Bauscia in trasferta





Oramai è talmente fuori controllo che risponde alle domande rivolte ad altri...

L'attacco alla stampa. E' bastato che un cronista pronunciasse la parola "moglie" - peraltro in una domanda rivolta a Netanyahu - perché Berlusconi tornasse a scagliarsi contro i giornalisti. Un giornalista israeliano, infatti, aveva chiesto conto al suo premier di un eventuale coinvolgimento di sua moglie nella scelta di un ambasciatore all'Onu. A rispondere, è stato invece Berlusconi: "Sono storielle - ha detto - che siete bravissimi a inventare, quando non avvelenate i pozzi vi divertite a inventare storielle".

Questo post è stato pubblicato il 02 febbraio 2010 in . Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

7 Responses to “Bauscia in trasferta”

  1. il presidente ebreo.
    Chi paga questa trasferta che neanche Craxi quando andò in Cina?

    RispondiElimina
  2. Con le barzellette poteva, però, andare *molto* peggio!

    http://berlusconate.tumblr.com/post/367298830/berlusconi-la-barzelletta-in-israele

    RispondiElimina
  3. Ci fa sempre fare queste ottime figure!!!:):)

    RispondiElimina
  4. Be', io considero già una conquista il fatto che non abbia scelto una barzelletta sugli ebrei.

    RispondiElimina
  5. @Greghouse: Ah, perché quella "ho un sogno: Israele nell'UE" non lo era?

    RispondiElimina
  6. Direi molto più pericolose le denunce fatte nei confronti dell'Iran.
    Quest'uomo è una mina vagante, pericoloso per la sicurezza del Paese.
    Nessun dubbio che in Iran governi un regime non democratico e che alimenta un grande allarme con le sue minacce ad Israele e gli sviluppi di una sua forza atomica.
    Ma per il modo secco, il luogo e la circostanza in cui Berlusconi ha pronunciato il suo attacco, potremmo avere seri problemi. Senza avere aggiunto nulla alla condanna internazionale e senza avere il potere politico e la caratura per tracciare da solo una strada in quell'area.
    Non c'è strategia, solo uno spot assai pericoloso per le possibili conseguenze provenienti dal mondo arabo fondamentalista.

    RispondiElimina
  7. " E' bastato che un cronista pronunciasse la parola "moglie" - peraltro in una domanda rivolta a Netanyahu - perché Berlusconi tornasse a scagliarsi contro i giornalisti "
    Pavloviano.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post