Alla fine ti prendono per stanchezza


Ecco. Adesso uno dovrebbe prendersi la briga di spiegare di nuovo cosa siano il documento "Crimen sollicitationis" e la lettera "De delictis gravioribus", di ricordare l'indagine su Ratzinger da parte di un tribunale del Texas e di raccontare come lo stesso Ratzinger non si sia neanche degnato di presentarsi davanti al giudice invocando l'immunità diplomatica, per poi concludere che da quelle parti si predica bene ma si razzola un po' peggio, e che denunciare oggi ciò che si è tollerato (per non dire insabbiato) fino a ieri non rappresenta il massimo della credibilità.

Il tutto per la centesima volta, scegliendo da capo le parole giuste per scrivere una cinquantina di righe sintetiche ma esaustive, in modo che la gente non si stanchi prima di arrivare in fondo ma allo stesso tempo finisca di leggere sapendo tutto quello che c'era da sapere.

Io, abbiate pazienza, oggi non c'ho proprio voglia.

Non c'è niente da fare, alla fine ti prendono per stanchezza.

Questo post è stato pubblicato il 08 febbraio 2010 in ,,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

10 Responses to “Alla fine ti prendono per stanchezza”

  1. Sta parlando "Mister Credibilità", lo stesso delle suore che andavano a 180 Km/h e del frate ubriaco fermato dalla stradale...

    N.B. Entrambi episodi clamorosamente falsi

    RispondiElimina
  2. Per quanto riguarda il fatto delle suore, lascio che la fonte parli per me...

    http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/esteri/benedetto-xvi-35/suore-papa/suore-papa.html

    RispondiElimina
  3. Diciamolo: almeno sono costretti a far vedere che fanno qualcosa.

    RispondiElimina
  4. "Sta parlando "Mister Credibilità", lo stesso delle suore che andavano a 180 Km/h e del frate ubriaco fermato dalla stradale..."

    Fatemi capire. L'anonimo sta paragonando un paio di post di Metilparaben al Crimen sollicitationis emesso da un'istituzione come la Chiesa cattolica?

    RispondiElimina
  5. Papa-papaRatzi
    Promise i'll be kind, but i won't stop until that boy is mine...

    L'importante è che il bambino viva con la madre e con il padre, che poi magari il padre abusi di lui fa lo stesso, l'importante è che viva con entrambi i genitori eche si amino.

    Qualcuno avvisa papaRatzi che il mondo non gira sempre così?
    Che a volte il bene del bambino è LONTANO da alcuni genitori?

    RispondiElimina
  6. RATZINGER TENTA DI FAR DIMENTICARE - E L'UNITÀ NEL NON RICORDARLO SE NE RENDE PURTROPPO COMPLICE - DI ESSERE STATO PROPRIO LUI RESPONSABILE DELL'OCCULTAMENTO DEI NUMEROSISSIMI CRIMINI CATTOLICI DI PEDOFILIA CONTRIBUENDO AD EMANARE QUANDO NON ERA ANCORA PONTEFICE LA "CRIMEN SOLLICITATIONIS" IL DOCUMENTO CHE IMPARTIVA DIRETTIVE SEGRETE IN CASI DEL GENERE.
    "SEGNALAZIONI" LO DOCUMENTAVA GIÀ NEL MAGGIO DEL 2007
    QUI DI SEGUITO UNO STRALCIO DA QUELLA DATA:

    Documenti:
    Il testo originale, in latino, del documento del 1962: "INSTRUCTIO DE MODO PROCEDENDI IN CAUSIS SOLLICITATIONIS" del 1962 che sarebbe dovuto restare segreto, ma un tribunale del Texas ordino' al Vaticano di produrlo nel corso di una causa civile contro alcuni preti accusati di pedofilia. Nemmeno il tribunale ne aveva autorizzato la diffusione, tuttavia il testo arrivo' ugualmente alla stampa e venne quindi portato alla conoscenza del pubblico. Secondo il parere di alcuni degli avvocati impegnati in cause contro la Chiesa esso costituirebbe una prova del tentativo di ostacolare il regolare corso della giustizia (leggi http://www.osservatoriosullalegalita.org/07/doc/pedochurch.pdf )

    La pagina della BBC con la traduzione in inglese del documento sul CRIMEN SOLLICITATIONIS
    http://news.bbc.co.uk/2/shared/bsp/hi/pdfs/28_09_06_Crimen_english.pdf

    Il commento di padre Doyle, avvocato esperto di diritto canonico licenziato dal Vaticano dopo aver espresso qualche critica in merito allo scandalo http://news.bbc.co.uk/2/hi/programmes/panorama/5392338.stm .

    La trascrizione del parlato della trasmissione "Sex crimes and the Vatican" http://news.bbc.co.uk/2/hi/programmes/panorama/5402928.stm

    Il tutto si trova anche sul sito della University of Science & Arts of Oklahoma (qui http://www.usao.edu/~facshaferi/secretarium/crimensollicitationis01.htm )

    RispondiElimina
  7. E BASTA !
    SIETE STUCCHEVOLI E INFANTILI!
    BASTA OFFENDERE IL SANTO PADRE CON QUESTE CALUNNIE!
    VERGOGNA! ANDATE A LAVORARE INVECE DI GIOCARE AL PC

    RispondiElimina
  8. Silenzio colpevole
    Con il testo Crimen sollicitationis il papato ha imposto a tutto il clero il silenzio sugli abusi

    http://simonamaggiorelli.wordpress.com/2006/04/28/silenzio-colpevole/

    RispondiElimina
  9. Caro Metil, sono ateo e generalmente contrario a tutto ciò che la Chiesa intesa come istituzione dice e fa. Questo per premettere che sono praticamente sempre d'accordo con te.

    Però mi chiedo... visto che in genere ho provato e talvolta provo simpatie per Di Pietro e tu non perdi mai occasione per parlarne male...

    Ma non sarà che fai con la Chiesa lo stesso che fa Di Pietro con Berlusconi e per cui lo critichi tanto?

    Voglio dire, hai ragione. E ti darò sempre ragione, però l'altro giorno mi è venuta in mente questa cosa, e volevo farti presente questo mi pensiero.

    dai, fammi sapere che ne pensi.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post