Un minimo di logica, please

Don Davide Pagliarani, Superiore della Fraternità San Pio X, sull'omosessualità:

Le leggi che colpiscono l'omofobia non solo operano una discriminazione al contrario, rendendo quasi normale una cosa abominevole che va contro natura, ma addirittura arrivano ad insidiare la continuazione della specie. L'atto sessuale è volto alla procreazione, alla fertilità e dunque leggi che tollerino l'omosessualità o la proteggano potenzialmente, sono crimini contro l'umanità. Una società di gay non ha futuro.
Faccio sommessamente notare che se tanto mi dà tanto lo stesso dovrebbe valere per le coppie sterili, per le persone che si uniscono in età non più fertile e perfino per i preti, che avendo fatto voto di castità non sono nelle condizioni di procreare.
Anche le leggi che favoriscono simili fattispecie sono crimini contro l'umanità? Evidentemente no.
E allora, scusate, perché mai dovrebbero essere tali quelle che conferiscano dignità giuridica alle unioni omosessuali?
E inoltre, tanto per portare avanti il ragionamento fino alle sue estreme conseguenze, pensate che in assenza di leggi che riconoscano le unioni omosessuali i gay deciderebbero di procreare? Oppure, com'è lecito attendersi, si limiterebbero a "non procreare" in silenzio anziché farlo alla luce del sole?
No, perché sapete com'è: sarebbe il caso, al di là della maggiore o minore carica di integralismo contenuta in quello che si dice, fare in modo che le proprie parole contengano appena un minimo di logica.
Altrimenti, come si diceva da piccoli, vale tutto.

Questo post è stato pubblicato il 20 maggio 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

23 Responses to “Un minimo di logica, please”

  1. Ma, a dire il vero, se proprio vogliamo fantasticare, con il progresso della scienza, una società di gay avrebbe futuro.

    Una società di preti... no.

    Ah, un'altra cosa Metil... è normale che se io cerco "omosessualità" con Google Chrome, il primo risultato della ricerca è un sito che afferma che l'omosessualità è una condizione patologica da cui è possibile uscirne?

    Con Firefox quel sito è al secondo posto.

    Frutto del caso?

    RispondiElimina
  2. Come sempre hai ragione, Metil. Approfitto per una domanda visto che è il primo commento: per scegliere a chi dare l'8x1000 e il 5x1000, nel caso in cui si scelga di non presentare la dichiarazione tramite CAF (perchè si percepisce solo lo stipendio da dipendente e si possiede solo la prima casa, per capirci, e non si hanno spese da detrarre), come si deve fare? è vero che si deve consegnare il modulo in un ufficio postale?
    Grazie

    RispondiElimina
  3. Ma questi parlano per dare aria alla bocca, sono così annoiati dalla propria misera e inutile esistenza che non hanno altro da fare che rendere misera quella altrui. Patetici.

    RispondiElimina
  4. Si ma comunque questo Pagliarani, come si dice in gergo, ha l'aria di uno che non la racconta giusta.

    RispondiElimina
  5. Ma cosa volete che vi dica Don Davide Pagliarani? Uno che è a capo di una organizzazione come la Fraternità Sacerdotale San Pio decimo non può uscirsene con altre parole se non con quelle, e vedere solo quello che si vuole vedere ignorando il resto... Per me è tutto regolare... Mi roderebbe di più se una cosa così la dicesse Milingo.

    RispondiElimina
  6. @ rospo: quelle parole sono poi la posizione ufficiale della chiesa cattolica; magari altri usano toni più sfumati, ma il concetto rimane quello. L'omosessualità per i cattolici continua ad essere uno dei quattro peccati che "gridano vendetta al cospetto di Dio": in soldoni, un mostruoso abominio.

    RispondiElimina
  7. ma io conosco un sacco di omosessuali che hanno procreato!...

    RispondiElimina
  8. faccio sommessamente notare che nemmeno una società fatta di ingegneri ha la minima probabilità di riprodursi!!! ;)

    ciò detto è aberrante, oltre il concetto espresso, il fatto che tali esternazioni siano sempre più frequenti...

    RispondiElimina
  9. Io sono decisamente " etero".. ma penso: " Scusate, ma se due persone si amano, a me perché deve dare fastidio? Magari farmi i fatti miei... ? "...
    E... @ SILVIETTA.. beh, smetti di leggermi nel pensiero !
    ( Mi hai rubato la battuta ! )
    Ragazzi, consideriamo il sentimento o solo la " riproduzione "? Cavolo,mica siamo bestie da monta...
    Piero.

    RispondiElimina
  10. No ma l'illogicità della questione procreativa è totale.
    Come se una persona in quanto omosessuale non potesse mettere al mondo un figlio...
    Secondo questa logica, le lesbiche che hanno figli e gay e lesbiche che hanno avuto figli magari in matrimoni finiti male (cosa comunissima) sarebbero quindi poi liberi di farsi i fatti loro?
    Ma si rendono conto di quello che dicono? Mah.
    by La Tigre

    RispondiElimina
  11. Bene, se il problema è che le coppie gay non procreano (che poi non è vero, esiste l'inseminazione tra amici e quella artificiale) immagino che chi sostiene questa tesi sarà in favore del diritto d'adozione di figli alle coppie gay e anche ai singoli, a questo punto.

