Carceriamo i froci: parola di Vescovo

Monsignor Vincenzo Franco, vescovo Emerito di Otranto:

Ho letto di alcune critiche alla Santa Sede per la sua presa di posizione all'ONU in tema di depenalizzazione dell'omosessualità. Io ritengo che vada sempre usata misericordia e delicatezza, evitare le discriminazioni. Ma l'omosessualità, se tradotta in pratica, diventa una cosa contraria alla pubblica decenza e come tale ritengo opportuno che sia considerata penalmente rilevante.
Il che, tradotto in linguaggio corrente, equivale a dire grosso modo quanto sinteticamente riassunto nel titolo.
Singolare concetto di delicatezza e misericordia, nevvero?

Questo post è stato pubblicato il 31 maggio 2010 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

26 Responses to “Carceriamo i froci: parola di Vescovo”

  1. Questi vescovi emeriti sono vecchiardi pronti per i crisantemi che hanno trovato la latrina del web, Pontifex, pèer scacazzarci dentro. non facciamogli troppa pubblicità

    RispondiElimina
  2. La pedofilia ecclesiastica, invece, non dev'essere penalmente rilevante, al massimo un'Avemaria e tutti assolti...

    RispondiElimina
  3. Invece per i preti pedofili ci vuole Indulgenza.
    Così disse Benny all'Angelus un mesetto fa.

    RispondiElimina
  4. il cattolicesimo, se tradotto in pratica, diventa cosa contraria alla pubblica convivenza civile e, come tale, ritengo opportuno che venga considerato penalmente rilevante.

    FIXED

    RispondiElimina
  5. detto dopo il pestaggio a roma poi.....

    RispondiElimina
  6. Credo sia una forma di solidarietà non tanto velata ai 5 vigliacchi di turno... Anche dopo l'accoltellamento della scorsa estate, su qualche sito oltranzista che più non si può (in nome di Dio, capperi, tutto è lecito!) comparvero commenti che sotto sotto encomiavano il gesto di Svastichella, quel mattoide lì, magari appena appena trincerandosi dietro il buonismo nauseante del "proprio ammazzarli no, ma due cazzotti"....

    Perché a chi è sessuofobo e ancor più di tutto teme l'amore che non avrà mai, chi sa amare ed essere amato può fare davvero paura.

    RispondiElimina
  7. Quando nel futuro gli uomini guarderanno ai nostri giorni come giorni di barbara e primitiva discriminazione, è sicuro che ti salteranno fuori vescovi a palate che diranno che è tutto merito delle radici cristiane se si ha il rispetto della scelta nella sessualità, se tutti hanno la stessa dignità. Per questo oggi si possono permettere di fare gli sporchi razzisti, perché tanto domani diranno di aver sempre detto il contrario. Ed avranno pure i soliti atei devoti a dargli ragione ed è per questo che la gerarchia sopravvive alla storia nella sua retrograda forma millenaria.

    RispondiElimina
  8. @ Rainbow

    Non ho mai avuto simpatia per i crisantemi, però trovo che sarebbero sprecati. Per simili personaggi meglio le ortiche.

    RispondiElimina
  9. Certo il titolo è molto più crudo e non addolcisce la pillola che il vescovo invece tinge nello zucchero. La sostanza però è proprio quella, questo qui non ha ben chiare le parole del suo Dio... Si rileggesse la Bibbia e facesse un attimo mente locale...

    RispondiElimina
  10. Veramente mi sa che il suo Dio gli omosessuali li impalerebbe direttamente...

    RispondiElimina
  11. Ma secondo voi è un caso che al termine dell'intervista su quella merda di sito appaia il banner "lavorare con i bambini"?

    RispondiElimina
  12. Ora c'è da chiedersi cosa farebbe quel Dio agli omosessuali che fossero diventati tali come conseguenza delle pretosevizie subite da bambini.

    RispondiElimina
  13. Chiesa razzista, benpensante, moralista, fondamentalmente cattiva e che incita all'odio...niente di anomalo, già si sapeva...arriverà u giorno in cui sotto il balcone del papa non ci sarà più nessuno...cosa inventeranno poi?

    RispondiElimina
  14. @ rospo dalla bocca larga

    per la verita' la bibbia dice anche di peggio degli omosessuali (e non solo)...

    Fri

    RispondiElimina
  15. Da cristiano poco praticante rabbrividisco.... Da ragazzo di 26 anni mi girano i c.... a leggere 'ste cose: una persona idiota (che vesta un saio o meno) è da considerare per quel che è dopo certe affermazioni, cioè un idiota!
    Quindi, cosa che direi per chiunque faccia un'affermazione tanto insulsa, chi è questo per poter giudicare?
    Io credo che uno scempio come questo sia una pubblica offesa alla decenza ed alla moralità.... Pensassero ai chissà quanti scheletri nell'armadio che hanno loro....

