Giorgia, due paroline sul preservativo no?


gioventù

Gli screenshot che vedete qua sopra vengono dritti dritti dal sito del Ministro della Gioventù: se fate un paio di prove anche voi potrete riscontrare l'assenza assoluta di qualsiasi riferimento alla contraccezione, al sesso protetto, all'informazione sessuale e via discorrendo.

La cosa, ne converrete, è già di per sé singolare: com'è possibile occuparsi dei giovani senza mostrare il minimo interesse ai temi legati alla sessualità, alla maternità responsabile e alla prevenzione di gravissime malattie come l'AIDS? Evidentemente non si può, a meno di dover concludere che i ragazzi italiani non nutrano alcun interesse per l'argomento (cosa che mi pare improbabile), ovvero che dispongano già di tutte le informazioni necessarie ad affrontarlo in modo consapevole e responsabile (cosa che mi sembra ancora più inverosimile).

Ma c'è di più: il ministro in questione, che com'è noto risponde al nome di Giorgia Meloni, non perde occasione per dispensare le sue opinioni "in difesa della vita", o più esplicitamente contro la pratica dell'interruzione di gravidanza.

Ebbene, voi ritenete che sia credibile, una che dice di voler combattere l'aborto e poi, dall'alto del dicastero che -a giudicare dal nome- dovrebbe affrontare i problemi dei giovani, non si degna di spendere una mezza parola sulla contraccezione?

Io, personalmente, credo di no.

Questo post è stato pubblicato il 09 febbraio 2010 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

14 Responses to “Giorgia, due paroline sul preservativo no?”

  1. In realtà tutto è molto più semplice e lineare. Astinenza completa oppure sesso con il solo obbiettivo di procreare, siamo in Italia, non dimentichiamo questo piccolo particolare.

    Quindi in definitiva, no, per loro non c'è alcuna mancanza, il vero ministro oltretutto è il papa, che ci spiega come il preservativo non serve contro l'AIDS e altre cagate simili. Santo Padre...si dimentica dei feti abortiti nelle cripte dei conventi e delle suore gravide murate?

    RispondiElimina
  2. Non mi ricordo più come sono arrivato su questo blog..., ma mi ci fermo! Ottimo!

    RispondiElimina
  3. Qualcuno mi spieghi cosa ha fatto la Meloni dall'inizio della legislatura e che diavolo farà con il suo potente ministero.

    RispondiElimina
  4. http://www.need2know.co.uk/need2know/health/sexual_health

    Tanto per aver un idea degli argomenti di cui si dovrebbe occupare.

    RispondiElimina
  5. Dimenticavo di sottolineare che si tratta del sito gestito dal Governo.
    http://www.direct.gov.uk

    RispondiElimina
  6. eccola ora in tv in uno di quei programmi di infotainment che tanta acqua portano al mulino del centrodestra (altro che annozero!) a spiegare i grandi successi del suo ministero (mah!)

    RispondiElimina
  7. ministero della gioventù Berlusconiana, o meglio per la zoccola Meloni, come la ha definita Silvio, MINISTERO DELLA GIOVENTU' MUSSOLINIANA!!

    RispondiElimina
  8. Per Andrea: Berlusconi non ha detto "zoccola" alla Meloni. Si tratta di un'illusione sonora:

    www.polisblog.it/post/4145/berlusconi-e-la-zoccola-una-burla-incredibile-ma-creduta

    Ero convintissimo anche io che avesse detto "zoccola" ma dopo vari ascolti mi sono reso conto che non è così.

    RispondiElimina
  9. Per quanto riguarda il tema del post, Non si ottengono risultati nemmeno cercando "contraccettivo", "contraccettivi", "profilattico" o "profilattici".

    Però compaiono, una volta sola, le parole "anticoncezionale" e "anticoncezionali":

    "Per questo mi appello alle ragazze italiane: non considerate la pillola Ru486 un anticoncezionale perché non lo è. [...] Quindi, assolutamente, non dovete smettere di usare i normali anticoncezionali."

    Bisogna accontentarsi...

    RispondiElimina
  10. Nell'intervista alla Meloni sull'aborto c'è una frase rivelatrice:

    "Eppure si legge che in Italia le interruzioni di gravidanza diminuiscono.
    «Non è vero, perché si prendono in considerazione i dati in valore assoluto. Basta invece considerare la tendenza reale, il rapporto tra nascite e aborti, per capire come nel secondo caso, da trent’anni, il dato è sempre stabile al 20%. È il risultato di un approccio complessivo da rivedere»."

    Traduzione: non me ne frega niente se le donne abortiscono di meno, ciò che io voglio è che facciano più figli.

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. @ mildareveno a me sembra proprio che si appelli a lei dicendo "zoccola" e visto come si esprime nei confronti delle donne in genere, sembrerebbe una cosa plausibile. ovviamente potrei anche sbagliarmi.
    saluti.

    http://www.youtube.com/watch?v=eHPQlJtsC14

    RispondiElimina
  13. Prova ad ascoltare più volte, con le cuffie, il file mp3 tratto dal sito di Radio Radicale. Il primo è normale, il secondo rallentato (li ha messi la Meloni sul suo blog):

    www.garbatella.it/wp-content/uploads/2009/04/radioradicale-ultimogiorno22.mp3

    www.garbatella.it/wp-content/uploads/2009/04/mp3-radioradicale-rallentato.mp3

    Dopo un po' di ascolti io non ho sentito "dov'è la zoccola?" ma "dov'è la piccola?".

    Una gaffe di Berlusconi non smentita è invece questa:

    http://www.videoitaliano.org/2009/05/posso-palpare-la-signora-ecco-lennesima.html

    RispondiElimina
  14. @ mildareveno.
    anche sentendo il file che mi hai dato tu.. mi sembra di sentire sempre "zoccola".. :(

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post