Ai preti pedofili non piace la "linea dura"



Mentre i vescovi irlandesi ci fanno la grazia (alla buon'ora) di promettere che collaboreranno con le autorità civili per assicurare alla giustizia i preti pedofili, alcuni esponenti della Chiesa Cattolica trovano il modo di protestare:

Molti preti e alcuni vescovi hanno criticato la "linea dura" adottata dall'arcivescovo di Dublino, monsignor Diarmuid Martin, nei confronti dei responsabili degli abusi e di chi li aveva protetti.
Non so voi, ma francamente a me è capitato assai di rado di trovarmi di fronte a tanta sfacciata tracotanza: cosa proporrebbero, in concreto, questi preti e vescovi "dissidenti"? Probabilmente che ai chierici, in ragione dei privilegi riconducibili al loro status, fosse consentito di inchiappettarsi tutti i bambini che vogliono senza subire alcuna sanzione: una bella confessione, due pateravegloria, un buffetto sulla guancia e una strizzatina ai coglioni sotto la tonaca; al limite, volendo esagerare, un accigliato vedidinonfarlopiù.

Si vede che la linea dura preferiscono riservarla ai marmocchi.

Questo post è stato pubblicato il 16 febbraio 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

2 Responses to “Ai preti pedofili non piace la "linea dura"”

  1. Quindi fatemi capire quello che questi preti stanno cercando di insegnare all'umanità:

    -Gli omosessuali non possono avere rapporti sessuali

    -Gli eterosessuali non possono consumare del sesso se l'obbiettivo non è quello di procreare

    -L'aborto è un aberrazione perché si infrangono i diritti umani dell'embrione

    PERO'

    Se la persona con cui si fa del sesso è un bambino tutto cambia e non si commette un reato, secondo questi preti:

    -Un bambino/a potrebbe non avere ancora un orientamento sessuale, inoltre è "asessuato" per loro visto che scelgono indistintamente maschi e femmine

    -Un bambino è sicuro dal punto di vista del concepimento se è maschio, e se è femmina funziona alla stessa maniera fino alla pubertà

    -L'embrione, una volta evolutosi in bambino, mantiene il suo diritto alla vita, ma perde quei diritti UMANI che lo rendono sacro e intoccabile difronte agli adulti, non ha orientamento sessuale, non porta rischio di gravidanze inaspettate, insomma è un animale perfetto da poter sodomizzare.

    Vogliono farci credere che al mondo chi ha diritti umani sono solo gli embrioni e gli adulti eterosessuali con decine di figli o che si astengono dal sesso oppure lo fanno coi bambini?

    Omosessuali, gente che usa protezioni, abortisti, e bambini invece questi diritti non li hanno, perché utilizzare una "linea dura" contro chi muove violenza verso qusti abominii?

    LA CHIESA MI FA SCHIFO

    RispondiElimina
  2. Scusate, scordavo:

    Il papa

    "La pedofilia è un crimine odioso"


    siamo d'accordo, ma le parole al vento e i soldi non risolvono il problema, la linea dura, accettata o no, deve esistere nella realtà, in maniera prgamatica, non a parole.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post