    RispondiElimina
  16. in realta Monsignora non vede l'ora di essere scoperta e carcerata per provare il brrrrrivido dell'omosessualità con i maschioni del carcere...che credete, mica può essere cos' idiota :-)

    RispondiElimina
  17. ormai è diventata una crociata a cui nessuno si oppone...l'errore sta nel lasciar passare queste dichiarazioni senza sollevare un putiferio...
    il silenzio è connivenza.

    RispondiElimina
  18. volutamente OT, schifo a parte..ma su Gaza e dintorni oggi neanche un post? Chicca

    RispondiElimina
  19. Ad Anonumo: Fai un po' di scrolling, è qui sotto.

    RispondiElimina
  20. Continuo a non capire tutto questo astio della chiesa contro l'omosessualità, neanche fosse la cosa più importante del pianeta (parlare di guerre dimenticate, di diritti di base negate, di fame e povertà, no eh)... e poi penso che sia ora di vietare l'ingresso nelle chiese ai minori di 14 anni che secondo me vedere un essere umano inchiodato a una croce di legno, a volte molto realistico, e parlare di cibarsi di carne e sangue... mah... non lo vedo senza rischi per le giovani menti... (l'abitudine fa passare tutto eh).

    RispondiElimina
  21. Gianluca says:
    "Da cristiano poco praticante rabbrividisco.... Da ragazzo di 26 anni mi girano i c.... a leggere 'ste cose: una persona idiota (che vesta un saio o meno) è da considerare per quel che è dopo certe affermazioni, cioè un idiota!"

    Sarà anche un idiota ma è un vescovo.
    "Allora è un vescovo idiota!" direbbe Totò.
    Sì ma un vescovo non è brodo di fagioli, è un'Autorità, almeno secondo le gerarchie della Chiesa, mica un parroco qualunque.
    Ed è in buona compagnia, tipo il vescovo di Grosseto o quel figuro di Monsignor Maggiolini e via dicendo. Gente che dal Vaticano, stanne certo, non riceve neanche un richiamo.
    Io rimango della mia idea. Rimandiamoli tutti ad Avignone e se manco i francesi li rivogliono beh, c'è la Groenlandia che ha tanto di quello spazio....

    RispondiElimina
  22. Quella è gente arrabbiata con la sessualità in generale, visto che a loro tocca reprimersi... o almeno dovrebbero farlo... E la repressione, si sa, fa male!

    RispondiElimina
  23. Nel 90% dei casi non vi rispondete o.O ogni commento è a se e ben pochi creano una discussione. Così non sfrutteremo mai la potenzialità di internet che ci permette di ragionare TUTTI insieme per creare qualcosa.......
    Cmq basta rispondergli che sul loro libro sacro, la bibbia, c'è scritto anche che non bisogna portare simboli o effigi di individui e loro ne sono ricoperti. Croci Crocette Madonne e Santi di tutti i tipi. Messi al paragone gli si risponde col sorriso che se si può infrangere una delle loro leggi per i loro comodi se ne può infrangere una seconda per il bene della nostra evoluzione sociale!
    PS: Dico questo per oggettiva considerazione della situazione, ma regolamenterei comunque la presenza dei gay nella socialità[...]. Non facciamo troppa pubblicità a sti preti maledetti dal loro stesso Dio che tanto non passerà mai un disegno di legge proposto da loro contro i omosessuali...

    RispondiElimina
  24. Il vescovo in questione dice cazzate sotto ogni punto di vista; se gli omosessuali in questione non compiono atti erotici in pubblico non offendono la pubblica decenza, mentre chi compie atti erotici in pubblico offende (secondo la legge attuale) la pubblica decenza anche se è etero.

    RispondiElimina
  25. ma non vi pare che la religione cattolica sia tutta una contraddizione?
    Parla di amare il prossimo e poi diffonde l'omofobia.
    La bibbia dice di non giudicare perchè solo Dio può farlo e sti vescovi sono sempre col dito puntato!
    Parlano di omosessualità come qualcosa di innaturale e loro lodano e pregano Dio, atto non proprio naturale.
    Leo..non siamo tanto noi a far pubblicità ma la maggior parte dei giornali e della tv riporta giornalmente interviste sul papa, cardinali e vescovi. Per ogni legge politica vengono intervistati come se la loro opinione fosse fondamentale, e loro si comportano come politici facendo pressioni alle istituzioni italiane e agli elettori. Ricordo che durante le elezioni regionali, se ti sintonizzavi su radiomaria non facevano altro che parlare male della Bonino, e dell'aborto.
    Purtroppo se pensiamo a tutti gli anziani che si fanno condizionare da queste dichiarazioni e agli italiani che non vedono più in là del proprio naso, ci ritroviamo in un paese teocratico, dove governo e vaticano si spartiscono il potere politico e finanziario a spese di tutti i cittadini.
    Basta pensare che la chiesa ha rapporti con Balducci e Anemone...

    RispondiElimina
  26. Se è il Dio che lui ha giurato di servire che parla per lui, SONO SEMPRE PIÙ ORGOGLIOSO DI ESSERE DIVENTATO ATEO.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post