuoi commenti con nome e cognome. Ma tu non lo hai fatto. E non lo hai fatto perché il tuo intento era proprio quello di dare a vedere che c'è gente "comune" che pensa certe cose sulla Bonino. Ponevi domande apparentemente scomode nella speranza di screditare un candidato opposto a quello che la tua società sta sostenendo come consulente in comunicazione. Questo è un classico caso in cui è meglio tacere, perché ad ogni commento aggiuntivo ti fai del male in più

    RispondiElimina
  18. Caro Alessandro se dovessi astenermi dal parlar di politica sulla base dei clienti che ho, mi annoierei ; da anni ne ho di tutti i colori , e mi diverto con tutti perchè sono tutti interessanti, ma la politica soprattutto sul web mi interessa e sono attivo ancorchè vecchiotto. Resta un punto Alessandro : spulciare è giusto ? La prossima Presidente della regione Lazio , qualora le affidasse che so un blog, la autorizzerebbe a indagare sugli IP di chi posta ripetutamente e a pubblicarne gli estremi sia pure per ragioni di polemica politica. Rcorda il caso drammatico di laziomatica con la Giunta Storace..Spulciare e pubblicare IP ... è etico e pubblicare con un nick no ? Non intendo demordere sul punto...pur essendo felice di essere averla consociuta attarverso un metodo infelice che mi ricorda proprio le illegalità che i radicali un tempo combattevano sulla rete.

    RispondiElimina
  19. Ma tu guarda se devo venirlo a scoprire dal Signor Massimo che scrivo su un blog covo di Radicali...

    RispondiElimina
  20. Caro Massimo, la ringrazio (e ricambio) per il suo piacere di avermi conosciuto, sia pure in una circostanza che ci vede in contrapposizione.
    Indipendentemente dallo spunto, gli argomenti che lei solleva sono evidentemente importanti, tanto che varrebbe la pena di parlarne ANCHE in modo più diffuso. Colgo l'occasione, quindi, per invitarla alla festa di inaugurazione della campagna elettorale che terremo nel salone del partito lunedì sera: ci saremo tutti, compresi Nicotra e me, e personalmente sarei felice di poter parlare con lei a voce.

    RispondiElimina
  21. tutto questo è semplicemente sublime. micucci&friends, grazie di esistere.

    RispondiElimina
  22. Metil non ti vantare della radicalata , e la pompa spero mi regga. A che ora è ? Io lavoro poco non come quelli dello staff della Polverini ..e e della Bonino. Se posso verrò volentieri per consocere te Nicotra , se non posso non mandarmi un Drone per vedere se vado in Pizzeria
    Spero di farcela
    Massimo

    RispondiElimina
  23. Ne approfitteri per far sapere a che cos'è Radio Radicale a Massimo il quale, pur avendo preso la tessera radicale in passato se lo deve essere dimenticato. Questa emittente è di tutti gli italiani e vale ogni euro della convenzione che si è aggiudicata negli anni per mancanza di concorrenti:

    http://tinyurl.com/ygwyksf

    RispondiElimina
  24. Dalle sette in poi, ti aspetto, e salutami i nostri comuni amici. Come vedi da noi tutto è trasparente. :-)

    RispondiElimina
  25. alessandro, dovessi optare per farti comprare per du' pizzette avvisami, ché il saluto te lo tolgo anche prima che ci vediamo.

    RispondiElimina
  26. ahahahah
    ammesso che sia vero che tal Micucci sia proprio la "vittima", e' cmq davvero uno spasso. Ponendo un esempio commerciale, Cioe' lui potrebbe fare le campagne di comunicazione di marketing sia per Macdonalds che per il commercio equo e solidale. Sia per pubblicizzare il Mein Kampf di Hitler che il Capitale di Marx.Insomma il qualunquismo del dio denaro. Basta che se magna.
    Cmq sono ben poco convinto che sia lui la vittima, non credo che uno cotal portentoso professionista del settore di lobbing si faccia facilmente buggerare da un commercialista.
    Giusto Metil, potrebbe essere che sia una bufala?

