Avanti il prossimo (26)

Qualora non vi fosse chiaro, ve lo ripeto: nelle carceri italiane i detenuti vengono ammassati come animali, in aperta violazione della legge e senza alcun riguardo per le elementari norme di buon senso. Questa è una strage in piena regola: e chi ci governa continua a strafottersene.

  1. Pierpaolo Ciullo, 39 anni - 2 gennaio - carcere di Altamura, asfissia con gas;
  2. Celeste Frau, 62 anni - 4 gennaio - carcere Buoncammino di Cagliari, impiccagione;
  3. Antonio Tammaro, 28 anni - 7 gennaio - carcere di Sulmona, impiccagione;
  4. Giacomo Attolini, 49 anni - 8 gennaio - carcere di Verona, impiccagione;
  5. Abellativ Sirage Eddine, 27 anni - 14 gennaio - carcere di Massa, impiccagione;
  6. Mohamed El Aboubj, 25 anni - 16 gennaio - carcere S. Vittore di Milano, asfissia con gas;
  7. Ivano Volpi, 29 anni - 20 gennaio - carcere di Spoleto, impiccagione;
  8. Detenuto tunisino, 27 anni - 22 febbraio - carcere di Brescia, impiccagione;
  9. Vincenzo Balsamo, 40 anni - 23 febbraio - carcere di Fermo, impiccagione;
  10. Walid Aloui, 27 anni - 23 febbraio - carcere di Padova, impiccagione;
  11. Rocco Nania, 42 anni - 24 febbraio - carcere di Vibo Valentia, impiccagione;
  12. Roberto Giuliani, 47 anni - 25 febbraio - carcere di Rebibbia (Roma), impiccagione;
  13. Giuseppe Sorrentino, 35 anni - 7 marzo - carcere di Padova, impiccagione;
  14. Angelo Russo, 31 anni - 10 marzo - carcere di Poggioreale a Napoli, impiccagione;
  15. Detenuto italiano, 47 anni - 27 marzo - carcere di Reggio Emilia, asfissia on gas;
  16. Romano Iaria, 54 anni - 3 aprile - carcere di Sulmona, impiccagione;
  17. Carmine B., 39 anni - 7 aprile - casa circondariale di Benevento, impiccagione;
  18. Detenuto italiano, 40 anni - 11 aprile - casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, asfissia con gas;
  19. Daniele Bellante, 31 anni - 13 aprile - carcere di Rebibbia a Roma, impiccagione;
  20. Giuseppe Palumbo, 34 anni - 23 aprile - carcere di Firenze, impiccagione;
  21. Gianluca Protino, 34 anni - 26 aprile - carcere di Teramo, impiccagione;
  22. Eraldo De Magro, 57 anni - 6 maggio - carcere di Como, impiccagione;
  23. Vasiline Ivanov Kirilov, 33 anni - 8 maggio - carcere di San Vittore a Milano, impiccagione;
  24. Domenico Franzese, 45 anni - 16 maggio - carcere Cavadonna di Siracusa, impiccagione;
  25. Aldo Caselli, 44 anni - 20 maggio - carcere di Reggio Emilia, impiccagione;
  26. Detenuto extracomunitario, 30 anni - 29 maggio - carcere di Lecce, impiccagione.
---
Grazie a Martina per la segnalazione.

Questo post è stato pubblicato il 30 maggio 2010 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

4 Responses to “Avanti il prossimo (26)”

  1. @Metilparaben
    nelle carceri italiane i detenuti vengono ammassati come animali, in aperta violazione della legge e senza alcun riguardo per le elementari norme di buon senso...
    e dire che siamo ad un passo dall'austria ..

    http://www.deluxeblog.it/post/3171/in-austria-il-carcere-a-5-stelle
    http://www.deluxeblog.it/galleria/carcere-a-5-stelle-in-austria/
    molto lontani dall'indonesia
    http://www.deluxeblog.it/post/291/una-prigione-di-lusso-in-indonesia

    Per un momento voglio fare una domanda molto provocatoria...
    Se per caso nelle ns carceri da 5° mondo ci fosse l'assassino o lo stupratore di un ns caro
    o di ns figlia/o ..
    Se il colpevole viene messo nelle italiche carceri e si suicidasse per la situazione disumana ...che sentimenti provereste?

    RispondiElimina
  2. Leggo la domanda è troppo provocatoria e penso molto molto soggettiva, andrebbe argomentata da ognuno di noi. Probabilmente io ammetto che sarei meno dispiaciuto rispetto al suicidio di un carcerato "ignoto", ma non di certo brinderei con ostriche e champagne...

    Per il post in generale, trovo che sia una lista truce, che mi mette ogni volta di cattivo umore, ma purtroppo credo sia necessario denunciare una situazione simile.

    RispondiElimina
  3. La domanda di Leggoquestoblog è in effetti provocatoria e può essere ribaltata facilmente; cosa provereste se i 26 suicidi fossero tutti vittime di errori investigativi o giudiziari (o se lo fossero solo il 50 % di loro, o solo uno).

    RispondiElimina
  4. Concordo con Luca e aggiungo che anche se si avesse la certezza che fossero tutti tremendamente colpevoli (e non la si ha), la cosa non cambierebbe affatto.
    Chiedere quali sarebbero i proprio sentimenti nel caso si fosse coinvolti in maniera diretta, non ha molto senso.
    Probabilmente tutti noi in quel caso saremmo anche contenti; aggiungo alla provocazione un'altra provocazione: forse brinderemmo finanche con ostriche e champagne.
    Ma il punto è che le leggi devono essere rigorose e Giuste, altrimenti la nostra società assomiglierà sempre di più a quella degli animali.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post