    RispondiElimina
  12. @piero_lavorando da anni con gli ingegneri la mia era qualcosa di più che una battuta!!! :D

    RispondiElimina
  13. @silvietta.... ma come te permetti?!?!?! :D

    Su un simpatico blog integralista cattolico (che poi chissà perché questi blog sono sempre moderati.. mah..) il simpatico tenutario asseriva, appunto, che una coppia gay non può procreare ed è per questo che non è accettabile. Ovviamente avevo fatto notare quello che è scritto in questo post: e le coppie che sanno di non essere fertili? non dovrebbero più scopare a logica... mi rispose che no, Dio è onnipotente e quindi poteva anche avvenire il miracolo per queste coppie. Dunque risposi che poiché Dio è onnipotente anche due maschietti potrebbero per miracolo procreare oppure si limitava l'onnipotenza del Signore... non venni pubblicato.

    io credo che ci sia qualcosa che ci sfugge... questo "odio" verso i gay da parte della chiesa, basato sul niente, mi è incomprensibile. Deve esserci qualcosa dietro che non sappiamo, se no non si spiega. Non mi pare che i gay tolgano soldi ai preti, non capisco proprio. E' per distogliere l'attenzione? creare un qualcosa che "faccia gruppo"? boh.

    RispondiElimina
  14. Credo che la Chiesa attacchi in questo modo le coppie omosessuali non tanto per l'orientamento sessuale in sè quanto perchè portano avanti l'idea di coppia (e di sesso) non fondata sulla procreazione. Il terrore che la separazione tra sesso e procreazione si faccia strada tra le persone li spinge a questa aggressività.

    RispondiElimina
  15. @khaa_certo, peccato che non si accorgano di quanti fedeli etero della domenica copulino nello stesso modo da secoli, ovvero senza avere la benché minima intenzione di procreare!!! la solita storiella della pagliuzza e della trave...

    @bellobello_mica sarai un ingegnere??? ;)

    RispondiElimina
  16. @silvietta.
    Sicuro. Cosa accadrebbe però se ci fosse una consapevolezza comune e diffusa sulla differenza tra sesso e procreazione?

    RispondiElimina
  17. @khaa_scusa, ma pensi davvero che il mondo non abbia già questa consapevolezza??? hai una vaga idea di cosa succede nel mondo reale???

    RispondiElimina
  18. Metilparaben,
    con un minimo di logica questo post non ci combina con il cattolicesimo e quella comunemente chiamata Chiesa. La fraternità San Pio X è dei lefebriani e no, non sono stati riammessi nella Chiesa Cattolica.

    RispondiElimina
  19. @silvietta.
    No, credo che il mondo non ce l'abbia, e che sia ancora questo il punto sul quale la Chiesa insista.
    Insiste su questo riguardo il matrimonio, la contraccezione e la prevenzione dell'AIDS. La fusione tra sesso e procreazione è la chiave di volta che regge il suo credo e la sua politica. Se venisse meno, sarebbe costretta a rivedere tutte le sue posizioni, negando quell'aura di "infallibilità" di cui si circonda. Pensa alla pedofilia nella Chiesa Cattolica: si sente colpita nel vivo perché è accusata di molestie orribili e di insabbiamenti. Ma, aggiungerei: queste molestie non sono il modo più orribile di negare quanto predicano (sesso=procreazione)? Il passo è breve, e non hanno trovato di meglio che inventarsi complotti degni della propaganda nazista.

    RispondiElimina
  20. Se e` per questo, neanche una societa` di preti ha un futuro...

    Come la mettiamo? Anche la castita` ed il celibato sono reati contro l'umanita`... o no?

    RispondiElimina
  21. di logica s'impone una legge che costringa i giovani maschi e le donne in età fertile a sposarsi e procreare,
    possibilmente entro i 25 anni,
    massimo 30,
    pena il trasferimento coatto in apposita cella detentiva dalla quale potranno uscire solo all'esito del di lei ingravamento.

    RispondiElimina
  22. allora io prenoto subito una cella vista mare...

    RispondiElimina
  23. Se è giusto che ci siano delle leggi che puniscono l'omofobia io mi chiedo sinceramente perchè non ci devono essere anche delle leggi che puniscano anche l'avversione per altre forme di rapporti sessuali fra consenzienti che però sono avversati da una presunta morale della maggioranza? Per esempio perchè non perseguire penalmente anche le aggressioni o le offese o le semplici manifestazioni di ostilità nei riguardi, per esempio, delle prostitute o dei loro clienti o nei riguardi dei vari lavoratori e lavoratrici del sesso? Cioè con rispetto parlando perchè non fare leggi anche contro la prostituto-fobia o contro la porno-fobia? O contro la sessuofobia in generale che porta ad offendere o a discriminare le persone sessualmente un pò promiscue? Perchè fare la legge solo in difesa degli omosessuali che non sono di certo le uniche vittime della sessuofobia? Tipo-Perplesso-Complesso

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post