Daje de tacco, daje de punta, nel salotto de Donna Assunta



Mentre a Castel Volturno spuntano i "negrozi" Donna Assunta Almirante rivolge il suo monito a Gianfranco Fini:

Gli immigrati? Visto che Fini è solidale e ne propone la cittadinanza, sia coerente e li ospiti a casa sua, nel suo bel salotto.
Perfetto: vorrà dire che manderemo nel salotto di Fini gli immigrati di Rosarno, e in quello di Donna Assunta, sempre per coerenza, quelli che gli sparavano addosso.

E poi vediamo quale dei due salotti sarà più frequentabile.

Questo post è stato pubblicato il 13 gennaio 2010 in ,,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

9 Responses to “Daje de tacco, daje de punta, nel salotto de Donna Assunta”

  1. Quello di Donna Assunta mi è sempre parso più un cesso che un salotto...

    RispondiElimina
  2. Sora Assunta: je damo de tacco o je damo de punta?

    RispondiElimina
  3. Aggiungerei un cesso pieno zeppo di stronzi

    RispondiElimina
  4. Tanto ora al caro defunto marito, da qualcuno chiamato 'padre della patria', gli verrà intitolata una via con tutti gli onori:

    "Il razzismo ha da essere cibo di tutti e per tutti, se veramente vogliamo che in Italia ci sia, e sia viva in tutti, la coscienza della razza. Il razzismo nostro deve essere quello del sangue, che scorre nelle mie vene, che io sento rifluire in me, e posso vedere, analizzare e confrontare col sangue degli altri. Il razzismo nostro deve essere quello della carne e dei muscoli; e dello spirito, sì, ma in quanto lo spirito alberga in questi determinati corpi, i quali vivono in questo determinato paese; non di uno spirito vagolante tra le ombre incerte d’una tradizione molteplice o di un universalismo fittizio e ingannatore. Altrimenti, finiremo per fare il gioco dei meticci e degli ebrei; degli ebrei che, come hanno potuto in troppi casi cambiar nome e confondersi con noi, così potranno, ancor più facilmente e senza neppure il bisogno di pratiche dispendiose e laboriose - fingere un mutamento di spirito e dirsi più italiani di noi, e simulare di esserlo, e riuscire a passare per tali. Non c’è che un attestato col quale si possa imporre l’altolà al meticciato e all’ebraismo: l’attestato del sangue." [G.Almirante da Difesa della Razza 1942]

    RispondiElimina
  5. Ma chi l'ha assunta ad opinion maker?

    RispondiElimina
  6. Che il loro dio li ricongiunga in fretta!
    AMEN!

    RispondiElimina
  7. Ok,panico:

    http://www.youtube.com/watch?v=_6CwFvlEVkk&feature=player_embedded#

    RispondiElimina
  8. @ Giacinto: Mai visto un tale vertice di squallore come in quei video

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post