    RispondiElimina
  27. ci sono molti errori in quel che c'è scritto nel post,
    e ovviamente i commenti di "congratulazione" sul come hanno/avete fatto a fare etc etc,
    sono di persone che non capiscono certi meccanismi della rete-

    Tutti siamo rintracciabili ,vero,

    ma enunciare che quei N.I.P corrisponda ad un dato computer è sbagliato,semmai ad un dato
    Serwer interno e semmai alla zona di provenienza,l'esatto numero della macchina(p.c.)
    è leggermente piu complicato,altrimenti i Prowider a che servirebbero? solo a darti banda? naaaaaaaaaaaa
    aaaaaaaa :-),In quanto ai Troll,sono sempre esistiti,nata la rete ,nati i Troll-

    Quel che mi lascia esterrefatta
    è la GESTIONE DEL BLOG O meglio dei commenti,sapete bene che esistono meccanismi,con cui,
    i Troll si evitano e molto bene,

    QUINDI LA DOMANDA NASCE SPONTANEA???è TUTTO VERO,uhmmmmmmmmmmmm!!ho dei seri dubbi,alle volte le cose funzionano bene "ANCHE AL CONTRARIO"giusto?!!

    http://alambiccando.blogspot.com/

    RispondiElimina
  28. ... è una cosa vergognosa, ma del resto Massimo Micucci non è nuovo a queste attività. Per venire al dunque..


    1. Leggere gli IP è molto semplice, molte persone che hanno un blog lo fanno per verificare l' identità di chi scrive

    2. Ognuno fa come gli pare, certo scrivere in incognito non è proprio così onesto, soprattutto quando si è conosciuti nel web, (come nel suo caso)

    3 Urlare al Gulag è solo un modo per buttare sabbia negli occhi..


    4 Il giudizio etico che dò a persone come Massimo è veramente 0, persone infide che è meglio non considerare proprio

    5 Cmq il lato positivo c'è: non sembra preparatissimo sul suo lavoro, mi chiedo quale clientela potrà mai attirare

    6 Ah tempo fa avevo letto anche questa vicenda...

    http://blog.nicolamattina.it/2009/12/l%E2%80%99intergruppo-parlamentare-20-e-la-lobby-di-google/

    Già in quel frangente aveva dato prova di sè, complimenti per questo bis!

    Ciaoooo
    Lorenzo
    (perfetto sconosciuto impiegato di Milano non lobbista (però mi piacerebbe farlo.. come si fa?)

    RispondiElimina
  29. desaparecida trollobbysta29 gennaio 2010 22:36:00 CET

    ne avete di tempo da perdere qui tra tifoserie

    RispondiElimina
  30. Micucci, ma usare un server proxy?

    RispondiElimina
  31. Caro Micucci, dove scrivi: "Magari allargando il campo: potete avere e diffondere l’indirizzo dell’ufficio anche di altri e chissà, come andava di moda negli anni 70, mandare qualcuno... qua sotto. Ho troppi più anni di voi, non mi preoccupate, continuerò a dire la mia, su tutto, compresi i maestrini presuntuosi del web, la sinistra masochista, eccetera. Non vi piace? Pazienza."

    Sei identico a Riotta in una risposta di anni fa, anche lui scoperto con le mani nella marmellata la menò che non temeva i bruti sotto casa come ai vecchi tempi.

    Il fatto che poi te la rivendichi non cambia nulla, non ti sei comportato bene e non ti comporti bene ora offendendo a caso chi ti ha criticato

    Vedi Micucci, il problema è proprio questo, sei vecchio come quei tempi là, per questo fai di queste figure barbine e poi non sai come uscirne

    Salutaci Velardi che si è fatto una posizione e una rendita demolendo quel che restava del PCI mentre si fingeva di sinistra, non servono spiegazioni, vi hanno capito tutti benissimo

    RispondiElimina
  32. Riguardo a radio radiacale. I 10 milioni di euro che prende sono frutto della convenzione per la trasmissione delle dirette del Parlamento che nesun altro fa(neanche la rai). Non sono finanziamenti alla radio ma al servizio. Nel resto del tempo sicuramente c'é un'attenzione sui temi radicali ma vi é un'abbonante cronaca(senza ness ritorno economico) di tutti i congressi da federazione della sinistra all'udc alla destra. Il fatto che ci siano innumerevoli link sulla Polverni dimostra quanto sia plurale radio radicale. E poi basta con la storia dei gulag!! I radicali sono anticomunisti e antifascisti. La nostra storia é lí a dimostrarlo(vedi anche le ultme battaglie per il tibet e il Dalai Lama e il nn rispetto dei diritti nella Cina comunista)

    RispondiElimina
  33. Pensavo fosse monopolio di blogger come Mastella o De Gregorio ma evidentemente questa "etica" del web è molto più diffusa...

    RispondiElimina
  34. dio che cosa ridicola ...ma come si può pagare una persona del genere??? E quel by the way...un momento di epica bassezza...comunque continuate così, grazie a dio o chi per lui "noi" non abbiamo bisogno di pagare per avere supporto sulla rete...

    RispondiElimina
  35. Al seguente link potrete visionare il servizio sul contributo POR della regione Lazio alle PMI http://www.uniroma.tv/?id_video=18087

    Ufficio Stampa uniroma.tv
    info@uniroma.tv
    http://www.uniroma.tv

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post