Dal concepimento alla morte naturale

Mentre in tutto il mondo infuriano le polemiche sulla piaga dei preti pedofili, dal Belgio arriva una notizia a dir poco raccapricciante: un sacerdote è accusato (da un suo collega, by the way, mica da un laicista qualsiasi) di aver abusato per dieci anni di alcune donne in coma.
Se la notizia venisse confermata sarebbe appena il caso di ricordare il celeberrimo adagio secondo il quale la dignità umana va tutelata dal concepimento alla morte naturale.
Oltre a rilevare che questa gente, quando ci si mette, ha un'inventiva inarrivabile.

Questo post è stato pubblicato il 31 maggio 2010 in ,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

16 Responses to “Dal concepimento alla morte naturale”

  1. Ho provato a "discutere" con certi fanatici cattolici. Ti rispondono che non c'è niente di strano, la Chiesa è fatta di persone e siamo tutti peccatori. Qualunque cosa succeda, chiunque sia coinvolto.

    Ma allora anche il bar all'angolo potrebbe prendere posizione sull'embrione e richiedere l'8x100?

    Forse qualcuno non si rende conto di quello che è successo con lo scandalo pedofilia. In pochi giorni è stata spazzata via tutta la retorica delle campagne per la legge 40, per Eluana Englaro ecc... Ora è chiarissimo che in realtà sono loro che si stanno piegando alle indicazioni morali dei laicisti, e i vescovi e lo stesso papa sono sulla difensiva.

    RispondiElimina
  2. ormai la chiesa cattolica in occidente è in pieno declino, la loro unica speranza (spiace dirlo) sono le popolazioni africane e sudamericane che sono ancora allo stato naif, quelli ancora riescono a prenderli...saluti

    RispondiElimina
  3. non ho più rispetto per i preti ne per i loro derivati da una vita ormai.

    RispondiElimina
  4. Come al solito, quando si vedono messi male, rigiocano la solita vecchia carta delle pene dell'inferno e rilanciano quel caprone espiatorio che si chiama Satana. Tanto qualche babbeo che ci crede lo trovano sempre, purtroppo.

    RispondiElimina
  5. com'era... l'anatema dell'inferno più duro??

    comunque, per quanto io pensi che cose del genere siano peggiori se fatte da rappresentanti della chiesa, questo degli abusi subiti da persone in coma, o in anestesia totale non è recente, nè di piccole dimensioni. il padre di una mia amica, dirigente in un grosso ospedale ha voluto presenziare alle operazioni della figlia dall'anestesia al risveglio..

    RispondiElimina
  6. certe notizie mi disturbano e non ho neanche parole per commentare...

    RispondiElimina
  7. E' come se si fosse aperta la botola dell'orrore.
    Di nuovo.

    RispondiElimina
  8. tanto per capire a che fandonie abbiamo creduto per 2000 anni...
    http://www.zeitgeistitalia.org/zeitgeist-the-movie

    RispondiElimina
  9. verissimo caro anonimo lo consiglio anche io a tutti Zeitgeist the movie, aggiungo anche il seguito Zeitgeist Addendum e comunico che ad ottobre uscirà il terzo documentario della serie
    si vede tranquillamente in streaming su google video

    RispondiElimina
  10. Dimentichi un particolare fondamentale, caro Metil:quelle non erano esseri umani,erano solo scatole!
    accogliere il corpo dell'uomo di turno e procreare sono gli scopi per cui sono create e non vedo perchè non dovrebbero essere usate anche se incoscienti, anche perchè a loro piacciono così: incoscienti...

    La cosa inquietante è che per me è solo un iperbole ma credo che se Papa Ratzi dicesse quello che ho scritto poco sopra nessuno si scandalizzerebbe più...

    RispondiElimina
  11. silvia: ti quoto.
    Merizeta

    RispondiElimina
  12. Se chi insegna le regole, non ha regole... come possiamo fare? Ho 60 anni e i miei limiti li ho definiti da molto tempo, ma i giovani, da che parte possono guardare per orientarsi?

    RispondiElimina
  13. Ci mancano solo casi di necrofilia e poi possiamo anche chiudere il capitolo... Si può arrivare ad una simile perversione? Sembra proprio di si... CHE SCHIFO.

    RispondiElimina
  14. Stessa scuola di pensiero di Berlusconi con Eluana allora...

    RispondiElimina
  15. Sono un po' perplesso rispetto alla pubblicazione di un fatto di 30 anni fa. C'è il rischio che generi nella gente la sensazione che stia succedendo qualcosa, mentre il qualcosa risale a circa mezzo secolo fa....

    RispondiElimina
  16. il fatto in realtà, anche se di 30 anni fa, ha diverse sfumature a seconda di come lo si guarda:

    * un prete ha abusato di persone in stato incosciente

    * un prete denuncia un altro prete

    * un prete denuncia un altro prete, ormai morto

    * un prete denuncia un altro prete ormai morto, senza aver mai impedito a quest'ultimo di perpetrare il suo perverso crimine


    * un prete accusa un altro prete ormai morto, senza aver mai impedito a quest'ultimo di perpetrare il suo perverso crimine, limitandosi a informare a vari gradi la gerarchia, che non ha ritenuto di dover prendere provvedimenti.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post