Stupratele, che tanto abortiscono

Quello che leggete nel titolo è il simpatico slogan che i militanti di Forza Nuova avrebbero rivolto ad alcune donne favorevoli all'aborto dopo un convegno sulla pillola RU486 svoltosi a Massa.
Non mi pare che siano necessari commenti.

---
Grazie a Unholy Armor per la segnalazione

Questo post è stato pubblicato il 10 maggio 2010 in ,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

23 Responses to “Stupratele, che tanto abortiscono”

  1. E' fin troppo banale dire "Disgustorama" ?

    RispondiElimina
  2. Jino', scusami ma ho dovuto cancellare il commento, che incitava alla violenza. Spero che capirai.

    RispondiElimina
  3. Si ma è come sparare sulla croce rossa! ops!

    RispondiElimina
  4. "Avrebbero" cosa vuol dire, che qualcuno di sinistra si è inventato la bufala?

    RispondiElimina
  5. Quindi quelli di FN si auspicano lo stupro e anche l'uccisione di embrioni. Questo chiude il discorso.

    RispondiElimina
  6. beh, questi poveri segaioli hanno solo due possibilità di vedere un sesso femminile: o pagano una prostituta(ma poi non fanno nulla dato che si vergognano per quanto l'hanno piccolo), oppure si riuniscono in gruppo ed assalgono un gregge di pecore.. Da qui la loro rabbia nei confronti delle donne....

    RispondiElimina
  7. io un commento ce lo avrei...ma vorrei farlo avere personalmente ai diretti interessati attraverso un paio di cesoie arrugginite...

    RispondiElimina
  8. non ce la faremo mai....
    come dicevi Paraben qualche post fa? ad un certo punto uno si stanca....
    ma cosa può rispondere una donna ad una frase del genere? con quale animo torna a casa? e perchè bisogna poi trovare il coraggio di uscire di nuovo in strada???

    RispondiElimina
  9. Per fortuna che ci sono loro di FN, carucci che si attivano in nome delle nobili cause della destra, ad insegnarci cosa vuol dire difesa della vita.
    Ehi, questo è tutto l'amore che sono in grado di dimostrare, che ci volete fare?
    Giulia

    RispondiElimina
  10. Embhè??? Poter ascoltare e dire queste cose è il bello di essere antifascisti!

    RispondiElimina
  11. condivido l'anonimo delle cesoie arrugginite.
    Ecco dove si finisce con fare i volterriani con i nazisti dell'Illinois: ci vuole Dirty Harry Callahan, altroché

    cfr: http://www.youtube.com/watch?v=o6-Snl4a1RI

    RispondiElimina
  12. strano, detto da certa gente non mi sorprende più di tanto....

    RispondiElimina
  13. Il vero problema è che molta, moltissima gente, tra i cosiddetti "moderati", la pensa esattamente allo stesso modo di questi qua...

    RispondiElimina
  14. bello dire che tutte le done sono prostitute, li odio questi conto la pillola aborto, è una decisione che deve fare la donna, prostituta o meno, non possono decidere gli uomini su tutto, loro non partoriscono, per fortuna! chissà che skifo di madri sarebbero quelli di forza nuova
    Dorè

    RispondiElimina
  15. Da come lo racconta il fazioso Metilparaben sembra quasi che si sia trattato di un aggressione piuttosto che di una reazione.

    RispondiElimina
  16. Beh che dire? lo sdegno è tanto, troppo. E' facile parlare di una cosa che non ci capiterà mai(mi riferisco agli uomini del suddetto gruppo) o soprattutto è facile pensare a se stessi e non calarsi nei panni di chi fa la scelta dell'aborto con tutto ciò che implica. Non sono favorevole all'aborto, ma sono favorevole al libero pensiero e alla libera scelta di ogni individuo, forse è questo che manca alla nostra società, capire che "non sono al centro del mondo" piuttosto, come disse una grande donna, sono solo una piccola goccia, utile ma non indispensabile.
    Eleonora.

