Vergogna alla rovescia

Ignazio La Russa dopo Lazio-Inter:

È pacifico che l'Inter sia più forte di una Lazio, che oltretutto è virtualmente salva.
Ignazio La Russa dopo Inter-Siena:
Vergogna al Siena però: ha giocato per la Roma.
Insomma, le squadre che si impegnano pur essendo matematicamente retrocesse debbono vergognarsi, quelle che passeggiano perché tanto sono già salve no.
Mi sorge il sospetto il mio concetto di vergogna e quello del ministro siano un tantino diversi.

Questo post è stato pubblicato il 17 maggio 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

15 Responses to “Vergogna alla rovescia”

  1. secondo me dovrebbe essere una certezza, non un dubbio!!
    :-D
    Merizeta

    RispondiElimina
  2. per questo tizio il concetto di vergogna semplicemente non esiste...
    tu avresti mai urlato "pedofilo" ad un cittadino che esercita il proprio diritto a contestarti nel bel mezzo di un corteo???

    RispondiElimina
  3. Secondo me confonde il concetto di "vergogna" con quello di "ostacolo". Ma si tranquillizzi, non è l'unico ministro con qualche confusione sulla lingua italiana al governo.

    RispondiElimina
  4. stiam parlando di LaRussa....

    da interista mi vergogno di tifare la sua stessa squadra...

    onore alla roma e al suo campionato e al siena che ha onorato il calcio impegnandosi come tutti gli sportivi dovrebbero sempre fare.

    (l'affare lazio-roma e' diverso... li ci son motivazioni che travalicano il normale sport a quanto ho capito parlando con amici laziali e romanisti)

    RispondiElimina
  5. Onori e gloria alla Internazionale FC e al suo diciottesimo scudetto !

    da interista mi fa assolutamete schifo l'idea che quella merda umana di larussa possa tifare o anche solo avere una leggera simpatia per i nerazzurri. Bisognerebbe prenderlo a calci nel culo o quanto meno sputargli in faccia se e quando va allo stadio.

    Agli amici romaneschi e laziali dico grazie.

    Quest'anno la lazio ha contribuito con simpatia ed amicizia... l'anno prossimo anche gli amici romanisti potranno contribuire analogamente e ricambiare con spirito sportivo e goliardico il favore.

    Insomma un'anno per ciascuno non fa male a nessuno ! E ne riparleremo in occasione del diciannovesimo scudetto al prossimo campionato.

    Paraculescamente vostro :)

    RispondiElimina
  6. Forse LaRussa che dovrebbe occuparsi di altro,visti i recenti fatti,intendeva dire che una squadra che non aveva motivazioni di sorta le ha ritrovate improvvisamente contro l Inter e questo può risultare anomalo. Considerato che il presidente della suddetta squadra è un ultra-riommers conclamato,non è un pensiero del tutto campato in aria,anche se l impegno sul campo sarebbe sempre auspicabile. Certo che per una squadra gia in B da tempo è piu difficile trovare le motivazioni per onorare con l impegno dovuto in un match che sia piu o meno importante e i calciatori spesso e volentieri sono piu sensibili alla banconota che ai valori sportivi. Ma in questo caso sicuramente il Siena lo ha fatto per ragioni piu valide del mero interesse.

    E comunque sei un riommers o un self-hating laziale (quasi un lqazialunto). Smetti di frequentare Staderini o la malattia potrebbe degenerare e potresti ritrovarti con un bruco dietro l'automobile.

    RispondiElimina
  7. @anonimo h 14.11: cos'è un riommers???

    RispondiElimina
  8. @Silvietta : ma anche si! Ma .. dico non sarai minga milanista ?

    RispondiElimina
  9. anche io interista e antipatizzante di la russa
    penso che però con lazio-inter ci abbiano scassato, chievo-roma e roma-cagliari sono partite simili a lazio-inter sul campo, se poi i laziali tirano fuori striscioni ed esultano per il gol preso, che c'azzecca con la partita?
    per cui, la russa ha deto una gran cazzata, però ieri qualcuno a verona si sarebbe dovuto vergognare... come si dice in veronese "scansateve"?

    RispondiElimina
  10. @paracul: no, io sarei romanista...niente a che vedere con i cugini straccioni e venditori di dignità...

    RispondiElimina
  11. La vergogna vera e unica la dovrebbero sentire quei due deficienti di zanetti e cambiasso, che hanno esposto quel lurido striscione contro Totti.
    E' proprio vero che la classe non è acqua, e lo stile certa gente lo dimostra solo quando perde e piange!
    Raf
    con l'augurio e la sincera speranza di vedere la suddetta coppia di intelligentoni, sabato sera, seduti in lacrime sull'erba del Bernabeu... le lacrime, si sa, aiutano a crescere, e niente aiuta come il vedersi portar via una coppa sotto il naso!

    RispondiElimina
  12. Ragazzi la cosa allucinante è una: quello lì è ministro della difesa. E oggi l'esercito italiano ha avuto dei caduti in missione. Ma come gli viene in mente di rilasciare dichiarazioni (peraltro oziose e dozzinali) su una partita di calcio-proprio oggi? CHe senso dello stato e che rispetto dell'esercito dimostra?
    Manco i fascisti sanno fare.

    RispondiElimina
  13. hermmm...c'è bisogno del pallone perchè si concretizzi il sospetto che il tuo concetto di vergogna e quello del ministro siano un tantino diversi?

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post