Non che se ne sentisse proprio la mancanza.


Bastano 79 centesimi per leggere e vedere i discorsi di Benito Mussolini sul proprio iPhone. Grazie all'applicazione "iMussolini. L'uomo che ha cambiato la storia d'Italia", creata da un programmatore italiano e caricata sul negozio virtuale della Apple. Con tanto di spiegazione preventiva: «Gli sviluppatori tengono a precisare che l’applicazione non è assolutamente a sfondo politico, ma tende a portare su iPhone un documento storico su un personaggio che ha comunque scritto una pagina importante nella nostra storia».
LE RECENSIONI - Fatto sta che - come ci segnala un lettore, M.G. - l'applicazione è già al 43° posto (in salita) nella classifica di quelle più acquistate e tra le recensioni lasciate dagli utenti ci sono commenti più che entusiastici. Sul sito Iphoneitalia.com si legge: «Finalmente si legge qualcosa di italiano», «In fin dei conti il Duce è la nostra storia nel bene o nel male», «Santo subito, «Finalmente un'applicazione seria», «Duce! Duce! Duce!», «Molti nemici molto onore», «Boia chi molla» ecc. Ma ce ne sono altrettanti parecchio critici: «Mi viene da vomitare», «Se fosse storia allora perché confinarla solo a questo personaggio?», «Si raccolgono i discorsi di un dittatore che ha rovinato l’Italia siamo impazziti?», «Si inneggia al fascismo (dittatura) usando internet, ossia l’apoteosi della libertà di pensiero», «Caro sviluppatore crea subito iRepubblica, iCostituzione e iPartigiani gratis!». L'applicazione contiene oltre 120 testi relativi ai principali discorsi di Mussolini, corredati da audio e video. Sono - viene spiegato - documenti storici reperibili negli archivi nazionali, nelle biblioteche, nelle librerie e su internet.
Fonte: CorSera

Questo post è stato pubblicato il 23 gennaio 2010 in . Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

5 Responses to “Non che se ne sentisse proprio la mancanza.”

  1. Se proprio vogliamo essere "corretti" mettere a disposizione di tutti dei documenti storici non è affatto un male.
    Poi è chiaro che la gente che commenta "Duce, duce" non è proprio super partes, però avere in casa qualche opera sul fascismo non fa certo di me un fascista, così come avere una Bibbia non fa di me un cristiano.
    Non ho l'iphone (e anche se l'avessi non la scaricherei), ma finchè si limitano a questo e non a riabilitazioni più palesi (mutande col manganello del duce, bandiere, bustini ecc ecc... reperibili in ogni città, anche nella Milano che lo vide penzolante) può anche andarmi bene...
    Certo, sarebbe carino poi fare la stessa cosa per altri politici e pensatori.
    Sai che bella l'applicazione con le poesie di Bondi???? :-D

    RispondiElimina
  2. hanno fatto di tutto dal vino ecc ... adesso questa bella truveda manca la carta igenica il giorno che la fanno la compro :)

    RispondiElimina
  3. Sorvolando sulla dubbia utilità di simili contenuti multimediali su iPhone (c'è davvero qualcuno che mentre aspetta il bus ripassa una pagina di storia italiana?), la cosa non mi infastidisce. Si tratta di fan service, questo è chiaro, serve al fascistello ignorante per bullarsi con gli amici. Lo faccia pure, faccia apologia di fascismo, si entusiasmi ascoltando i discorsi del duce. Non è con la censura che si fa cambiare idea (a patto che si possa in qualche modo) a capre del genere. E la censura stessa è fascista.

    RispondiElimina
  4. @durante: perfettamente d'accordo con te. L'importante è che il fascistello di turno sia preparato alla - libera - reazione che ho tutto il diritto di avere nel caso venga a bullarsene col sottoscritto ;-)

    RispondiElimina
  5. e invece...
    secondo http://www.repubblica.it/cronaca/2010/01/27/news/discorsi_duce_i-phone-2088367/

    l'applicazione è la seconda più scaricata in Italia ("più del simulatore di occhiali o di raggi X", giusto per capire il nostro livello intellettuale").
    Mica male, eh? -_-'

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post