Imposizione democratica


Abbia pazienza, signor sindaco: ma se il crocifisso, come lei sostiene, è davvero il simbolo "della democrazia e della partecipazione", non trova un tantino fuori luogo doverlo imporre per legge?

Questo post è stato pubblicato il 17 febbraio 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

4 Responses to “Imposizione democratica”

  1. Anche i musei sono testimoni del patriomio culturale e ideale, ma di sicuro non si obbligano le persone ad andarci perché non avrebbe senso.

    Io propongo una nuova legge. Ogni cittadino deve andare almeno una volta all'anno al museo, uno a scelta, per studiare cosa veramente è patrimonio culturale della nostra società.

    Ultima cosa, troverei molto più utile appendere per legge una copia della nostra costituzione, che qualcuno sta cercando di farci dimenticare giorno per giorno.

    RispondiElimina
  2. Ma è mai possibile che si continuino ad eleggere classi dirigenti (ah ah ah!), che non hanno la minima competenza, ma neppure un vago sentore della Costituzione della nazione in cui vivono? Possibile che nessuno si renda conto che questo statuto non reggerebbe 5 secondi davanti alla Corte Costituzionale?

    RispondiElimina
  3. ormai siamo vicino alle cartoline precetto per la domenica a messa.
    ci faranno scegliere l'ora che si preferisce per recarsi alla messa, non sia mai si pensi che non sono liberali

    RispondiElimina
  4. Metil,sono i classici argomenti distrattivi:
    A Padova il sindaco avrebbe delle grane grossissime sulla questione dei ghetti e quindi utilizza certi stratagemmi per distrarre l'attenzione. Esattamente come nel cartone animato I Griffin, quando il sindaco di Qhoag vieta il matrimonio omosessuale per non far sapere alla gfente le sue spese folli su certi monumenti dorati..........

    giacinto2000

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post