    RispondiElimina
  17. Dire che Forza Nuova é semplicemente una organizzazione di merda vi sembra un pensiero poco profondo? Beh ogni tanto fa bene chiamare le cose con il loro nome

    RispondiElimina
  18. E se venissero violentate le "loro" donne, mogli madri o sorelle? Ah, già, le loro donne sono tutte sante tipo Maria Goretti chiuse in casa da brave... Siamo noi donne non forzanoviste a "meritare" lo stupro. Angelo Izzo non avrebbe saputo dire di meglio. E se non sbaglio, la pensava (politicamente) proprio come loro.

    RispondiElimina
  19. SONO SOLTANTO DEI LURIDI CRIMINALI REPRESSI CHE VORREBBERO DARE SFOGO ALLA LORO MALVAGITA,PERVERSIONEE ,IGNOBILTA'.E TROVANO COME SPUNTO LA PILLOLA ABORTIVA X GIUSTIFICARE LA VIOLENZA SULLE DONNE...DIREI CHE PER QUESTI LA LAPIDAZIONE SAREBBE IL MINIMO.....ANDREBBERO APPESI IN PIAZZA A TESTA IN GIU'...

    RispondiElimina
  20. D onne che inneggiano allo stupro di altre donne. È successo anche questo domenica a Massa, a margine di un rovente dibattito con il leader di Forza Nuova Roberto Fiore sulla pillola Ru486. Una decina di donne di associazioni pro 194, di tutte le età, ha deciso di partecipare al dibattito, in una sala concessa dal Comune tra mille polemiche all’associazione Ordine futuro, legata a Fn. All’ingresso i primi insulti. Alle donne che chiedevano un programma, due giovanotti hanno risposto: «Il programma è che oggi le compagne fanno i pompini ai fascisti». E ancora: «Siete venute nella casa dei
    fascisti, oggi comandiamo noi». Due ragazze, a quel punto, hanno deciso di andarsene, una in lacrime. Altre hanno scelto di restare, hanno ascoltato la discussione e hanno anche avuto uno scambio di opinioni, corretto, con Fiore. «L’aborto è come l’eutanasia», ha tuonato il leader di Fn, «è un diritto», hanno risposto. Quando il gruppo ha deciso di andarsene, altre due donne,simpatizzanti dell’estrema destra (Forza Nuova sostiene che non sono iscritte) le hanno aggredite verbalmente: «Stupratele che tanto poi abortiscono». I toni si sono arroventati, altri simpatizzanti dell’estrema destra sono corsi a dare manforte, con nuovi insulti: «Assassine», «Compagne bagasce». A una ragazza incinta sono stati rivolti commenti pesanti sulla sua gravidanza. Nessun contatto fisico, anche grazie alla massiccia presenza di forze dell’ordine che presidiava la sala, il Teatrino dei Servi, mentre fuori a distanza manifestavano varie sigle di sinistra, dai Carc al Prc, contro la decisione del sindaco Pucci (che guida una maggioranza di sinistra senza Pd) di concedere la sala all’estrema destra. Un cameraman della tv locale Antenna Tre, che stava riprendendo il parapiglia, è stato aggredito: un giovane ha tentato di strappargli la telecamera, ma lui ha difeso il suo strumento di lavoro. Una delle donne aggredite racconta: «Ho chiamato io la Digos per difenderci, ma gli agenti hanno deciso di accompagnarmi fuori». Nella maggioranza si levano voci per portare in Consiglio una “carta dei valori” che in futuro dovrebbe essere firmata per poter avere in uso le sale del Comune. Il Pd rivendica la primogenitura della proposta e critica il sindaco: «Non si doveva dare la sala a un’associazione che inneggia al razzismo». E il segretario Brizzi ricorda: «Nella lista Udc a sostegno del sindaco era candidato anche Francesco Mangiaracina, referente locale di Forza Nuova...».

    RispondiElimina
  21. che la memoria di lorena bobbit aleggi su costoro...

    RispondiElimina
  22. ma perché ci deve essere sempre di mezzo la politica!!!!dio quanto sono odiosi!! è solo una questione umana, ognuno è libero di decidere di fare quello che vuole con la propria vita!!!! questi pezzi di merda che altro non sono, non si rendono conto che alle spalle di un aborto c'è sempre di mezzo un tragedia......In questo paese del cavolo, non si può neanche decidere di morire in santa pace!!! non ho parole...neanche le bestie dicono certe cose.

    RispondiElimina
  23. ... scusate la mia scurrilità ... forza nuova ...INCULATI !

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post